Richard Webb (attore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Webb nella serie televisiva Le avventure di Jet Jackson (1954).

Richard Webb (Bloomington, 9 settembre 1915Van Nuys, 10 giugno 1993) è stato un attore cinematografico, radiofonico e televisivo statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Il cinema[modifica | modifica sorgente]

Sugli schermi americani Webb interpretò numerosi western, fra cui Terra di conquista (1942) e Tamburi lontani, girato nel 1951 sulle paludi delle Everglades, a fianco di Gary Cooper e Mari Aldon e con la regia di Raoul Walsh.

Fu interprete anche di diversi film noir, fra cui Le catene della colpa (1947), La notte ha mille occhi (1948), I Was a Communist for the FBI (1951) e del western Nevada Express (1952).

Star della televisione[modifica | modifica sorgente]

È stato protagonista o guest star in diverse serie televisive fra cui Border Patrol (1959), Star Trek, nell'episodio Corte marziale (1967), in cui interpretò il ruolo del tormentato capitano Ben Finney, L'uomo da sei milioni di dollari (1974). Quale artista televisivo il suo nome è iscritto fra quello delle celebrità della Hollywood Walk of Fame al numero 7059 dell'Hollywood Blvd.

Nel 1954 interpretò il ruolo del fuorilegge John Wesley Hardin in un episodio della serie Stories of the Century con Jim Davis, sorta di antologia del genere western. L'episodio mostrava Hardin mentre uccideva, colpendoli alle spalle, due pellerossa, mentre feriva a morte uno sceriffo durante una sparatoria in un saloon e, infine, mentre veniva ucciso a sua volta ad El Paso da un agente federale che si era messo sulle sue tracce[1].

Negli USA è maggiormente ricordato come star della serie televisiva degli anni cinquanta Le avventure di Jet Jackson, basata sul fortunato programma radiofonico Captain Midnight. Nel 1958 fu guest star in Behind Closed Doors, docudrama televisivo sulla guerra fredda.

Attività di scrittore[modifica | modifica sorgente]

Negli anni settanta, lasciato il mondo dello spettacolo, divenne scrittore e pubblicò quattro libri inerenti a fenomeni relativi alla psiche e il mondo del cinema (fra gli altri, The Laughs On Hollywood, traducibile in Le risate su Hollywood, scritto a quattro mani con Teet Carle, e These Came Back, sul tema della reincarnazione).

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Sposato dal 1942 con Elizabeth Sterns, da lei ebbe due figli. Dopo il divorzio si risposò con Florence Webb, da cui ebbe altri due figli.

Affetto da disturbi cronici, morì suicida nel 1993. Il suo corpo venne cremato e le ceneri affidate ai familiari.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Stories of the Century, Classic TV Archive. URL consultato il 3 luglio 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 12249914