Peptide intestinale vasoattivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peptide intestinale vasoattivo
Gene
HUGO VIP
Entrez 7432
Locus Chr. 6 q24-q27
Proteina
OMIM 192320
UniProt P01282

Il peptide intestinale vasoattivo (in inglese: Vasoactive intestinal peptide o anche VIP) è un ormone peptidico contenente 28 residui amminoacidici ed è prodotto dal pancreas e da particolari cellule del duodeno.

Ha un'emivita nel sangue di circa due minuti.

Funzione[modifica | modifica sorgente]

Il VIP ha ruoli differenti a seconda delle differenti parti del corpo in cui agisce:

  • il suo ruolo nell'intestino è quello di stimolare la secrezione di acqua ed elettroliti, così come di dilatare la muscolatura liscia intestinale, dilatare i vasi sanguigni periferici, stimolare la secrezione di bicarbonato pancreatico e inibire la secrezione di acido gastrico stimolata dalla gastrina. Questi effetti agiscono insieme per aumentare la motilità intestinale.[1]
  • è presente inoltre nel cervello e in qualche nervo autonomo. Una regione del cervello include una specifica regione dei nuclei soprachiasmatici (SCN) dove si trova il "pacemaker circadiano primario". Dato che i SCN sono responsabili nel rilevare la luce nell'ambiente circostante comunicatagli direttamente dalla retina, e comunicano questa informazione sul relativo "momento del giorno" al resto del corpo, è probabile che VIP giochi un ruolo chiave nel meccanismo dell'orologio biologico dei mammiferi.

Patologie[modifica | modifica sorgente]

VIP è sovrapprodotto nel VIPoma (conosciuto anche come Sindrome di Verner Morrison).[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Anatomy Atlases: Atlas of Microscopic Anatomy: Section 1 - Cells
  2. ^ a b Vasoactive Intestinal Peptide

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina