Il mistero delle pagine perdute - National Treasure

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Il mistero delle pagine perdute)
Il mistero delle pagine perdute - National Treasure
Il mistero delle pagine perdute.jpg
Nicolas Cage in una scena del film.
Titolo originale National Treasure: Book of Secrets
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 124 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere avventura, azione
Regia Jon Turteltaub
Soggetto Ted Elliott, Terry Rossio, Gregory Poirier, Cormac Wibberley, Marianne Wibberley, Jim Kouf, Oren Aviv, Charles Segars
Sceneggiatura Cormac Wibberley, Marianne Wibberley
Produttore Jon Turteltaub, Jerry Bruckheimer
Produttore esecutivo Oren Aviv, Chad Oman, Charles Segars, Mike Stenson, Barry H. Waldman
Casa di produzione Walt Disney Pictures, Saturn Films, Junction Entertainment, NT2 Productions, Sparkler Entertainment, Jerry Bruckheimer Films
Distribuzione (Italia) Buena Vista Distribution
Fotografia John Schwartzman, Amir Mokri
Montaggio William Goldenberg, David Rennie
Effetti speciali Industrial Light & Magic, Proof, Asylum VFX, Kerner Optical, Michael Kaelin & Associates, Realscan 3D
Musiche Trevor Rabin
Scenografia Dominic Watkins
Costumi Judianna Makovsky
Trucco Robin Beauchesne, Barbara Lacy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il mistero delle pagine perdute - National Treasure (National Treasure: Book of Secrets) è un film del 2007 diretto da Jon Turteltaub, sequel de Il mistero dei Templari del 2004.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Per Benjamin Franklin Gates è in arrivo una nuova avventura e un nuovo mistero: uno dei suoi antenati è accusato di avere ucciso Abramo Lincoln. Nel tentativo di scagionarlo e scoprire il vero colpevole, verranno alla luce scottanti segreti che sembrerebbero condurre alla leggendaria città d'oro di "Cibola". Cercando Cibola, Ben Gates dovrà affrontare molti ostacoli, per la maggior parte causati da Mitch Wilkinson, che tenta di dar lustro alla sua famiglia a discapito dei Gates.

Titolo[modifica | modifica sorgente]

Il titolo originale del film, Book of Secrets, (Libro dei segreti), fa riferimento all'omonimo libro presente nel film, che ciascun Presidente degli Stati Uniti d'America tramanderebbe al proprio successore, e nel quale sarebbero raccolte le verità nascoste al pubblico riguardo molti aspetti della storia e della politica statunitensi (l'assassino di Kennedy, i misteri sull'Area 51, ecc.)

Il libro sarà fondamentale al protagonista per raggiungere il suo obiettivo e all'interno di questo si trova anche lo spunto per un possibile terzo capitolo della saga.

Nella versione italiana, il titolo Il mistero delle pagine perdute, fa invece riferimento alle pagine mancanti del diario dell'assassino di Abraham Lincoln.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2007 due candidature come Peggior attore per Nicolas Cage e Peggior attore non protagonista per Jon Voight.

Sequel[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011, la Disney annunciò che il terzo film della saga, incentrato sulla misteriosa Pagina 47 del Libro dei Presidenti, sarebbe uscito nelle sale cinematografiche il 22 dicembre dello stesso anno. Dopo varie smentite, il film è stato ufficialmente rimandato a data da destinarsi, visti anche i numerosi impegni di Cage.

Nell'ottobre 2013, il regista Jon Turteltaub ha confermato il sequel ed ha dichiarato che tutti sono al lavoro per creare una buona sceneggiatura. Dopo aver detto che il percorso è "a metà strada", il regista ha voluto precisare comunque di voler scrivere "non solo su di un grande mistero storico", ma anche "qualcosa che non ha nulla a che fare con tutto ciò che abbiamo fatto prima, nei film precedenti".

Proprio per tale ragione, essendo l'obiettivo dei produttori di fare un sequel originale e innovativo, probabilmente il terzo episodio di "National Treasure" potrà uscire nei cinema "nel giro di due anni" quindi solo nel 2015 (e non nel 2014, come ipotizzato inizialmente).

Note[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema