Nigel Reo-Coker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nigel Reo-Coker
Reo-Coker, Nigel.jpg
Dati biografici
Nome Nigel Shola Andre Reo-Coker
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 172 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, difensore
Squadra Whitecaps Whitecaps
Carriera
Giovanili
1997-2002 Wimbledon FC Wimbledon FC
Squadre di club1
2002-2004 Wimbledon FC Wimbledon FC 58 (6)
2004-2007 West Ham West Ham 120 (11)
2007-2011 Aston Villa Aston Villa 102 (1)
2011-2012 Bolton Bolton 17 (2)
2012-2013 Ipswich Town Ipswich Town 10 (0)
2013- Whitecaps Whitecaps 36 (1)
Nazionale
2003-2007 Inghilterra Inghilterra U-21 23 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 giugno 2013

Nigel Shola Andre Reo-Coker (Londra, 14 maggio 1984) è un calciatore inglese, centrocampista del Vancouver Whitecaps.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trascorse i primi sei anni d'infanzia in Sierra Leone, nazione di origine del padre Ransford, che lì svolgeva l'attività di dottore. Tornò a Londra nel 1990 con la madre e la sorella.[senza fonte]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Reo-Coker venne scoperto all'età di 13 anni dal club londinese del Wimbledon, dopo aver giocato nella squadra della città di Croydon. Giunse in prima squadra, diventando presto il capitano.[senza fonte] Proprio durante l'esperienza di Wimbledon esordì nella Nazionale inglese Under-21. Nel marzo 2003 il tecnico del Portsmouth, Harry Redknapp, decise di puntare su Reo-Coker per la stagione successiva, la prima in Premiership per i Pompeys. Problemi finanziari del Portsmouth però costrinsero il giocatore a restare al Wimbledon, nonostante un precontratto già firmato.[senza fonte] Con la maglia del Wimbledon Reo-Coker totalizzò, in tutte le competizioni, 64 presenze e 6 gol.

Dopo la prima metà di stagione, nel gennaio 2004 firmò per il West Ham. Divenne presto un titolare dell'undici di Alan Pardew, guadagnandosi anche la fascia di capitano.[senza fonte] Anche grazie a tre suoi gol nella stagione 2004-2005, il club londinese guadagnò la promozione in Premier e raggiunse la finale di FA Cup. Nella stagione 2006-2007 gli Hammers si ritrovarono in terzultima posizione. A causa di questo andamento l'allenatore Alan Pardew venne esonerato. Una serie di sette vittorie in nove gare permise poi alla squadra di salvarsi all'ultima giornata.

Il 4 luglio 2007 si trasferisce all'Aston Villa per £8,5 milioni.[1][2] Reo-Coker segnò il primo gol con la sua nuova squadra il 28 agosto 2007, in una partita del secondo turno di Football League Cup vinto 5-0 sul Wrexham.

Nel giugno del 2011, alla scadenza del contratto, si svincolerà dai Villans[3][4].

Il 28 luglio 2011 firma un contratto biennale con il Bolton[5]. Al termine della stagione 2011-2012 la squadra si classifica in 18ª posizione e scende in Championship: Reo-Coker, che ha fatto registrare 37 presenze con 3 reti, si avvale della clausola del contratto che prevede la possibilità di rescissione in caso di retrocessione del club e lascia la squadra dopo una sola stagione.[senza fonte]

Il 14 ottobre 2012 passa all'Ipswich Town, in Championship, dopo un breve periodo da svincolato.

Il 20 febbraio 2013 viene acquistato dalla squadra canadese dei Vancouver Whitecaps secondo la formula del Draft.[senza fonte] Esordisce il 3 marzo dello stesso anno nella partita vinta 1-0 contro il Toronto.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Venne convocato per la prima volta in Under-21 inglese, nell'ottobre 2003, per una gara con i pari età della Turchia. Reo-Coker è stato il primo inglese a capitanare la propria nazionale nell'appena ricostruito stadio di Wembley: è accaduto il 24 marzo 2007, nell'amichevole con l'Italia finita 3-3 (in quella stessa gara, degna di nota la tripletta di Giampaolo Pazzini).

Nel maggio 2006 Reo-Coker venne incluso insieme a Young, Carson, Johnson e Defoe, nella lista delle riserve inglesi per il campionato del mondo 2006 (avrebbero dovuto subentrare in caso di infortunio per uno dei 23 titolari).[6] Comunque, infortunatosi lui stesso alla schiena, venne sostituito da Phil Neville.

Ha capitanato la Nazionale inglese agli Europei Under-21 2007. In quella competizione, l'Inghilterra uscì in semifinale, perdendo 13-12 ai rigori contro l'Olanda. Reo-Coker fu uno dei quattro inglesi a non segnare nella lunga serie di penalty. La gara contro gli oranje è stata la sua ultima in Under-21: ha dovuto lasciare causa superati limiti di età.

Reo-Coker, essendo originario della Sierra Leone, ha affermato che potrebbere prendere in considerazione la possibilità di giocare con la maglia di quella nazionale.[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Reo-Coker Fee Agreed, sito ufficiale dell'{{subst:Fc|Aston Villa}}, 4 luglio 2007
  2. ^ Villa complete Reo-Coker signing, BBC Sport, 5 luglio 2007.
  3. ^ Nigel Reo-Coker and John Carew leave Aston Villa, Sport BBC, 27 maggio 2011.
  4. ^ UFFICIALE: l'Aston Villa libera undici giocatori, Tuttomercatoweb.com, 27-05-2011.
  5. ^ Reo-Coker signs, www.bwfc.uk, 28 luglio 2011.
  6. ^ Eriksson gambles on Walcott, Guardian Online, 8 maggio 2006.
  7. ^ Nigel Reo-Coker: "It annoys me when...", The Independent on Sunday, 11 febbraio 2006.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]