Ermagora e Fortunato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santi Ermagora vescovo
e Fortunato diacono
Ermagora e Fortunato in una miniatura di un codice medievale.
Ermagora e Fortunato in una miniatura di un codice medievale.

martiri

Morte 70
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 12 luglio
Patrono di Friuli-Venezia Giulia, Arcidiocesi di Gorizia, Arcidiocesi di Udine e diversi comuni (vedi Patronati)

Ermagora (... – Aquileia, 70) e Fortunato (... – Aquileia, 70) furono due protomartiri di Aquileia. Entrambi sono considerati santi da tutte le Chiese cristiane che ammettono il culto dei santi, particolarmente nelle zone dell'antico patriarcato di Aquileia.

Vita e martirio[modifica | modifica sorgente]

Ermagora sarebbe stato scelto nel 50 come primo vescovo della comunità di Aquileia da san Marco, venendo quindi consacrato a Roma da san Pietro. Secondo una tradizione dell'VIII-IX secolo si sarebbe trattato di un gentile convertito da Marco.
Fortunato sarebbe stato il diacono di Ermagora e i due subirono assieme il martirio ad Aquileia nell'anno 70, inflitto loro, secondo la leggenda, da un certo Sebasto.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Sono festeggiati assieme il 12 luglio.

Sant'Ermacora, argento dorato con smalti e pietre preziose, Tesoro della Cattedrale, Duomo di Gorizia-

Il loro culto è antichissimo (sono citati nel Martirologio geronimiano, testo del V secolo), soprattutto ad Aquileia, ed è stato consolidato dal patriarca Poppone che nel 1031 dedica ai due santi la Basilica Patriarcale di Aquileia (dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità) dopo la dedicazione mariana.

I corpi e le reliquie dei due santi, prima conservati nella basilica di Aquileia, vennero trasferiti nel VI secolo a Grado nella basilica di Sant'Eufemia, venendo restituite alla comunità aquileiese solo alla fine del XV secolo. Alcune di queste reliquie vennero poi traslate a Gorizia nel 1751 con la soppressione del patriarcato di Aquileia. Una chiesa dedicata ai due santi si trova a Trieste, a Roiano, in Piazza tra i Rivi.

La Mohorjeva družba, o Società di Ermagora, la più antica casa editrice slovena (con tripla sede a Klagenfurt, Celje e Gorizia), fondata nel 1851 dal vescovo Anton Martin Slomšek e filologo Anton Janežič, è stata chiamata in riferimento a San Ermagora.

Patronati[modifica | modifica sorgente]

Duomo di Udine - Pulpito - Raffigurazione del martirio dei Santi Ermagora e Fortunato.

Sono i santi protettori del Friuli-Venezia Giulia (con atto ufficiale del 2001), dell'arcidiocesi di Gorizia, dell'arcidiocesi di Udine, nonché protettori delle città:

All'estero sono santi protettori di:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 25658219