Young Jeezy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Young Jeezy
Young Jeezy
Young Jeezy
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rap
Periodo di attività 2001 – in attività
Etichetta Def Jam
Corporate Thugz Entertainment
Gruppi U.S.D.A (United Streets Dopeboyz of America)
Boyz N da Hood (Sua vecchia Crew)
Album pubblicati 4
Studio 4
Live 0
Raccolte 0
Sito web

Jay Jankins, meglio conosciuto con gli pseudonimo di Young Jeezy, Trap Star e in precedenza con quello di Lil' J (Columbia, 12 ottobre 1977), è un rapper statunitense. Inizialmente in contratto con la Bad Boy Records come membro del quartetto hip hop Boyz N Da Hood, ha poi intrapreso una carriera da solista con la Def Jam Records.[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jay Jenkins nasce a Columbia (Carolina del Sud) e cresce nella città di Macon (Georgia) nei quartieri di Duncan Blocc e Unionville. Successivamente si trasferisce ad Atlanta. Poiché i suoi genitori sono divorziati, i vari membri della sua famiglia si alternano frequentemente la sua custodia. In un'intervista con la rivista XXL, Young Jezzy ha descritto la sua gioventù come "vuota".

Carriera musicale[modifica | modifica sorgente]

2001-2005: Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Ad Atlanta, viene influenzato dai cugini maggiori e fonda la Corporate Thugz Entertainment. Investe il denaro proveniente da altre attività e lo guadagna arrivando a promuovere i dischi della Cash Money Records. Inizia a rappare, realizzando dischi underground e mixtapes di vario genere.

Nel 2001 autoproduce il suo primo disco Thuggin' Under the Influence, con lo pseudonimo di Lil' J, al disco hanno partecipato artisti come Kinky B, Fidank e Lil Jon, che ha anche prodotto alcuni brani[2]. Nel 2003 autoproduce ed autodistribuisce il suo secondo disco, Come Shop Wit' Me. Nel mercato underground il prodotto arriva a vendere oltre 50.000 copie, determinando il successo di Jeezy[3]. Le sue rappate sono caratterizzate da esclamazioni come: "yeeeeeah!" (sì!), "that's riiiight!" (è così!), "heeeeeey!" (ehi!), "daaaaaaamn!" (dannazione!), "ah aaaaah!".

Preso sotto protettorato di Diddy della Bad Boy Records, diventa membro del gruppo Boyz N Da Hood.

2005 - ad oggi: I successi dei suoi tre album[modifica | modifica sorgente]

Young Jeezy nel 2005

Nell'estate del 2005 inizia a lavorare sul suo LP solista, Let's Get It: Thug Motivation 101, arrivato in testa alle classifiche di vendita degli LP's per qualche settimana dopo la sua uscita. Al disco collaborarono svariati artisti: Young Buck, T.I., Trick Daddy, Akon, Mannie Fresh, Lil Scrappy, Bun B, Lloyd, Slick Pulla e Lil Will.[4] In svariate interviste e su diversi nastri, Jeezy affermò la sua ostilità verso la musica commerciale nei suoi brani, ed affermò inoltre che la sua street credibitly era la sua unica preoccupazione.[5][6] Sempre nel 2005 Young Jeezy collaborò a diverse hit fra le quali vanno ricordate "Icy" di Gucci Mane col rapper Boo[7] e "Dem Boyz" creata insieme ai Boyz N da Hood. Nel 2006 collabora al singolo "Say I" di Christina Milian. Il 12 dicembre 2006 è la volta del suo disco The Inspiration: Thug Motivation 102, che gode della participazione di artisti come: T.I., Keyshia Cole, R. Kelly, Timbaland, Bloodraw e Slick Pulla (Bloodraw e Slick Pulla sono i due membri della sua neofita crew U.S.D.A.). Il primo singolo di questo disco è "I Luv It", prodotta da DJ Toomp e posizionatasi al n° 14 della Billboard Hot 100. Il secondo singolo è "Bury Me a G", il terzo "Go Getta", con la collaborazione di R. Kelly. Nel marzo 2007 prende inizio il tour del rapper "I Am the Street Dream" (ed in seguito il suo mixtape con DJ Drama assumerà lo stesso titolo). Il 2 maggio prende parte al programma su BET, Access Granted per la sua canzone con Keyshia Cole, "Dreamin'". Il 22 maggio arriva il primo disco del collettivo rap U.S.D.A., Young Jeezy Presents USDA: Cold Summer (The Authorized Mixtape). Partecipa al remix del brano di Gorilla Zoe, "Hood Nigga", contenuto nel mixtape della serie "Gangsta Grillz" con DJ Drama "Hood Nigga Diaries: American Gangsta Part 2", insieme a Big Boi, Block, Jody Breeze e Rick Ross. Recentemente il rapper ha partecipato al brano del cantante R&B Usher, "Love in This Club".

Il 2 maggio 2008 Jeezy con la partecipazione di Kanye West e la produzione di Drumma Boy, ha pubblicato il primo singolo estratto dal suo terzo disco sotto Def Jam, The Recession, col titolo di "Put On". A "Put On" sono seguiti i brani "Vacation", "Crazy World", "My President" (in collaborazione con Nas) e "Who Dat", che hanno completato la serie di singoli estratti dal nuovo disco. Finito il lavoro con "The Recession", Jeezy ha iniziato una serie di collaborazioni con diversi artisti R&B, tra cui Akon, col quale ha realizzato il singolo "I'm So Paid", insieme a Lil Wayne. Nel contempo, "Love in this Club" raggiunge la vetta della classifica Billboard Hot 100. In seguito ha collaborato con Ciara nel singolo Never Ever, estratto dall'album Fantasy Ride.

Young Jeezy inoltre è un personaggio del videogame picchiaduro per console Def Jam: Icon.

Altre vicende[modifica | modifica sorgente]

Snowman[modifica | modifica sorgente]

Jeezy col suo appellativo "Snowman", fa un chiaro riferimento alla spaccio di cocaina, in quanto egli in giovane età fu uno spacciatore della medesima sostanza. Inoltre avviò la produzione di una linea di T-shirt popolare negli USA, raffiguranti un semplice pupazzo di neve. Tali magliette in diverse scuole superiori statunitensi sono state vietate per la loro connotazione di incitamento all'uso degli stupefacenti.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Young Jeezy scrisse e collaborò parzialmente alla hit del rapper Gucci Mane "Icy", col rapper Boo. Con molte probabilità il rapper non fu mai propriamente pagato per il suo lavoro. I membri del gruppo di Gucci Mane avevano asserito che i membri della gang provenienti dall'area di Mechanisville avessero attaccato Gucci Mane per difendere l'onore di Young Jeezy.[8][9] Jeezy fece uscire un brano intitolato "Stay Strapped", un dissing indirizzato a Mane, il brano fu realizzato sulla base della canzone di T.I. "A.S.A.P.". In un recente mixtape, "The Hood News Page 3: Jay-Z Boycotts Cristal", Mane ha attaccato Jeezy con Jay-Z sul suo brano "745". Jeezy si è rivolto a Mane nello stesso mixtape col brano "Break It Down" in collaborazione con Cmillz.

Nas citò il rapper Young Jeezy (ed anche altri rapper del sud degli Stati Uniti), per essere uno dei responsabili della morte dell'hip hop. Jeezy rispose con un dissing indirizzato a Nas.[10]

Toyz n da Hood[modifica | modifica sorgente]

Young Jeezy nella settimane precedenti il Natale ha presentato una serie di giocattoli insieme alla sua label Corporate Thugz Entertainment. La serie di giocattoli era composta da 1000 pezzi per 1000 bambini nelle varie zone di Atlanta. La distribuzione dei giocattoli cominciò il 17 dicembre 2007 con l'apertura del CTE Christmas Kickoff from 10PM to 5AM at Club Miami. I giochi vennero distribuiti al centro Old Fourth Ward Community di Atlanta.[11]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Young Jeezy.

Album[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Young Jeezy - IlRap.com
  2. ^ Thuggin' Under the Influence. Retrieved on 29 November, 2006.
  3. ^ Ethan Brown (May 4, 2006). Come Shop Wit' Me sales. Retrieved on 29 November, 2006.
  4. ^ Ethan Brown (May 4, 2006). Album sales. Retrieved on 29 November, 2006.
  5. ^ My Hood lyrics. Retrieved on 29 November, 2006.
  6. ^ XXL Magazine. Jeezy wants street cred. Retrieved on 29 November, 2006.
  7. ^ Popular single “Icy”. Retrieved on 29 November, 2006.
  8. ^ Beef with Gucci Mane. Retrieved on 29 November, 2006.
  9. ^ Gucci Mane - IlRap.com
  10. ^ Young Jeezy Talks About Nas
  11. ^ HHWorlds.com – Young Jeezy Hosts 'Toyz n da Hood' (December 14, 2007)
  12. ^ New dajfam.com - Young Jeezy News: The Recession

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85860692 LCCN: n/2005/63323