Kenneth Tobey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kenneth Tobey nel film Il mostro dei mari (1955)

Kenneth Tobey (Oakland, 23 marzo 1917Rancho Mirage, 22 dicembre 2002) è stato un attore cinematografico statunitense, è apparso in più di 102 pellicole tra il 1945 ed il 1993.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Destinato alla carriera forense, si avvicinò al mondo della recitazione mentre era studente di legge alla University of California. Deciso a intraprendere la carriera di attore, frequentò per circa un anno e mezzo la scuola di recitazione newyorchese Neighborhood Playhouse School of the Theatre, dove ebbe modo di studiare al fianco di Gregory Peck, Eli Wallach e Tony Randall. A partire dagli anni quaranta iniziò a recitare nei teatri di Broadway e fece il suo esordio cinematografico nel corto The Man of the Ferry.

Il suo debutto hollywoodiano risale al 1947 in una delle pellicole della serie western di Hopalong Cassidy, Dangerous Venture. Il suo primo ruolo di rilievo fu in Cielo di fuoco (1949), a fianco di Gregory Peck e la sua interpretazione del marinaio in Ero uno sposo di guerra (1949) attirò l'attenzione del celebre regista Howard Hawks che pensò a lui quale interprete del personaggio del capitano Patrick Hendry nel cult movie di fantascienza La cosa da un altro mondo (1951). Tobey interpretò in seguito analoghi ruoli di eroico militare in altre pellicole dello stesso genere, come Il risveglio del dinosauro (1953) e Il mostro dei mari (1955).

Avvicinatosi anche al mondo della televisione, partecipò ad alcuni episodi della serie western della NBC Frontier e nel 1955 recitò nella parte del leggendario eroe americano James Bowie nella miniserie della ABC Davy Crockett, prodotto dalla Walt Disney.

Nel 1957 ebbe una parte di rilievo nella pellicola Le ali delle aquile di John Ford e in quello stesso anno fu protagonista principale della serie televisiva Avventure in elicottero (The Whirlybirds), prodotta dalla Desilu Productions di Lucille Ball.

A partire dal 1964 Tobey si avvicinò nuovamente al mondo del teatro, recitando a fianco di Sammy Davis Jr. nel musical Golden Boy di Clifford Odets.

Dopo il suo ritiro dal mondo del cinema, fu convinto a tornare sul set da numerosi artisti e registi cresciuti con i suoi b-movies degli anni cinquanta, in particolare da Joe Dante, con il quale collaborò nella realizzazione de L'ululato (1981).

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 59296336 LCCN: nr99024652