Terminale virtuale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Emulatore di terminale)
(Xterm in esecuzione su Linux)

Un terminale virtuale (o emulatore di terminale) è un programma o un servizio del sistema operativo che emula il comportamento di un terminale testuale.

È notevolmente utilizzato nelle distribuzioni GNU/Linux.

Utilizzo del termine[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome deriva dai terminali dei primi computer multiutente, dei quali riproduce la rappresentazione di solo testo sul monitor e le combinazioni di tasti.

La frase terminale virtuale tende ad essere usato per riferirsi alle emulazioni provviste direttamente dal sistema operativo, come ad esempio nel caso delle console virtuali di FreeBSD[1] o di Linux[2], mentre invece emulatore di terminale viene solitamente utilizzato per indicare i programmi che forniscono un'emulazione nell'ambito di un'interfaccia grafica.

Nei sistemi Unix e Unix-like un terminale virtuale è un'interfaccia a riga di comando sulla quale è solitamente in esecuzione una shell testuale che permette di eseguire anche programmi testuali, interagendo con essi attraverso i loro canali standard.[3]

Esempi di emulatori di terminali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) What is a virtual console and how do I make more? in Frequently Asked Questions for FreeBSD 5.X and 6.X. URL consultato il 02-06-2008.
  2. ^ (EN) Console generalities in The Linux keyboard and console HOWTO, 12-10-2002. URL consultato il 02-06-2008.
  3. ^ Definizione di finestra terminale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica