Xfce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Xfce
Logo
XFCE-4.10-Desktop.png
Sviluppatore Sviluppatori multipli[1]
Ultima versione 4.10 (28 aprile 2012)
Sistema operativo Unix-like
Linguaggio C (GTK+ 2)
Genere Desktop environment
Licenza GNU GPL e GNU LGPL
(Licenza libera)
Sito web www.xfce.org

Xfce (pronunciato come se ogni lettera fosse indipendente dalle altre), è un ambiente desktop per vari sistemi Unix-like (come GNU/Linux o FreeBSD), creato da Olivier Fourdan nel 1996.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

XFCE si pone l'obiettivo di essere leggero e veloce pur restando visivamente appetibile e semplice da utilizzare. Una delle caratteristiche principali di Xfce è quella di essere composto da numerosi componenti che, nel loro insieme, formano l'ambiente desktop, ma se utilizzati singolarmente permettono all'utente di creare una propria sessione personalizzata contenente solo le funzioni di cui egli necessita.

Attualmente fa uso del toolkit GTK+ 2 (anche se è in corso l'intera riscrittura dell'ambiente desktop utilizzando il toolkit GTK+ 3. Alcuni componenti portanno già utilizzare le nuove librerie grafiche nella versione 4.12, ma il definitivo passaggio al nuovo toolkit è previsto per la versione 4.14)[senza fonte] lo stesso utilizzato da GNOME 2 ma tuttavia utilizza meno risorse dei più blasonati GNOME e KDE rendendolo un ottimo compromesso tra leggerezza, funzionalità e bellezza dell'interfaccia. Il window manager utilizzato è Xfwm4, un software nato in seno al progetto e creato specificamente per Xfce che dalla versione 4.2 integra un proprio compositor.

Xfce lascia inoltre molta libertà all'utente in fase di compilazione permettendo così alle varie distribuzioni Linux per cui è pacchettizzato di fornire all'utilizzatore esperienze molto diverse tra loro sia a livello grafico che nell'utilizzo del sistema stesso.[2]

Componenti[modifica | modifica sorgente]

Xfce è dotato di una serie di applicazioni grafiche create utilizzando il framework di sviluppo messo a disposizione da questo ambiente desktop. Oltre ai software più comuni per un desktop environment quali xfce4-terminal (un emulatore di terminale), xfce4-settings (un'interfaccia grafica per gestire le impostazioni di sistema) e xfdesktop (il software che si occupa della gestione del desktop), Xfce fornisce una serie di applicazioni che nel corso degli anni hanno suscitato un forte apprezzamento dalla comunità GNU/Linux al punto che spesso molte di loro vengono utilizzate indipendentemente da Xfce. Ecco le principali:

Midori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Midori (browser).

Midori[3] è un browser web basato su WebKit e fa dei suoi punti di forza la velocità, la leggerezza e il rispetto per la privacy dell'utente. Oltre ad essere il browser di default di Xfce è stato adottato anche da distribuzioni che non utilizzano l'intero ambiente desktop come Bodhi Linux e elementary OS, l'ultima delle quali contribuisce attivamente allo sviluppo di questo software.

Thunar[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Thunar.

Il file manager predefinito di Xfce. Come tutti i componenti di questo ambiente desktop mira ad essere leggero e veloce anche su hardware più datati. Caratteristiche peculiari di questo software sono la sua estensibilità tramite vari plugin e la possibilità per l'utente di creare azioni personalizzate che permettono di automatizzare le più disparate funzioni.

Xfburn[modifica | modifica sorgente]

Un'applicazione per masterizzare CD o DVD. Permette la cancellazione di dischi riscrivibili, la creazione e masterizzazione di dischi audio, video o dati e supporta i principali formati di file immagine.

xfce4-panel[modifica | modifica sorgente]

Xfce4-panel è un programma di Xfce che gestisce i pannelli, che possono contenere diverse applet: dai classici lanciatori, cioè icone che avviano un determinato programma (o comando), a strumenti più complessi come un selettore per i workspace, una lista delle finestre aperte, o un'applet che controlli la posta elettronica.
Contenendo quindi gran parte del necessario per interagire con il resto del desktop environment, è considerato una delle applicazioni fondamentali di Xfce.

xfwm4[modifica | modifica sorgente]

Il window manager ufficiale del progetto Xfce è stato sviluppato secondo le linee guida di tale desktop environment. È stato il primo gestore delle finestre a integrare un compositor opengl, permettendo, anche ad un computer dotato di hardware poco performante, di avere effetti grafici come ombre e trasparenze.

Utilizzo nelle distribuzioni GNU/Linux[modifica | modifica sorgente]

È possibile trovare Xfce nei repository della maggior parte delle distribuzioni GNU/Linux tra cui Arch Linux, Debian, Fedora, Mageia, OpenSuse ed Ubuntu. Attualmente viene inoltre utilizzato come ambiente desktop di default su:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedasi la pagina dei ringraziamenti sul sito ufficiale di Xfce
  2. ^ Un esempio di ciò è la profonda differenza tra un'installazione di Xfce su Archlinux e l'installazione di default di Xubuntu.
  3. ^ Midori  ·  A lightweight, fast, and free web browser
  4. ^ spin di Fedora

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]