Croda dei Toni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Croda dei Toni
Zwölferkofel.jpg
La Croda dei Toni
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Provincia Belluno Belluno
Bolzano Bolzano
Altezza 3.094 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°37′07.43″N 12°21′42.66″E / 46.61873°N 12.361851°E46.61873; 12.361851Coordinate: 46°37′07.43″N 12°21′42.66″E / 46.61873°N 12.361851°E46.61873; 12.361851
Altri nomi e significati Cima Dodici
(DE) Zwölferkofel
(Cadorino) Croda dei Tóne
Data prima ascensione 28 settembre 1874
Autore/i prima ascensione Michel Innerkofler e Johann Innerkofler.
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Croda dei Toni
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Sud-orientali
Sezione Dolomiti
Sottosezione Dolomiti di Sesto, di Braies e d'Ampezzo
Supergruppo Dolomiti di Sesto
Gruppo Gruppo della Croda dei Toni
Sottogruppo Massiccio principale della Croda dei Toni
Codice II/C-31.I-A.7.b

La Croda dei Toni o Cima Dodici (Zwölferkofel in tedesco) è una montagna delle Dolomiti orientali alta 3.094 m s.l.m.

Fa parte delle Dolomiti di Sesto e, assieme ad altre cime dolomitiche, va a costituire la meridiana di Sesto.

Il gruppo è attraversato dall'Alta via n. 5 detta del Tiziano.

Via normale[modifica | modifica wikitesto]

Per accedere alla vetta, si può percorrere la via normale, superando un dislivello di 550 metri dalla sua base. La via ha uno sviluppo di 1.100 metri, e presenta difficoltà AD+ / D-, che può raggiungere un massimo del grado 4+, sulle varianti. Per arrivare alla vetta sono comunque necessarie 5-6 ore di arrampicata dalla base del massiccio.

Punti d’appoggio[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]