Jacki Weaver

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jacki Weaver

Jacqueline Ruth "Jacki" Weaver (Sydney, 25 maggio 1947) è un'attrice australiana di teatro, cinema e televisione.

Importantissima attrice nonché simbolo della New Wave del cinema australiano degli anni settanta, ottiene successo internazionale grazie alla sua interpretazione in Animal Kingdom, nel 2010.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La Weaver è nata a Sydney, Australia, dove suo padre Arthur, era un avvocato mentre sua madre, Edith (nata Simpson), un'emigrata britannica.[1] Ha frequentato la Hornsby Girls' High School.[2][3]

Esordisce sul piccolo schermo a soli 19 anni, con partecipazioni alla serie tv Wandjina, nel 1966. Nel 1971, al suo esordio sul grande schermo, con Stork, vince il premio di miglior attrice non protagonista assegnato dall'Australian Film Institute, l'attuale AACTA Award. Nel 1975 è nel cast del fortunato successo di Peter Weir Picnic a Hanging Rock, dove interpreta il ruolo della domestica Minnie, rilevante per la sua affezione nei confronti del misterioso personaggio di Sara. Senza mai abbandonare gli schermi televisivi, partecipa anche a Caddie, che le fa guadagnare una seconda vittoria agli AACTA Awards. Nel 1983 doppia il film d'animazione Abra Cadabra, diretto da Alexander Stitt. Il suo nome rimane tuttavia legato soprattutto alle produzioni televisive australiane, quali Squizzy Taylor e Water under the bridge, e dal 1987 l'attrice scompare per un lungo periodo dal mondo dello spettacolo. Nel 1996 torna sul grande schermo con la pellicola Pazzi per Mozart. Nel frattempo l'attività è continuata sui palcoscenici, che le hanno fruttato alcuni premi australiani, sino al rilancio cinematografico avvenuto con Animal Kingdom, di David Michôd, nel 2010. Con questa pellicola la Weaver ottiene un terzo premio AACTA e oltre 10 nomination ad importanti premi internazionali, fra cui all'Oscar e al Golden Globe.

Nel 2012 è nel folto cast di Il lato positivo - Silver Linings Playbook, dove affianca Robert De Niro nel ruolo della madre del protagonista, che le frutta una seconda nomination al Premio Oscar.

La Weaver ha stabilito un vero record agli Australian Film Institute, gli Oscar australiani, vincendo quattro premi su quattro candidature. Per Stork nel 1972, Caddie nel 1976, Animal Kingdom nel 2010 e Il lato positivo - Silver Linings Playbook nel 2013.

Nel 2013 è nel cast del thriller Stoker, di Park Chan-wook, al fianco di Nicole Kidman.

Jacki Weaver

Vita Privata[modifica | modifica sorgente]

Nel corso della sua vita, l'attrice ha avuto numerose relazioni e matrimoni. È stata legata fra gli altri al regista Richard Wherrett ed a Derryn Hinch, celebre personaggio mediatico. Ha un figlio, Dylan e due nipoti.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Teatrografia[modifica | modifica sorgente]

  • The Falls (Griffin Theatre Company)
  • Fred (Sydney Theatre Company)
  • After The Ball (Sydney Theatre Company)
  • Navigating, (Queensland and Melbourne Theatre companies)
  • They're Playing Our Song, premiata con il Variety Club Award
  • Three Sisters and The Seagull
  • Un tram chiamato desiderio
  • Love's Labour's Lost
  • Bedroom Farce
  • Reunion
  • Last of the Red Hot Lovers
  • The Real Thing
  • Emerald City
  • Blithe Spirit
  • Sei gradi di separazione
  • Away
  • Girl Talk
  • A Hard God (Sydney Theatre Company)
  • Soulmates (Sydney Opera House Drama Theatre)
  • Last Cab to Darwin
  • Entertaining Mr Sloane (State Theatre Company of South Australia) (2010)
  • Zio Vanya, nel ruolo di Nana, con John Bell, Cate Blanchett, Richard Roxburgh, Hugo Weaving (2010)

Premi e candidature[modifica | modifica sorgente]

  • AACTA Awards
    • Migliore attrice protagonista per il film Stork (AFI Award) (1972)
    • Migliore attrice non protagonista per il film Caddie (AFI Award) (1976)
    • Migliore attrice protagonista per il film Animal Kingdom (AFI Award) (2011)
    • Migliore attrice non protagonista per il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook (AACTA International Award) (2013)
  • Golden Globe
    • Nomination come migliore attrice non protagonista in un film drammatico per Animal Kingdom (2011)
  • Logie Awards
    • Migliore attrice protagonista in un film per la televisione per Do I Have To Kill My Child?

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jacki Weaver, Much Love, Jac, Allen & Unwin, 2007, pp. 2–7. ISBN 1741750563.
  2. ^ Jacki Weaver, Much Love, Jac, Crows Nest, N.S.W., Allen & Unwin, 2005. ISBN 1-74114-618-6.
  3. ^ "Jacki Weaver actress" by Jennie Curtin, The Age (11 April 1986)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 41365755 LCCN: nb2007007309