Marjane Satrapi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Marjane Satrapi al Festival di Cannes

Marjane Satrapi (in persiano: مرجان ساتراپی Marjān Sātrāpi; Rasht, 22 novembre 1969) è una fumettista, sceneggiatrice e illustratrice iraniana naturalizzata francese. Il suo nome è normalmente latinizzato come Marjane in ossequio all'ortografia francese[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Passa l'infanzia a Tehran, cresciuta da una famiglia di idee progressiste e comuniste; frequenta il locale Lycée Français e, da bambina, è testimone del travagliato processo che porterà l'Iran da monarchia a repubblica teocratica, passando per la rivoluzione islamica.

La madre di Marjane è la bisnipote di Nasser-al-Din Shah, Scià di Persia dal 1848 al 1896. Tuttavia, la stessa Marjane Satrapi nota come

(EN)
« But you have to know the kings of the Qajar dynasty, they had hundreds of wives. They made thousands of kids. If you multiply these kids by generation you have, I don't know, 10-15,000 princes [and princesses]. There's nothing extremely special about that. »
(IT)
« Dovete sapere che i re della dinastia Qajar avevano centinaia di mogli. Le quali hanno partorito migliaia di bambini. Se si moltiplica il numero di tali bambini per le generazioni si ottengono, non so, da dieci a quindicimila principi [e principesse]. Non c'è nulla di particolarmente eccezionale in tutto questo. »
(Marjane Satrapi[2])
Marjane Satrapi alla première di Persepolis nel 2007

Nel 1983 i genitori di Marjane, allora quattordicenne, decidono di mandarla a Vienna, in Austria, allo scopo di tenerla lontana da un regime divenuto sempre più oppressivo, in particolare verso le donne. Secondo quanto narrato nell'autobiografia a fumetti Persepolis, pubblicata in Italia da Lizard, e in seguito da Sperling & Kupfer e dal Gruppo Editoriale L'Espresso (nella collana I classici di Repubblica serie oro), la Satrapi trascorre nella capitale austriaca gli anni dell'adolescenza (scuole superiori, iscrivendosi poi alla facoltà di tecnologia che di fatto non frequentò mai), tornando poi, dopo un periodo difficile in cui visse anche come senzatetto, in Iran per frequentare l'università. Lì conosce un ragazzo di nome Reza, con il quale si sposerà; il matrimonio però non dura a lungo, e dopo il divorzio la Satrapi si trasferisce in Francia nel 1994, all'età di 25 anni[3]. Oggi vive a Parigi, dove lavora come illustratrice ed autrice di libri per bambini. La carriera della Satrapi parte dall'incontro con David B., un fumettista francese, del quale ha adottato lo stile, soprattutto nelle sue prime opere.

La Satrapi ha acquisito fama mondiale grazie alla serie Persepolis, romanzo a fumetti autobiografico elogiato dalla critica, nel quale descrive la sua infanzia in Iran e la sua adolescenza in Europa attraverso una serie di episodi di vita quotidiana. È stata insignita del premio per il miglior albo al Festival international de la bande dessinée d'Angoulême del 2004 per il suo Broderies (in Italia Taglia e cuci), pubblicato l'anno precedente e per il più recente Pollo alle prugne

Marjane Satrapi (2007)

Attualmente cura per il The New York Times una colonna illustrata, pubblicata nella sezione Op-Ed del giornale con frequenza apparentemente irregolare. Nel 2006 la Sony Pictures Classics ha trasformato Persepolis in un film d'animazione, la cui diffusione è iniziata nel 2007. Scritto e diretto da Vincent Paronnaud assieme alla stessa Satrapi, la pellicola annovera tra le sue voci quelle di Chiara Mastroianni, Catherine Deneuve, Danielle Darrieux, e Simon Abkarian. Il film è uscito nelle sale italiane il 29 febbraio 2008, distribuito da BIM Distribuzione, con un adattamento in italiano che vanta Paola Cortellesi, Licia Maglietta e Sergio Castellitto tra i doppiatori. I due nel 2011 firmano la trasposizione filmica di un'altra sua opera a fumetti, Pollo alle prugne, stavolta in live action, presentata in anteprima alla 68ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Marjane Satrapi ha principalmente realizzato dei libri, in particolare album di fumetti o libri illustrati. Ha anche investito, in maniera più o meno approfondita, nei campi del cinema e della canzone.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Autrice[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ una pronuncia approssimativa in italiano è margián satrapí
  2. ^ A life in graphic detail - The Boston Globe
  3. ^ Interview de Marjane Satrapi et Vincent Paronnaud pour le film PERSEPOLIS

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 14941302 LCCN: n2002053238