Cadavere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.
Il cadavere di Bill Doolin, fuorilegge statunitense che terrorizzò Arkansas, Oklahoma e Kansas verso la fine del XIX secolo

Il cadavere è il corpo di un essere umano dopo la morte. Lo studio delle modificazioni del corpo post mortem di un cadavere ricade nell'ambito della medicina legale; quello dell'accertamento dell'exitus ricade in competenza congiunta con il neurologo e col medico anestesista.

Il disfarsi di un cadavere[modifica | modifica sorgente]

L'uomo tende a disfarsi dei cadaveri tramite:

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine italiano cadavere deriva dal latino cadaver, correlato al verbo cadere, che venne in seguito scritto come acronimo nella forma ca. da. ver. che compariva sui sepolcri catacombali, rigorosamente anonimi, dei primi cristiani. L'acronimo è costituito dalle prime lettere di una frase latina: ca(ro) da(ta) ver(mibus), in italiano carne data (in pasto) ai vermi. È interessante notare come in altre lingue esistono parole altresì derivate da ca.da.ver. (Kadaver in tedesco e olandese) ma queste indicano prevalentemente il corpo di un animale morto (in italiano anche: carcassa), mentre in italiano si intende cadavere normalmente di un corpo umano.

Psichiatria[modifica | modifica sorgente]

L'attrazione sessuale nei confronti di cadaveri o salme, che prende il nome di necrofilia, è una forma di parafilia.

Note[modifica | modifica sorgente]


Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]