Openbox

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Openbox
Openbox con Mozilla Firefox, Exaile e Obconf aperti e Thunar arrotolato
Openbox con Mozilla Firefox, Exaile e Obconf aperti e Thunar arrotolato
Sviluppatore Dana Jansens
Ultima versione 3.5.2 (12 agosto 2013)
Sistema operativo Unix-like
Linguaggio
Genere Windowing system
Licenza GPL
(Licenza libera)
Sito web openbox.org

Openbox, in informatica, è un gestore delle finestre minimale per X Window System. Può essere utilizzato da solo, o all'interno di un ambiente desktop. Viene utilizzato di default in LXDE.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Originariamente basato su un fork di Blackbox 0.65.0[1], il codice sorgente è stato totalmente riscritto in linguaggio C. Dalla versione 3.0, il progetto Openbox non contiene alcun riferimento al codice di Blackbox.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il suo punto di forza è l'aderenza agli standard, una caratteristica che lo rende adatto per l'integrazione su desktop inusuali. È inoltre decisamente più leggero di KWin o Metacity, ma comunque ricco di opzioni di configurazione. Openbox è fortemente orientato alla funzionalità: la leggerezza va a discapito della grafica.

Le caratteristiche principali sono:

  • supporto completo alle convenzioni ICCM;
  • supporto completo alle specifiche EWMH;
  • rendering del testo tramite Pango, la libreria alla base del toolkit GTK+;
  • menu dinamici da dove poter richiamare le applicazioni.

Modalità di funzionamento[modifica | modifica sorgente]

Dispone di un menu dinamico configurabile, richiamato da un evento predefinito del mouse o della tastiera (di default un click col tasto destro sulla scrivania). La peculiarità di questo menu è che, unitamente alla classica configurazione con le opzioni elencate in un file di testo, Openbox offre la possibilità di usare i pipe menus, cioè menu definiti al volo dall'output di un programma.

Ciò apre molte possibilità: ci sono pipe menus associati ai bookmark di un browser o che monitorano lo stato del PC, che notificano se ci sono nuove E-mail non lette o addirittura che si collegano a feed RSS[2].

Configurazione[modifica | modifica sorgente]

Obconf, l'editor grafico per la configurazione di Openbox

Il window manager dispone di due file di configurazione posizionati nella directory ~/.config/openbox: il file menu.xml e rc.xml. L'utente può modificare questi file con un normale editor di testo o, in alternativa, può usare un programma visuale di configurazione: OBConf.

Tutta la configurazione del mouse e della tastiera può essere modificata usando OBConf. Le modalità di configurazione sono innumerevoli: si può impostare, per esempio, che una finestra venga spostata al desktop 3 quando si clicca con il tasto centrale del mouse sul pulsante di chiusura della finestra. Si possono altresì configurare combinazioni di tasti per eseguire i compiti più comuni, come passare da un desktop ad un altro o spostare una finestra tra i desktop.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

NB: Themes at: http://box-look.org/?PHPSESSID=17beffcd573470c1a81b929bdcdc60d4

  1. ^ Cenni sulle origini in ChangeLog di Openbox-2. URL consultato il 14-09-2008.
  2. ^ Elenco di pipe menus per Openbox in Sito ufficiale. URL consultato il 14-09-2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]