Jürgen Moltmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jürgen Moltmann in classe, alla Università di Aarhus, marzo 2012

Jürgen Moltmann (Amburgo, 8 aprile 1926) è un teologo tedesco riformato.

È considerato l'iniziatore della teologia della speranza, una corrente di rinnovamento del pensiero teologico tradizionale che, benché sia nata in Europa, ha trovato più risonanza in America .
Negli ultimi tempi il corso della riflessione del pensiero teologico di Moltmann si è orientato sempre più verso quella ch'egli ha definito "teologia della Croce".

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato e cresciuto in una famiglia che egli stesso qualifica come «secolare» (il padre era gran maestro massone), fu sorpreso dalla Seconda guerra mondiale mentre studiava matematica e fisica all’università.

Aggregato alle Forze aeree ausiliarie, si consegnò agli inglesi nel 1945. Durante il lungo periodo di prigionia (1945-48) venne a conoscenza di Auschwitz – un’esperienza che lo colpì molto, tanto che si fece propagandista clandestino delle prime fotografie dei lager – ma si avvicinò anche alla fede. Dirà, anni più tardi: «Non fui io a incontrare Cristo, ma Cristo a incontrare me».

Trasferitosi in Inghilterra, iniziò i suoi studi teologici, per poi proseguirli al suo ritorno ad Amburgo. Coinvolto nei primi movimenti di studenti cristiani tedeschi, studiò a Gottinga, dove venne a contatto con i seguaci di Karl Barth. In seguito divenne docente di teologia sistematica a Bonn (1963) e alla facoltà di teologia evangelica di Tubinga (1967).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Opere di Jürgen Moltmann[modifica | modifica sorgente]

Tra le opere principali, tradotte in italiano dall'Editrice Queriniana di Brescia, va annoverata la trilogia:

  • Teologia della speranza, 1970;
  • Il Dio crocifisso, 1973;
  • La Chiesa nella forza dello Spirito, 1976.

Altre pubblicazioni più recenti sono invece:

  • Etica della speranza, 2011
  • Dio nella creazione. Dottrina ecologica della creazione, 2007
  • La provocazione del discorso su Dio, con Joseph Ratzinger e Johann Baptist Metz, 2005
  • L’avvento di Dio, 2004
  • Nella fine l’inizio, 2004
  • Scienza e sapienza, 2003
  • La via di Gesù Cristo. Cristologia in dimensioni messianiche, 1991.

Da segnalare, infine, la retrospettiva autobiografica:

  • Vasto spazio. Storia di una vita, 2009.

Opere su Jürgen Moltmann[modifica | modifica sorgente]

  • Luca Corchia, I cinque cerchi diabolici. Sulla nuova teologia politica di Jürgen Moltmann, Le Lettere, 2009.
  • Daria Dibitonto, Dio nel mondo e il mondo in Dio. Jürgen Moltmann tra teologia e filosofia, Trauben, 2007.
  • Stefano Busato, Il cammino della speranza. Uno sguardo prospettico sull'itinerario teologico-antropologico di Jürgen Moltmann, Gabrielli Editori, 2000.
  • Michael Welker (a cura di), Dibattito su "Il Dio crocifisso" di Jürgen Moltmann, Queriniana, 1982
  • Rosino Gibellini, La teologia di Jürgen Moltmann, Queriniana, 1975
  • Wolf-Dieter Marsch (a cura di), Dibattito sulla "teologia della speranza" di Jürgen Moltmann, Queriniana, 1973

Altro[modifica | modifica sorgente]

  • Marangi, Ettore, La resurrezione di Gesù come locus theologicus. Una proposta teologico-fondamentale e sistematica in dialogo con H. Kessler, G. O'Collins, J. Moltmann, Cittadella, 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Jürgen Moltmann a cura di Diego Fusaro, dal sito filosofico.net. URL visitato il 21/02/2012
  • Jürgen Moltmann (1926 - ) ampio articolo di Fulvio Ferrario, dal sito Credere oggi. Dossier di orientamento e di aggiornamento teologico. URL visitato il 21/02/2012
  • (EN) Jurgen Moltmann. Lectures and Biography dal sito Gifford Lecures. Over 100 Years of Renowned Lectures on Natural Theology. URL visitato il 21/02/2012

Controllo di autorità VIAF: 108285879 LCCN: n79063189