Ormone tireostimolante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

L'ormone tireostimolante - chiamato anche tirotropina o tireotropina o ormone tireotropo o TSH (acronimo dell'inglese Thyroid-stimulating hormone) - è un ormone tropico secreto dall'adenoipofisi, il lobo anteriore dell'ipofisi, che controlla l'attività secretiva degli ormoni della ghiandola tiroide, aumentando la produzione di tiroxina e triiodotironina. Il suo rilascio è controllato sia dall'ipotalamo che dall'ipofisi.

Circolo della Tireotropina[modifica | modifica sorgente]

Viene liberata nel circolo venoso ipofisario (vena ipofisaria), e poi riversata nel circolo sistemico. Arriva quindi alle cellule follicolari della tiroide.

Attività sulla tiroide[modifica | modifica sorgente]

Nelle cellule follicolari della ghiandola tiroide stimola il meccanismo del cAMP. L'aumento della concentrazione di cAMP nella cellula tiroidea induce la pinocitosi di colloide dai follicoli tiroidei. Le goccioline di colloide pinocitate si fondono con i lisosomi, liberando gli ormoni tiroidei in circolo.

La Tireotropina stimola anche:

  • aumento del flusso ematico verso la ghiandola tiroide
  • aumento dell'attività della pompa di captazione dello ioduro
  • aumento dell'attività lisosomiale di proteolisi dei proormoni
  • aumento del tessuto tiroideo
  • aumento della secrezione degli ormoni T3 e T4

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Laura Gandola. Sistema endocrino, in Invito alla biologia. 5a ed. Bologna, Zanichelli, 2004. p. 438. ISBN 88-08-05545-0.