Stabilisation Force

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox unità militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Toppa raffigurante lo stemma araldico di SFOR

La Stabilisation Force (SFOR) è stata una forza multinazionale della NATO dispiegata in Bosnia ed Erzegovina ed incaricata di difendere gli Accordi di Dayton.

Il contingente SFOR, nato per sostituire il contingente di IFOR, operò nell'arco di circa 8 anni con due missioni denominate rispettivamente:

  • "Operazione Joint Guard" (21 dicembre 1996 - 19 giugno 1998)
  • "Operazione Joint Forge" (24 aprile 1998 - 1º dicembre 2004)

Il contingente SFOR fu sostituito il 2 dicembre 2004 dalla missione Althea dell'Unione Europea.

Stati Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti paesi hanno partecipato, in tempi diversi con propri contingenti militari, alla forza multinazionale SFOR.

Paesi della NATO:

Paesi che non fanno parte della NATO:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]