Armata del Kwantung

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Armata del Kwantung (|関東軍| Kantōgun Cinese semplificato: 关东军; Cinese tradizionale: 關東軍; pinyin: Guāndōngjūn; Wade-Giles: Kwan-tung chün; Coreano: 관동군) fu un reparto dell'esercito imperiale giapponese creato all'inizio del XX secolo come forza a protezione della Ferrovia della Manciuria Meridionale e delle relative aree in concessione. Diventò il più grande e prestigioso comando all'interno dell'esercito e vi transitarono numerosi esponenti di spicco della casta politico-militare; per tale motivo l'armata divenne negli anni '30 un polo alternativo di potere rispetto al governo. Prova di ciò fu la creazione dello Stato del Manciukuò, avvenuta indipendentemente dalla volontà del governo nipponico (che riconobbe il nuovo Stato dopo 6 mesi dalla sua fondazione) e la successiva invasione della Cina (seconda guerra sino-giapponese).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]