Marie Darrieussecq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marie Darrieussecq

Marie Darrieussecq (Bayonne, 3 gennaio 1969) è una scrittrice francese, allieva nel 1990 della Ecole normale superieure e dottore in letteratura.

Ha mostrato interesse anche verso la lingua basca, oltre che il francese.

Si è laureata a Parigi, con un saggio intitolato Hervé Guibert, l'homme qui disait tout?. La sua tesi si intitolava Moments critiques dans l'autobiographie contemporaine, l'ironie tragique et l'autofiction chez Serge Doubrovsky, Hervé Guibert, Michel Leiris et Georges Perec [Ma con quale tesi si è laureata, allora?; affermazioni in apparente contraddizione]

Per un periodo è stata docente di letteratura a Lilla; attualmente[quando?] risiede a Parigi.

Truismes, libro a cui deve la fama, racconta la graduale metamorfosi di una giovane impiegata in scrofa. Lo stile e le tematiche richiamano Kafka, Will Self e Italo Calvino.

Come in questi scrittori, i suoi temi predominanti sono la trasformazione, la morte, il sogno.

Le sue opere sono state tradotte in italiano (lingua che anche Marie Darieussecq conosce) e pubblicate dalla casa editrice Guanda.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 64115043 · LCCN: n98059119
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie