Jean Echenoz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean Echenoz (Orange, 26 dicembre 1947) è uno scrittore francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo studi di sociologia e ingegneria civile, nel 1970 si trasferisce a Parigi dove inizia a scrivere con regolarità e dove collabora per un breve periodo al giornale L'Humanité.

Il suo primo manoscritto viene accettato e pubblicato nel 1979 da Les Éditions de Minuit, allora diretta da Jérôme Lindon. Inizia così un proficua collaborazione che vedrà la casa editrice pubblicare anche i suoi romanzi successivi.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 1983 ha vinto il Prix Médicis con il romanzo Cherokee .
Nel 1999 ha vinto il Premio Goncourt con Je m'en vais (trad. it.: Me ne vado, 1999)
Nel 1980 ha vinto il Prix Fénéon con Le Méridien de Greenwich
Nel 2009 gli stato conferito l'International IMPAC Dublin Literary Award.
Nel 2012 ha ricevuto il premio Scienza e letteratura - Merck Serono per il libro Lampi[1]

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ I vincitori del premio «Scienza e letteratura», Corriere della Sera, 11 giugno 2012

Controllo di autorità VIAF: 64005105 LCCN: n79082716