Valle di Sesto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Val di Sesto
Sextental
Sexten-Sesto Heu 4.JPG
Una vista della Val di Sesto, in primo piano una tipica arfa.
Stati Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Province Bolzano Bolzano
Località principali Sesto

La Val di Sesto (Sextental in tedesco) è una piccola valle che collega la val Pusteria al Cadore, attraverso il Passo di Monte Croce di Comelico.

Dal punto di vista orografico la Val di Sesto separa le Dolomiti (a sud-ovest) dalle Alpi Carniche (a nord-est).

La valle è abbastanza ampia, con un confine poco marcato tra gli insediamenti rurali e quelli di fondovalle. I due paesi che vi sorgono, Sesto e Moso sono cresciuti allungandosi al bordo della strada principale e formando un continuum in cui sono oramai indistinguibili le piccole frazioni: Ferrara, San Vito, Waldheim.

Alle loro spalle si estendono i prati verdi, i masi e i fienili. Al di là del rio Sesto, verso sud le case lasciano spazio ai lariceti e ai pascoli che si estendono fino ai contrafforti dolomitici. La corona di cime della Val Fiscalina e gli avancorpi settentrionali del gruppo Tre Scarperi si impongono, disegnando un lungo panorama di creste, pareti e pinnacoli. Tanto che i valligiani hanno dato alle montagne toponimi numerici progressivi: Cima Nove, Cima Dieci (più conosciuta come Croda Rossa di Sesto), Cima Undici, Cima Dodici (più conosciuta come Croda dei Toni) e Cima Una. Queste cime vanno a creare la Meridiana di Sesto, un gigantesco orologio naturale; seguendo la posizione del sole sulle vette delle Dolomiti di Sesto è possibile conoscere l'ora esatta.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]