Debra Marshall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Debra Marshall
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Debra Gale Marshall
Ring name Debra McMichael, Debra, Queen Debra
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza dichiarata 165 cm
Peso dichiarato 59 kg
Allenatore WWE
Debutto 1995
Ritiro 2002
Progetto Wrestling

Debra Gale Marshall (Tuscaloosa, 2 marzo 1960) è un'attrice ed ex wrestler statunitense conosciuta soprattutto per il suo stint in WWE tra il 1998 al 2002. Ha debuttato nella World Wrestling Federation nel 1998 facendo da manager a Jeff Jarrett e Owen Hart. Ha vinto una volta il WWE Women's Championship sconfiggendo Sable in un Evening Gown Match nel 1999. In seguito ha fatto da manager a suo marito Stone Cold Steve Austin fino al 2002..

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere cresciuta in Tuscaloosa, Debra diventa una Cheerleader e Trail running. Poi diventa un'membro dell'equipaggio di cabina. Prima di dedicarsi al wrestling, Debra partecipa a dei concorsi di bellezza riuscendo a vincere un corso nell'Illinois venendo chiamata Miss Illinois.

World Championship Wrestling (1995-1997)[modifica | modifica sorgente]

Debra debutta in WCW alla fine del 1995 facendo apparizioni sporadiche come parte delle vallette del team formato da Hulk Hogan e Macho Man Randy Savage. Nell'aprile 1996 viene conosciuta con il ring-name di Debra Marshall e come moglie (anche nella vita reale) dell'annunciatore di Nitro ovvero Steve McMichael. In WCW Debra assume in questo periodo il soprannome di The Queen of WCW. A The Great American Bash 1996 Steve McMichael e Kevin Greene si scontrano contro i Four Horsemen (Ric Flair & Arn Anderson), a prevalere saranno proprio Flair e Anderson e dopo il match Debra tradisce Greene unendosi ai Four Horsemen.

World Wrestling Federation/World Wrestling Entertainment (1998-1999)[modifica | modifica sorgente]

Nel 1998 Debra debutta come manager di Jeff Jarrett e in questo periodo intraprende la gimmick da Businesswoman (donna d'affari). Alla fine del 1998 Double J inizia un feud con Goldust il quale culmina a dicembre nel PPV Rock Bottom: In Your House: durante il match Debra colpisce Goldust con la chitarra di Jarrett permettendo così a Double J di portare a casa la vittoria, ma il WWF Commissioner Shawn Michaels annuncia che, come stipulato, in caso di vittoria di Goldust Debra si sarebbe dovuta spogliare; Debra perciò inizia a spogliarsi ma poco dopo Blue Brazer e Jeff Jarrett arrivano a coprirla. Debra da qui in poi inizierà a distrarre qualsiasi avversario di Jarrett durante il match regalando molte vittore a Double J. Nel gennaio 1999 Jarrett e Hart divengono i nuovi campioni di coppia WWF riuscendo a battere The Big Boss Man e Ken Shamrock. Nel mese di febbraio Debra inizia una rivalità con Ivory e a In Your House: San Valentine Massacre Jeff Jarrett e Owen Hart riescono a mantenere i titoli di coppia battendo Mark Henry e D'Lo Brown; un mese dopo Jarrett e Hart perdono i WWF Tag Team Championship venendo battuti da Kane e X-Pac. A Over The Edge 1999 c'è la morte di Owen Hart e, sempre nello stesso evento, Jarrett e Debra perdono un Mixed Tag Team Match contro Nicole Bass e Val Venis. Il 10 maggio 1999 Debra vince il WWF Women's Championship battendo Sable in un Evening Gown Match. Perde il titolo di campionessa femminile il 14 giugno contro Ivory. Ad Unforgiven 1999 Debra turna Face attaccando Jarrett durante il Match di quest'ultimo contro Chyna e permettendo a Chyna di conquistare l'Intercontinental Championship ma l'arbitro rovescia la decisione finala a causa dell'attaco di Debra a Jarrett.

Apparizioni Sporadiche (1999-2002)[modifica | modifica sorgente]

Debra appare a Survivor Series 1999 in team con The Fabulous Moolah, Mae Young e Tori. Riappare nell'aprile 2000 come ringannouncer speciale a Backlash 2000. Poi diventerà assistente del Commissioner Mick Foley.

Wrestler di cui è stata valletta[modifica | modifica sorgente]

Manager[modifica | modifica sorgente]

  • Miss Kitty

Soprannomi[modifica | modifica sorgente]

  • Mrs. Rattlesnake

Titoli vinti[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]