Wyclef Jean

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wyclef Jean
Fotografia di Wyclef Jean
Nazionalità Haiti Haiti
Genere Rap
Rhythm and blues
Soul
Reggae
Periodo di attività 1987 – in attività
Album pubblicati 6
Sito web

Nelust Wyclef Jean (Croix-des-Bouquets, 17 ottobre 1972) è un rapper haitiano.

Artista reggae, produttore e membro del trio hip-hop The Fugees, ha collaborato nel 2006 alla pubblicazione di Hips Don't Lie con la cantante colombiana Shakira. Celebre anche la sua collaborazione con Bono degli U2 nel 1999 per la realizzazione del brano New Day.

Biografia e carriera[modifica | modifica sorgente]

I Fugees firmarono un contratto con la Ruffhouse Records che pubblicò il loro album di debutto Blunted on Reality, che non ebbe grande successo. Il secondo album del gruppo The Score invece fu un enorme successo internazionale. Ciò nonostante nel 1997 Wyclef Jean annunciò di voler proseguire la propria carriera musicale come solista e nello stesso anno pubblicò il suo primo lavoro Wyclef Jean Presents the Carnival Featuring the Refugee All-Stars (generalmente chiamato solo The Carnival). Nell'album figuravano i featuring anche dei suoi ex compagni Lauryn Hill e Pras Michel, oltre che altri rinomati artisti. L'album ebbe un buon successo commerciale.

Nel 1999 incide un disco singolo a cui partecipa Bono Vox, New Day che ottiene una ottima accoglienza in tutto il mondo.

Durante il concerto Woodstock 1999, Jean rese omaggio a Jimi Hendrix (che aveva partecipato a Woodstock 1969) dando fuoco alla propria chitarra dopo aver cantato "The Star Spangled Banner", ma ustionandosi le dita.[1]

Nel 2000 viene pubblicato il secondo album di Jean The Ecleftic: 2 Sides II a Book. Questa volta collaborano all'album il wrestler The Rock (nella canzone It Doesn't Matter,tratta proprio da una delle catchprase di Rock) Youssou N'Dour, Earth, Wind & Fire, Kenny Rogers, e Mary J. Blige, fra gli altri. Il singolo 911 in duetto con Mary J. Blige viene nominato come miglior canzone hip hop agli MTV Europe Music Award nel 2000.[2]

Il terzo album di Wyclef Jean, Masquerade, viene pubblicato nel 2002, anno in cui il musicista compone la colonna sonora (e figura come attore) nel film Shottas, mentre nel 2003 segue a ruota il suo quarto lavoro The Preacher's Son, ideale seguito di The Carival.

Nel 2004, Jean pubblica il suo quinto album intitolato Sak Pasé Presents: Welcome to Haïti (Creole 101). Nell'album la maggior parte dei brani sono cantati in francese di Haiti. Nell'album è presente una cover di Fortunate Son dei Creedence Clearwater Revival, utilizzata nella colonna sonora del film The Manchurian Candidate, e l'inedito Million Voices, scelta invece per il film Hotel Rwanda.

Jean scrive e produce anche i brani della colonna sonora del documentario del 2003 The Agronomist di Jonathan Demme, sull'attivista haitiano Jean Dominique. Inoltre insieme a Jerry 'Wonder' Duplessis, Jean lavora anche sulla colonna sonora del documentario Ghosts of Cité Soleil,[3] nel quale oltretutto compare in una scena in cui parla al telefono con un aspirante rapper, Winston "2Pac" Jean.[4]

Fra il 2004 e il 2006 i media parlano di una possibile riunione dei Fugees. La notizia però viene smentita da Pras, che afferma che sia per lui che per Wyclef Jean la cosa sarebbe attuabile, ma Lauryn Hill è ormai troppo proiettata nella sua carriera da solista.

Wyclef Jean ha annunciato l'uscita di un nuovo album previsto per il settembre 2007, ma fino ad ora è stato pubblicato soltanto un nuovo singolo, intitolato Sweetest Girl (Dollar Bill), che figura la partecipazione di Lil' Wayne, Niia ed Akon.

Nel 2006 ha collaborato con Shakira nella registrazione del brano Hips Don't Lie che si è rivelato essere uno dei dischi di maggior successo nella storia della musica.

Nel 2007 partecipa al nuovo album di Eros Ramazzotti per il quale incide una nuova e spumeggiante versione di L'aurora, celeberrima canzone del cantautore romano.

Il 22 gennaio 2010 ha concluso la manifestazione benefica Hope for Haiti Now: A Global Benefit for Earthquake Relief a favore dei terremotati dell'isola caraibica, interpretando un medley musicale sulla base di Rivers of Babylon e Yéle.

Il 5 agosto 2010 dichiara di volersi candidare alla presidenza di Haiti. Tuttavia diverse personalità tra i quali l'attore Sean Penn e l'ex compagno nei Fugees Pras non gli hanno risparmiato critiche. Il primo infatti ha detto di non aver mai visto da quelle parti Jean, mentre, Pras invece giustifica la sua contrarietà poiché "non ha un piano per gli sfollati". Il 21 agosto si apprende che il suo nome non compare nella lista dei candidati, resa nota dalla Commissione elettorale haitiana, e pertanto non potrà presentarsi alle elezioni presidenziali di Haiti.[5]

Il 19 marzo 2011 viene ferito alla mano da un colpo di pistola durante un comizio politico che stava tenendo a Port-au-Prince.[6]

Nel 2013 incide insieme a David Correy e ai Tokio Hotel la canzone I am in supporto della causa anti bullismo, pregiudizi e discriminazione lanciata dalla NFL Characters Unite.

Nel 2014 viene arrestato per spaccio di stupefacenti e condannato a 100 ore di lavori utili per la società.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Dal 1994 Jean è sposato con la stilista di moda Marie Claudinette Pierre-Jean, con la quale nel marzo 2005 ha adottato la piccola Angelina Claudinelle.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • 1997 Wyclef Jean Presents: The Carnival Featuring the Refugee All-Stars
  • 1998 Recorded "New Day" feat. Bono degli U2
  • 2000 The Ecleftic: 2 Sides II a Book
  • 2001 Wish You Were Here
  • 2002 Masquerade
  • 2002 One Nite Stand with German singer Sarah Connor
  • 2003 The Preacher's Son
  • 2004 Sak Pasé Presents: Creole 101 (Welcome to Haïti)
  • 2004 Recorded "Dance Like This" with Claudette Ortiz for the Dirty Dancing: Havana Nights Soundtrack.
  • 2006 Recorded "Hips Don't Lie / Será, Será" (a remake of "Dance Like This") with Colombian singer Shakira
  • 2006 Recorded "Why Don't We (Aman Aman)" with Turkish star Tarkan
  • 2006 Recorded "Nuestro Himno" in collaboration with Pitbull, Carlos Ponce, and Olga Tañón
  • 2006 Recorded "Heaven's in New York" for the One Last Thing soundtrack.
  • 2007 Second Wind (TBR)
  • 2007 Carnival Vol II: Memoirs of an immigrant

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) David Peisner, Rock Stars Who've Caught Fire Onstage!, Blender Magazine Online, febbraio 2007. URL consultato il 2 marzo 2007.
  2. ^ BBC News (Oct. 2, 2000): "MTV Europe Music Awards: The nominations"
  3. ^ Ghosts Of Cité Soleil - Casting Info (2005)
  4. ^ Film Journal International (June 27, 2007): Ghosts of Cité Soleil (review by Frank Lovece)
  5. ^ Niente da fare per Wyclef, bocciata la sua candidatura alla presidenza per Haiti - Adnkronos Esteri
  6. ^ Yahoo! omg! - Gossip | Vip | Celebrity

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85434168 LCCN: no/00/78329