John Agar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Agar

John G. Agar (Chicago, 31 gennaio 1921Burbank, 7 aprile 2002) è stato un attore cinematografico e televisivo statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primo dei quattro figli di Lillian Rogers e di John Agar Sr., industriale della carne in scatola, John Agar nacque a Chicago e frequentò la Harvard School for Boys e il college Lake Forest Academy nell'Illinois. Dopo il diploma al Trinty-Pawling Preparatory School di New York, nel 1942 seguì la famiglia da Chicago a Los Angeles, e si arruolò nello United States Army Air Corps, arrivando a Hollywood come assistente militare per collaborare alla realizzazione di diversi film patriottici prodotti all'epoca della Seconda guerra mondiale.

Nel 1945 sposò l'allora diciassettenne Shirley Temple e debuttò al suo fianco - con il ruolo del Ten. Michael "Mickey" O'Rourke - ne Il massacro di Fort Apache (1948), primo film di una celebre trilogia western che il regista John Ford dedicò alla Cavalleria degli Stati Uniti. L'anno successivo Agar partecipò anche al secondo film della trilogia, I cavalieri del Nord Ovest (1949), in cui interpretò il ruolo del tenente Flint Cohill accanto a John Wayne, già suo partner nel precedente western. Nello stesso anno Agar fu nuovamente al fianco di Wayne in un classico del genere bellico, Iwo Jima, deserto di fuoco (1949), diretto dal veterano Allan Dwan.

La carriera di Agar raggiunse l'apice e, dopo un'altra apparizione a fianco della Temple nella commedia Diana vuole la libertà (1949), e un ruolo da co-protagonista nel dramma politico Lo schiavo della violenza (1949), a fianco di Robert Ryan e Laraine Day, l'attore conobbe una fase di declino durante la prima metà degli anni cinquanta, periodo in cui ottenne sporadiche scritture, prevalentemente in film western quali Sabbie rosse (1951) di Raoul Walsh, e in avventure esotiche come Il falco di Bagdad (1951), accanto a Lucille Ball.

Nel 1955 Agar ebbe l'occasione di rilanciare la propria carriera, grazie al ruolo dello scienziato Clete Ferguson nel film La vendetta del mostro (1955), diretto da Jack Arnold e sequel del celebre classico Il mostro della laguna nera (1954). Grazie al successo ottenuto dal film, l'attore legò il proprio nome ad altre pellicole dell'horror fantascientifico, quali Tarantola (1955), ancora per la regia di Jack Arnold, Nel tempio degli uomini talpa (1956), La figlia del dottor Jekyll (1957) di Edgar G. Ulmer e The Brain from Planet Arous (1957).

Negli anni sessanta, Agar divise i propri impegni tra cinema e televisione, comparendo in diverse produzioni per il piccolo schermo, tra cui i telefilm Perry Mason (1959), Rawhide (1959-1960), Tre nipoti e un maggiordomo (1967), Reporter alla ribalta (1968), e Il virginiano (1964-1968). Alla fine del decennio fu particolarmente attivo sul grande schermo grazie ai western I due invincibili (1969), Chisum (1970), entrambi diretti da Andrew V. McLaglen, e Il grande Jake (1971) di George Sherman, ritrovando in tutte e tre le pellicole il vecchio partner John Wayne.

Tra le ultime apparizioni cinematografiche dell'attore, va ricordata quella nell'horror Cabal (1990) di Clive Barker.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio con Shirley Temple, sposata nel 1945, Agar ebbe una figlia, Linda Susan, nata nel 1948. La coppia divorziò nel 1950 e, l'anno successivo, Agar si risposò con la modella Loretta Barnett Combs, da cui ebbe due figli maschi, Martin e John G. III. Il matrimonio durò fino alla morte della Combs, avvenuta nel 2000, mentre Agar si spense due anni più tardi, il 7 aprile 2002, per le complicazioni di un grave enfisema.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, John Agar è stato doppiato da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 117446536 LCCN: no89011161