Park Chung-hee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Park Chung-hee
박정희
朴正熙
Park Chung hee.jpg

Presidente della Corea del Sud
Durata mandato 17 dicembre 1963 –
26 ottobre 1979
Predecessore Yun Bo-seon
Successore Choe Kyu-hah

Dati generali
Partito politico Democratic Justice
Firma Firma di Park Chung-hee박정희朴正熙

Park Chung-hee 박정희 (Gumi, 14 novembre 1917Seul, 26 ottobre 1979) è stato un politico e militare sudcoreano.

Fu il terzo presidente della Repubblica della Corea del Sud dal 17 dicembre 1963 al 26 ottobre 1979, giorno della sua morte.

Nel 1971, proclamò ufficialmente il Taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale della Corea del Sud.[1] Infatti questo è uno degli sport più seguiti nel paese[2].

Venne assassinato il 26 ottobre 1979 alle 19:41, dopo un banchetto, dal suo amico Kim Jae-gyu, presidente del National Intelligence Service e capo del suo servizio di sicurezza, che affermò di aver compiuto un atto di patriottismo in quanto Park Chung-hee era un pericolo per la democrazia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro e Cavaliere dell'Ordine di Mugunghwa - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere dell'Ordine di Mugunghwa
— 1963

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ History of Tae Kwon Do. URL consultato il 2010-06-26.
  2. ^ Park Yeon Hee; Park Yeon Hwan; & Jon Gerrard (1989). Tae Kwon Do: The Ultimate Reference Guide to the World's Most Popular Martial Art. Checkmark Books. ISBN 978-0-8160-3839-8.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Flag of South Korea.svg Presidenti della Corea del Sud
Governo provvisorio: Syngman Rhee | Park Eunsik | Yi Sang-ryong | Hong Jin | Yi Dong-nyung | Kim Gu
Repubblica della Corea del Sud: Syngman Rhee | Yun Bo-seon | Park Chung-hee | Choe Kyu-hah | Chun Doo-hwan | Roh Tae-woo | Kim Young-sam | Kim Dae-jung | Roh Moo-hyun | Lee Myung-bak | Park Geun-hye

Controllo di autorità VIAF: 32001182 LCCN: n79058355