Iwo Jima, deserto di fuoco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iwo Jima, deserto di fuoco
Titolo originale Sands of Iwo Jima
Paese di produzione USA
Anno 1949
Durata 100 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Allan Dwan
Soggetto Harry Brown
Sceneggiatura Harry Brown e James Edward Grant
Fotografia Reggie Lanning
Montaggio Richard L. Van Enger
Musiche Victor Young
Scenografia James W. Sullivan, John McCarthy Jr. e Otto Siegel
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Iwo Jima, deserto di fuoco è un film del 1949, diretto dal regista Allan Dwan.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1943 il sergente dei Marines John M. Stryker (John Wayne) riceve l'incarico di addestrare alcune reclute fra le quali Peter Conway (John Agar), figlio del suo ex comandante. Il sergente è odiato da tutti per via della sua severità, ma le reclute si renderanno conto, soprattutto in occasione dello sbarco a Tarawa, che il duro addestramento di Stryker gli potrà salvare la vita. Dopo Tarawa la squadra marines riceve un altro periodo di addestramento in vista dello sbarco a Iwo Jima; qui, nel corso dei durissimi combattimenti, Conway salva la vita a Stryker e fra i due si crea un rapporto di stima e amicizia reciproca. Alcuni giorni dopo Stryker verrà ucciso; i suoi uomini gli troveranno addosso una lettera incompleta indirizzata al figlio che Conway prende con sé per completarla. In quello stesso istante sei marines issano una bandiera americana sul monte Suribachi.

Note di produzione[modifica | modifica sorgente]

La pellicola, prodotta dalla Republic (ancora oggi è uno dei maggiori successi di questa casa produttrice), ebbe 4 nomination agli Academy Awards, tra cui quella per il miglior attore protagonista John Wayne. Ovviamente in alcuni dialoghi il film trasuda un po' di retorica a stelle e strisce, del resto accettabile visto che è ancora fresco il ricordo della guerra, ma senza comunque inficiarne la godibilità dell'insieme, fatto di ottime scene d'azione inframmezzate con quelle autentiche girate dai registi di guerra. John Wayne è perfettamente immedesimato nel ruolo - e non poteva essere diversamente - del duro e navigato sergente dei marines, e a lui si sarebbe ispirato Stanley Kubrick in Full Metal Jacket.

Nel cast del film figurano anche gli unici tre sopravvissuti del gruppo di sei marines che alzarono la famosa (ma in realtà seconda) bandiera sul monte Suribachi. Atto immortalato nell'altrettanto famosa fotografia di Joe Rosenthal. I marines erano: John Bradley detto "Doc" (questi era un marinaio assistente di sanità), Rene Gagnon (Staffetta portaordini), Ira Hayes (Marine paracadutista di razza pellerosa della tribù dei "Pima"). Nella scena del film, John Wayne (Sgt. Stryker), consegna a Bradley la bandiera da issare sul monte Suribachi. In realtà la bandiera fu portata da Gagnon; gli altri compagni, che aiutarono a sollevare il pesante tubo di ferro, erano già sul posto. Il regista inserì nel suo film la vera sequenza girata sul Suribachi nel momento in cui la bandiera fu sollevata. John Bradley è quello di spalle al centro dell'immagine, Ira Hayes è l'ultimo a sinistra con le mani ancora sollevate e protese ma staccate dal palo, Rene Gagnon è nascosto da Bradley e di lui si intravedono soltanto un ginocchio, parte dell'elmetto ed una mano sul palo. Per la cronaca gli altri tre marines della celebre foto erano: Franklin Sousley (Caporale) il secondo da sinistra, Mike Strank (Sergente, di cui si intravede una parte del corpo e un braccio) e Harlon Block che è quello che pianta il tubo di ferro sul terreno. Questi tre sarebbero morti nei successivi combattimenti per la conquista dell'isola. Un'altra curiosità della pellicola è data dal fatto che nessuna delle sei divisioni dei Marines impegnate sul fronte del Pacifico ha combattuto sia a Tarawa che ad Iwo Jima: in particolare la 1ª Divisione (soprannominata The Old Breed, cioè "la vecchia razza") combatté a Guadalcanal, Cape Gloucester, Peleliu e Okinawa; la 2ª Divisione (The Silent Second) a Guadalcanal, Tarawa, Saipan e Tinian; la 3^ (The Fighting Third) a Bougainville, Guam e Iwo Jima; la 4^ (The Fighting Fourth) a Roi-Namur, Saipan, Tinian e Iwo Jima; la 5^ (The Spearhead) a Iwo Jima e la 6^ (The Striking Sixth) ad Okinawa.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema