Bianca (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bianca
Bianca.png
Una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1984
Durata96 min
Rapporto1,85:1
Generedrammatico, commedia, sentimentale
RegiaNanni Moretti
SoggettoNanni Moretti
SceneggiaturaNanni Moretti, Sandro Petraglia
ProduttoreAchille Manzotti
Casa di produzioneFaso Film, Reteitalia
Distribuzione in italianoCIDIF
FotografiaLuciano Tovoli
MontaggioMirco Garrone
MusicheFranco Piersanti
ScenografiaGiorgio Luppi, Marco Luppi
Interpreti e personaggi

Bianca è un film del 1984 diretto ed interpretato da Nanni Moretti. Nella storia si intrecciano drammi psicologici e sentimentalismo, insieme alla commedia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Michele Apicella, un giovane professore di matematica, si stabilisce nella sua nuova casa romana e fa conoscenza con i suoi vicini: Massimiliano e Aurora, una giovane coppia alle prese con i problemi di tutti i giorni, e Siro, un anziano signore amante delle donne e della bella vita.

Michele vive solo ed è pieno di manie e di fobie: igienista all'eccesso, perfezionista, osservatore quasi ossessivo della realtà e della gente che gli sta intorno, scrutatore della vita altrui che giudica persino dalle scarpe. La scuola dove va ad insegnare è la "Marilyn Monroe", surreale istituto sperimentale formato da allievi studiosissimi e dal comportamento irreprensibile, dotato di bar, pista elettrica, flipper e slot machine per i professori, dove la foto del Presidente della Repubblica è sostituita con quella di Dino Zoff e i professori tengono lezioni su Gino Paoli e hanno uno psicologo a disposizione.

Nelle ore libere Michele si dedica alla sua passione, l'osservazione dei comportamenti dei propri amici, specialmente delle coppie: una sorta di ossessiva indagine di cui riporta i risultati su schede conservate in un archivio. Michele controlla la vita degli altri così come controlla il mondo intero, nel tentativo di riportarlo a quello che ritiene essere l'ordine corretto.

Nel frattempo avvengono strani omicidi nei quali vengono coinvolti alcuni suoi amici e vicini di casa e il commissario incaricato delle indagini inizia a interessarsi del professore, il quale accentua i suoi comportamenti nevrotici e ossessivi. Michele inizia una relazione sentimentale con Bianca, la nuova insegnante di francese della scuola ma, come afferma lui stesso, «non è abituato alla felicità» e, per timore del disordine che potrebbe sconvolgergli la vita, decide di mettere fine alla relazione.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

  • Il personaggio dello psicologo è interpretato da Luigi Moretti, padre del regista.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nei titoli di coda del film è presente un errore: l'anno di produzione risulta essere infatti il MCMXXXIV (1934), quando in realtà dovrebbe essere il MCMLXXXIV (1984).

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN176455498
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema