Era mio fratello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Era mio fratello
PaeseItalia
Anno2007
Formatominiserie TV
Generedrammatico, poliziesco, giallo
Puntate2
Durata95 min
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreAchille Manzotti
RegiaClaudio Bonivento
SoggettoAchille Manzotti, Donato Carrisi
SceneggiaturaClaudio Corbucci, Donato Carrisi
Interpreti e personaggi
FotografiaEmilio Loffredo
MontaggioAntonio Siciliano
MusicheCarlo Crivelli
ScenografiaNello Giorgetti
CostumiTiziana Mancini
ProduttoreAchille Manzotti
Produttore esecutivoClaudio Mancini
Casa di produzioneRai Fiction, Faso Film
Prima visione
Dal30 settembre 2007
Al1º ottobre 2007
Rete televisivaRai 1

Era mio fratello è una miniserie televisiva italiana composta da 2 puntate, prodotta nel 2007 da Rai Fiction e Faso Film.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Era mio fratello è l'ultima fiction ideata, scritta e prodotta da Achille Manzotti, noto produttore cinematografico e televisivo italiano scomparso prematuramente il 20 luglio del 2007[1], a pochi mesi dalla messa in onda della miniserie, che è stata trasmessa in prima visione TV domenica 30 settembre e lunedì 1º ottobre 2007 in prima serata su Rai 1.

Questa miniserie è stata girata in varie location della Calabria: Reggio Calabria, Palmi, Catona, Melito di Porto Salvo, Villa San Giovanni e Pentidattilo; viene affrontato in maniera realistica il tema della 'ndrangheta. I generi presenti sono il drammatico, il poliziesco e il giallo. La regia è di Claudio Bonivento.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Era mio fratello: una storia sulla 'Ndrangheta per Raiuno, in tvblog.it, 30 settembre 2007. URL consultato il 18 ottobre 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]