Sean Morley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Hellooooo... Ladies! »
(Slogan di Venis)
Sean Morley
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Sean Allen Morley
Ring name (The) Big Valbowski
Chief Morley
Scott Borders
Sean Morgan
Sean Morley
Steel
Val Venis
Nazionalità Canada Canada
Nascita Oakville, Ontario
6 marzo 1971
Residenza Tampa
Altezza dichiarata 191 cm
Peso dichiarato 118 kg
Allenatore Dewey Robertson
Jason Robertson
Dory Funk jr.
Tom Prichard
Debutto 1991
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Sean Allen Morley (Oakville, 6 marzo 1971) è un wrestler canadese, noto soprattutto per la militanza nella World Wrestling Federation/Entertainment, dal 1998 al 2009. Nel corso della sua esperienza in WWF/E, Venis ha vinto una volta l'European Championship, una volta il World Tag Team Championship (con Lance Storm) e due volte l'Intercontinental Championship.

Interpreta la gimmick del pornodivo ed il suo titantron richiama alla sua "professione" con dei doppi sensi abbastanza intuibili. Molte delle storyline che lo hanno visto protagonista riguardavano proprio il suo lavoro o la sua mascolinità.

Dopo un periodo passato a lottare con il suo vero nome in TNA, il 30 ottobre 2010 ha siglato un nuovo contratto che lo riporta tra le file della WWE in qualità di producer[1][2][3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Allenamento e inizio carriera (1995-1998)[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò ad allenarsi per diventare un wrestler verso gli anni novanta sotto la tutela di Jason e Dewey Robertson debuttando nei circuiti indipendenti canadesi, per poi lottare nei circuiti internazionali, tipo la All Japan Pro Wrestling (AJPW) in Giappone, Consejo Mundial de Lucha Libre (CMLL) in messico e per la World Wrestling Council (WWC) in Porto Rico dove è diventato WWC World Tag Team Champions due volte assieme a Shane Sewell. In Giappone lottò con il ringname Sean Morgan, per Morley fu difficoltoso il fatto di pronunciare il suo ringname a causa delle lettere "L" e "R". In messico ha lottato cambiando nome in Steele riuscì a vincere il CMLL Heavyweight Championship.

World Wrestling Federation/Entertainment[modifica | modifica wikitesto]

Debutto; European e Intercontinental Championship (1998-2000)[modifica | modifica wikitesto]

Morley venne messo sotto contratto dalla World Wrestling Federation (WWF) nel 1998 ricevendo una gimmick da pornodivo con il nome Val Venis. Il suo debuttò avvenne il 18 maggio 1998 durante un edizione di Raw Is War sconfiggendo Scorpio. Il suo debutto in pay-per-view nella WWF avvenne a Fully Loaded: In Your House, battendo Jeff Jarrett.

Nella puntata di Raw Is War del 3 agosto, il suo tag team partner Taka Michinoku lo tradì alleandosi con i Kaientai. Venis sfidò i quattro giapponesi, ma i giapponesi lo sfidarono in un gauntlet match, dove a vincere fu Taka Michinoku che riuscì a terminare la striscia d'imbattibilità di Val Venis. Il feud terminò la settimana successiva in un match tra Venis e Michinoku che terminò in un no contest. Dopo aver avuto un feud con i Kaientati, Venis ottenne una title shot a SummerSlam contro l'European Champion D'Lo Brown. Venis venne squalificato, e di conseguenza Brown mantenne il titolo. Nell'edizione di Raw is War del 14 settembre, iniziò un feud con Dustin Runnels, quando Venis mostrò a Runnels un sex tape, con Venis a letto insieme alla moglie di Dustin, Terri Runnels, diventando la fidanzata del pornodivo on-screen. La faida culminò in un match a Breakdown: In Your House, dove vide Venis uscirne vincitore. Nella puntata di Raw is War del 12 ottobre, partecipò al torneo per decretare il nuovo Intercontinental Champion, sconfiggendo Marc Mero nel primo round, per poi essere sconfitto da Ken Shamrock in semfinale. Continuò la faida con Dustin Runnels nel frattempo tornato con la gimmick di Goldust, in un match svoltosi a Judgment Day: In Your House, dove venne sconfitto dal Bizzare One. I due si affrontarono ancora una volta a Capital Carnage, con la vittoria di Venis, terminando cosi la rivalità. Quando Terri confessò a Venis che era rimasta incinta, quest'ultimo la lasciò.

A fine anno formò per un breve periodo un team con The Godfather chiamato Supply and Demand. Nella puntata di Raw is War del 7 dicembre, affrontarono gli Acolytes (Bradshaw e Farooq), ma il match terminò in un no contest. Nel PPV, Rock Bottom: In Your House, i Supply and Demand persero contro Mark Henry e D'Lo Brown.

Alla Royal Rumble, prese parte al royal rumble match entrando con il numero 24, ma venne eliminato da Triple H. Il 1° febbraio 1999 a Raw is War, iniziò un feud con il campione intercontinentale Ken Shamrock dopo che Venis mostrò a Shamrock un film con Ryan Shamrock, la sorella di Ken (kayfabe) chiamato Shaving Ryan's Privates. A St. Valentine's Day Massacre: In Your House, Venis sconfisse Shamrock conquistando il titolo intercontinentale, grazie ad un aiuto da parte dell'arbitro speciale dell'incontro Billy Gunn. La notte successiva a Raw is War, mantenne il titolo intercontinentale battendo lo stesso Gunn.

Pochi giorni dopo, ruppe la relazione con Ryan Shamrock e perse l'Intercontinental Championship contro Road Dogg in una puntata di Raw is War dopo un mese di regno. Il suo debutto a WrestleMania avvenne in quel di WrestleMania XV, dove partecipò ad un four-corners elimination match. Oltre a Venis parteciparono al match anche Ken Shamrock e Goldust, ma non riuscì a riconquistare il titolo. Per tutto il resto dell'anno, ebbe dei problemi con Nicole Bass, Chyna e Debra. Venis riformò il team con The Godfather e sfidarono i campioni di coppia in un match per i titoli. Il 12 luglio a Raw is War, Venis e Godfather affrontarono i campioni di coppia ovvero gli Hardy Boyz per i titoli, ma vinsero solo per squalifica non riuscendo quindi a conquistare le corone. Venis e Godfather iniziarono un feud con Droz e Albert. La settimana successiva a Raw is War, Venis e Godfather, Droz e Albert e gli Acolytes sfidarono gli Hardy Boyz in un fatal-4 way elimination tag team match per i titoli, gli Hardy riuscirono a mantenere i titoli di coppia.

Iniziò poi brevi faide con Steve Blackman che batté a Unforgiven e con Mark Henry, che sconfisse a Rebellion. Successivamente sfidò alcuni main eventer come The Rock, Mankind e "Stone Cold" Steve Austin e British Bulldog. Alle Survivor Series, Venis, Henry, Gangrel e Steve Blackman sconfissero British Bulldog e i Mean Street Posse nel tradizionale Survivor Series elimination match.

A Armageddon, Venis schienò British Bulldog in un triple threat match che coinvolgeva anche D'Lo Brown conquistando l'European Championship. Il 10 febbraio a SmackDown, perse l'European Championship contro Kurt Angle dopo due mesi di regno. Dopo questo match, Morley non apparve in WWF fino a metà maggio, dovuto ad un infortunio al collo. A King of the Ring, partecipò al torneo, dove arrivò alle semifinali per poi essere sconfitto da Rikishi. Ciò portò un feud tra i due con Venis che turnò heel alleandosi con Trish Stratus. Con la Stratus da manager, cambiò look - con capelli corti, stivali bianchi e quasi totalmente eliminò la gimmick del pornodivo - divenne per la seconda volta Intercontinental Champion sconfiggendo Rikishi, alleandosi anche con Test e Albert.

La faida continuò fino a Fully Loaded in un rematch per il WWE Intercontinental Championship, che vide Venis mantenere il titolo battendo Rikishi grazie ad uno splash eseguito dalla sommità della gabbia. A SummerSlam, perse il titolo per mano di Chyna in un Mixed tag team match.

Right to Censor (2000-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Right to Censor.

In seguito entrò a far parte dei Right to Censor, stable bigotta che cercava di portare la moralità nella WWF, parodia del Parents Television Council (PTC). Venis si unì ai RTC dopo che venne rapito (kayfabe) da Bull Buchanan e The Godfather. Il suo personaggio fu quello del censore, ovvero l'opposto di quanto interpretato fino ad allora (il provocatorio pornodivo). I RTC iniziaronò un feud con gli APA e i Dudley Boyz culminato ad Unforgiven in un 8-man tag team match, con la vittoria dei RTC. A No Mercy, Venis fece coppia con Steven Richards affrontando Chyna e Mr. Ass. A vincere la contesa furono i RTC grazie ad un'interferenza da parte di Eddie Guerrero. Venis iniziò un feud con Chyna che culminò a Armageddon dove a vincere fu il primo.

A WrestleMania X-Seven, i RTC affrontarono Tazz e gli APA in un six-man tag team match che vide vincitori questi ultimi. La notte successiva a Raw is War, affrontò Kane in un match per l'Hardcore Championship dove vide trionfare la Big Red Machine. Venis rimase nei RTC fino a quando il gruppo non si sciolse prima della storyline dell'Invasion. Dopo lo scioglimento della stable, Venis scomparve dalle scene della WWF a causa di un ifortunuio con conseguente intervento chirurgico.

The Big Valbowski (2002)[modifica | modifica wikitesto]

Venis fece il suo ritorno in WWF con la sua vecchia gimmick da pornodivo, alla Royal Rumble 2002 nel Royal Rumble match con il numero 20, resistette per due minuti venendo poi eliminato Stone Cold Steve Austin. A Raw iniziò un breve feud con Stone Cold e Mr. Perfect, prima di essere trasferito a SmackDown per effetto della brand extension.

A SmackDown, iniziò a farsi chiamare "The Big Valbowski" e si alleò con alcuni face tra cui Edge, Randy Orton, Billy Kidman e Hardcore Holly, ebbe in seguito varie faide con Chris Jericho, Deacon Batista e Reverend D-Von.

Morley si dovette fermare a lungo a causa di un infortunio al collo. Tornò a lottare sempre a SmackDown combattendo alcuni dark match nel mese di settembre. Tornò come Val Venis il 26 ottobre 2002, al pay-per-view Rebellion dove in coppia con Chuck Palumbo venne sconfitto da Reverend D-Von e Ron Simmons.

Chief of Staff e World Tag Team Champion (2002-2003)[modifica | modifica wikitesto]

Tornò nell'edizione di Raw del 18 novembre 2002, con il suo vero nome e venne designato come Chief of Staff del General Manager, Eric Bischoff, effettuando un turn heel.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Morley è sposato con una donna messicana di nome Lourdes e parla fluentemente lo spagnolo, imparato nel corso della sua permanenza nelle federazioni messicane;[4] la coppia ha una figlia, Celina.[senza fonte] La sorella di Morley, Alanah, sposò Adam "Edge" Copeland l'8 novembre 2001;[5] i due divorziarono il 10 marzo 2004.[5]

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Big Valbowski" (WWE/TNA)
  • "Your Feature Presentation" (TNA)

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Hello Ladies" di Jim Johnston (WWF / WWE / circuito indipendente)
  • "Chief Morley Theme" di Jim Johnston
  • "Cool Dude (Remix)" di Dale Oliver (TNA)

Titoli e Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Consejo Mundial de Lucha Libre

Extreme Wrestling Entertainment

  • EWE Hardcore Championship (1)

Fédération de Lutte Britannique

  • BWF Heavyweight Championship (1)

Heartland Wrestling Association

International Wrestling Association

  • IWA World Tag Team Championship (1 - con Ricky Santana)

Pro Wrestling Illustrated 25° nella classifica dei 500 migliori wrestler singoli su PWI 500 (1999)

World Wrestling Council

  • WWC Television Championship (2)
  • WWC World Tag Team Championship (3 - 2 con Glamour Boy Shane - 1 con Rex King)

World Wrestling Federation/Entertainment

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steve Gerweck, WWE bringing back a former superstar? in WrestleView, 30 ottobre 2010. URL consultato il 30 ottobre 2010.
  2. ^ Adam Martin, Report: Sean Morley officially back with WWE in WrestleView, 1º novembre 2010. URL consultato il 2 novembre 2010.
  3. ^ Adam Martin, New details on Sean Morley's new role with WWE in WrestleView, 21 novembre 2010. URL consultato il 21 novembre 2010.
  4. ^ (EN) Jean Sonmore, Size matters to Val Venis, Slam.canoe.ca, 12 dicembre 1998. URL consultato il 27 agosto 2008.
  5. ^ a b Adam Copeland, Adam Copeland On Edge, Simon and Schuster, 2005, ISBN 1-4165-0523-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]