Val Ridanna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Val Ridanna
Ridnauntal
Vista della vallata immersa nelle nubi mattutine
Vista della vallata immersa nelle nubi mattutine
Stati Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Province Bolzano Bolzano
Località principali Racines
Fiume Rio Ridanna
Nome abitanti Ridnauner / della val Ridanna
Sito internet

La val Ridanna (Ridnauntal in tedesco) è una piccola valle lunga 18 km dell'Alto Adige, che parte da Vipiteno, fino ad arrivare alla località Masseria. I principali centri abitati della vallata sono Casateia, Telves, Mareta, Ridanna e Masseria, frazioni di Racines.

La valle è nota per la presenza del Castel Wolfsthurn presso Mareta e per il Museo provinciale delle miniere, allestito presso Masseria, anche se storicamente la zona effettivamente sfruttata era compresa tra la valle di Lazzago ed il villaggio di San Martino a Monteneve (2.385 m). Vicino al museo si trova la cappella dei minatori di santa Maddalena a Ridanna.

Le miniere di Ridanna-Monteneve[modifica | modifica wikitesto]

Le strutture esterne delle miniere di Monteneve

Il giacimento minerario di Ridanna-Monteneve, attestato sin dal 1237 come Sneberch (oggi Schneeberg) e attorno al 1500 di proprietà dei Fugger di Augusta con oltre 1000 minatori[1], è uno dei più alti d’Europa (tra i 2.000 ed i 2.500 m s.l.m.) e quello più a lungo produttivo dell’arco alpino (si estraeva argento già dalla fine del XII secolo). I numerosi impianti minerari fuori e dentro la montagna, che si erge tra la Val Ridanna e la Val Passiria, sono quasi tutti intatti. La miniera sotterranea didattica di Masseria dà un’idea della dura vita dei minatori, con la possibilità di effettuare un’escursione sottoterra nelle gallerie in disuso[2].

Luoghi d'interesse naturalistico[modifica | modifica wikitesto]

  • la gola Achenrainschlucht (fra Untergerine e Mareta)
  • le due cascate nella gola Burkhardklamm formate dal torrente Ferner, raggiungibili seguendo il sentiero n. 9 dal museo delle miniere, fino alla centrale elettrica Seebach a 1610 m s.l.m. (45 minuti)
  • il giardino delle Rocce Stanga), composto da alcune rocce sopra le quali sono piantati dei cartelli, che spiegano alcune caratteristiche della zona[senza fonte].

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La valle ospita annualmente ritiri pre-campionato di squadre di calcio professionistiche tra le quali Bari e Hellas Verona.

Sport invernali[modifica | modifica wikitesto]

Stazione sciistica specializzata nello sci nordico, la Val Ridanna ha ospitato numerose competizioni di biathlon, tra le quali i Mondiali juniores nel 2002, gli Europei nel 1996 e nel 2011, una tappa della Coppa del Mondo nel 1993 e alcune gare dei Campionati italiani nel 2004, nel 2007 e nel 2012.

La valle ha anche organizzato i Campionati sciistici delle truppe alpine nel 1997 e le gare di sci di fondo dei Campionati italiani nel 2010.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harald Haller, Hermann Schölzhorn, Schneeberg in Südtirol – Geschichte, Geschichten, Museum, Vipiteno, Museo provinciale, 2008. ISBN 978-88-89474-08-2
  2. ^ (DEIT) Sito del Museo provinciale delle miniere. URL consultato il 2 agosto 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]