Deus Ex: Human Revolution

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deus Ex: Human Revolution
Deus Ex Human Revolution JPG.jpg
Il logo del videogame
Sviluppo Eidos Montreal
Pubblicazione Square Enix
Serie Deus Ex
Data di pubblicazione Flag of the United States.svg 23 agosto 2011
Flag of Europe.svg 26 agosto 2011
Genere Sparatutto in prima persona, Action RPG, Stealth
Tema Fantascienza, Cyberpunk
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3, Mac OS X, Wii U
Distribuzione digitale Steam
Motore grafico Crystal Engine
Supporto DVD, Blu-Ray
Requisiti di sistema Minimi: Windows XP/Vista/7 con DirectX 9.0c, CPU 2.0 GHz dual-core, RAM 1 GB (XP) / 2 GB (Vista e 7), Scheda video NVIDIA GeForce 8000 o ATI Radeon HD 2000 o superiore, HD 8.5 GB di spazio libero[1]

Consigliati: Windows 7, CPU AMD Phenom II X4 o Intel Core 2 Quad o superiore, RAM 2 GB, Scheda video AMD Radeon HD 5850, HD 8.5 GB di spazio libero[1]

Periferiche di input Tastiera e mouse, Gamepad
Preceduto da Deus Ex: Invisible War
Schermata di gioco

Deus Ex: Human Revolution è il terzo gioco sparatutto in prima persona e action RPG della serie Deus Ex, nonché prequel del pluripremiato videogioco Deus Ex. È stato pubblicato per PlayStation 3, Xbox 360 e Microsoft Windows il 23 agosto 2011 negli Stati Uniti e il 26 agosto 2011 in Europa. Il 25 ottobre 2013 viene pubblicata una versione migliorata per Wii U, PC, PS3 e Xbox360 che propone nuovi contenuti e nuove caratteristiche.

Il gioco è stato sviluppato da Eidos Montreal, in co-produzione con Square Enix, che è responsabile per le sequenze CG e la pubblicazione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Storicamente si colloca prima di Deus Ex e Deus Ex: Invisible War, per la precisione nell'anno 2027 (Deus Ex è ambientato nell'anno 2052) quando la tecnologia degli aggiornamenti biomeccanici era ancora agli albori. Il protagonista, Adam Jensen, lavora per un'azienda americana impegnata in questo tipo di ricerca, le Sarif Industries, con sede a Detroit. Il gioco ha inizio quando la sede centrale subisce un raid militare da un gruppo di terroristi sconosciuti, chiamati i Tiranni, con l'obiettivo di prendere possesso delle ricerche condotte dal capo degli scienziati della società, Megan Reed. Durante un conflitto a fuoco con i terroristi Jensen viene mortalmente ferito, ma riesce a sopravvivere grazie a un tempestivo intervento chirurgico che lo trasformerà in un potenziato. Passati sei mesi di riabilitazione, dopo aver ricevuto braccia, gambe e cavità toracica cibernetiche, Adam viene riammesso in servizio, con l'obiettivo di identificare i responsabili dell'attacco.

La sua prima missione consiste nell'affrontare il capo della Setta Purista Antipotenziamento, Zeke Sanders, che ha preso d'assalto un magazzino delle Sarif. Durante la missione Jensen scopre un hacker potenziato mentre cerca di sottrarre codici di accesso delle Sarif, il quale però si suicida prima di rivelare la sua identità. Dopo aver affrontato Sanders (il quale afferma di non sapere dell'hacker) Jensen si reca all'obitorio della stazione di polizia (con le buone o le cattive maniere) per recuperare l'hub neurale dell'hacker e scoprire la sua identità. I nuovi indizi raccolti conducono il protagonista presso uno stabilimento della FEMA, dove incontra i terroristi responsabili dell'attacco, combattendo alla fine contro un supersoldato di nome Barrett, il quale in punto di morte rivela una pista riguardo alla Cina e alla città di Hengsha. Adam viene quindi spedito in Cina per seguire gli indizi lasciatagli da Barrett, dove scopre l'identità di un misterioso hacker ricercato dalla Belltower Associates, società militare privata, che ha perquisito l'abitazione dell'hacker per ucciderlo. Jensen identifica l'hacker come Arie Van Bruggen, rifugiatosi presso Tong SI Hung, uno dei capi della Triade, per scampare alla BellTower. Il protagonista incontra Van Bruggen, che gli rivela di aver manipolato l'hacker infiltrato Purista allo stabilimento Sarif, all'improvviso Van Bruggen viene scovato dalla Tai Yong Medical, società biotecnologica per la quale aveva sottratto i codici delle Sarif e che ora sta commercializzando nuovi chip cibernetici, che cerca di ucciderlo; l'hacker quindi incarica Jensen di recuperare un filmato nelle sede della Tai Yong, il quale avrebbe incriminato La stessa società, mostrata nel video insieme ai terroristi. Adam quindi, raggiunta la torre superiore, recupera il video, il quale costituisce una prova del coinvolgimento della Picus, il maggiore canale di informazione del pianeta. Giusto alla sede della Picus Adam scopre che il direttore della Picus Eliza Cassan è in realtà un supercomputer dotato di IA, che protegge gli interessi della TYM manipolando l'opinione pubblica con false notizie. Qui Jensen affronta Fedorova, membro della banda terroristica dell'attacco alle Sarif e agente speciale della Belltower. Dopo aver sconfitto Fedorova Jensen ottiene da Cassan un file che mostra il coinvolgimento del Fronte Umanitario nel rapimento di Megan Reed, in particolare di Isaias Sandoval, vice del presidente del FU e fratello di Zeke Sanders. Il protagonista si reca quindi presso la conferenza stampa del Fronte Umanitario a Detroit, accusando Taggart di essere responsabile del rapimento degli scienziati. Taggart si discolpa e convince Adam a recarsi dal vero responsabile del rapimento, Sandoval, il quale afferma di aver modificato l'impianto GPS degli scienziati per renderlo non identificabile dai satelliti. David Sarif, capo delle Sarif Ind, riesce a individuare un segnale dell'impianto GPS di uno degli scienziati, Sevchenko, quindi invia il protagonista nuovamente in Cina per salvarlo. Qui Jensen si incontra nuovamente con Tong, il quale fa comprendere ad Adam che Sevchenko è morto. A questo punto Tong tenta di far fuggire Jensen, superricercato della Belltower, da Hengsha, dopo aver piazzato del C4 nel porto della Belltower ed essersi nascosto in una nave cargo diretta in una località sconosciuta. Qualche giorno dopo Jensen raggiunge Singapore, in una base della FEMA, dove trova gli scienziati delle Sarif rapiti, compresa Megan Reed. Con una mossa d'astuzia Adam riesce a mettere in salvo gli scienziati. Durante l'incontro di Adam con Megan Hugh Darrow attiva il segnale da lui modificato che porta alla pazzia e alla morte migliaia di potenziati dotati del nuovo chip della TYM. Jensen si reca quindi nel complesso di Panchaea, per fermare Darrow e il progetto Hyron, un enorme supercomputer quantico in grado di manipolare il segnale di Darrow. Qui Adam trova Zhao connessa al supercomputer, la quale tenta di cambiare il segnale secondo le direttive degli Illuminati, i quali non volevano uccidere i potenziati ma solo renderli inoffensivi.[2] Alla fine dell'ultima missione, dopo aver sconfitto Zhao, Jensen dovrà scegliere un messaggio da inviare all'umanità tramite Eliza, per porre così ordine nel mondo e decidere le sorti del biopotenziamento, oppure affondare Panchaea e cancellare le prove del progetto Hyron. Ogni messaggio rappresenta una verità da mostrare al genere umano e quindi una strada da percorrere nel futuro, equindi un finale del gioco. Il primo messaggio è rivelato da Hugh Darrow nella sala controllo di Panchaea, che vuole eliminare la tecnologia dei potenziamenti pur essendone il creatore. Il secondo e il terzo messaggio sono facoltativi e sono disponibili solo dopo aver salvato Taggart e Sarif dall'assalto dei potenziati impazziti. Il primo dichiara di essere favorevole alla ricerca scientifica che rispetti i diritti umani e civili, mentre il secondo è propenso per uno studio sui biopotenziamenti senza limiti di sorta, sacrificando le persone negli esperimenti se necessario. L'ultima possibilità che ha Jensen è affondare Panchea, per cancellare le prove dei piani degli Illuminati e per non manipolare il destino dell'umanità.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonista[modifica | modifica wikitesto]

Adam Jensen: (1993) le sue origini sono piuttosto sconosciute, anche se si sa che i suoi genitori naturali morirono in un incendio dei laboratori biologici della VersaLife. Divenne poliziotto di Detroit all'età di ventuno anni, quattro anni più tardi divenne agente SWAT. È assunto dalle Industrie Sarif come capo della sicurezza dopo l'esonero dal servizio in polizia, poiché rifiutò l'ordine di uccidere un ragazzo potenziato durante il cosiddetto "massacro di Mexicantown". Trasformato in un cyborg in seguito all'attacco delle Sarif, ha il compito di scoprire l'identità dei terroristi responsabili. Anche se potenziato mentalmente e fisicamente e quindi dotato di capacità superiori non può essere considerato un supereroe, bensì un uomo comune, in quanto deve farsi strada da solo in un mondo violento e fuori controllo, affrontando spesso pericoli più grandi di lui. La sua voce italiana è di Francesco Mei

Alleati[modifica | modifica wikitesto]

  • David Sarif: (1970) discendente di una famiglia di immigrati di Boston. Salva la vita ad Adam trasformandolo in un cyborg. Egli è un convinto Transumanista e appoggia con tutti i mezzi la ricerca su esseri umani, inoltre è grande amico di Hugh Darrow. Fondò le Industrie Sarif nel 2007, risollevando l'economia di Detroit. La sua voce italiana è di Oliviero Corbetta.
  • Francis Pritchard: (1991) programmatore informatico e capo della sicurezza del firewall delle Industrie Sarif. La sua voce italiana è di Gianluca Iacono.
  • Faridah Malik: (2002 - 2027) pilota militare, conduce il protagonista in giro per il mondo durante le sue missioni. Può morire in seguito ad un agguato da parte delle truppe della BellTower, ma può essere salvata dal giocatore. Se dovesse morire, il suo cadavere potrà essere rinvenuto in un laboratorio nella base segreta degli spazzini. La sua voce italiana è di Loretta Di Pisa.
  • Megan Reed: (1995) scienziata delle Sarif rapita dai terroristi e creduta morta, scopritrice di una nuova combinazione genetica (grazie ai campioni di DNA di Adam Jensen) che renderebbe gli innesti cibernetici più sicuri e non soggetti al rigetto immunitario. La sua voce italiana è di Emanuela Pacotto.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

  • Jaron Namir: (1990-2027) agente speciale della Belltower e leader dei Tiranni, interamente potenziato. Ha legami con gli Illuminati, un'organizzazione segreta che manipola il mondo dal XVIII secolo. La sua voce italiana è di Claudio Moneta.
  • Lawrence Barrett: (1982-2027) soldato pesantemente potenziato e uno dei responsabili dell'attacco alle Industrie Sarif, la sua mano sinistra si può trasformare in una mitragliatrice. La sua voce italiana è di Diego Baldoin.
  • Yelena Fedorova: (1999-2027) donna russa originaria dell'Africa; soldato della Belltower specializzato in tattiche Stealth e membro del gruppo terroristico di Jaron Namir.
  • Hugh Darrow: (1970) inventore della tecnologia di biopotenziamento e premio Nobel, egli è uno dei pochi esseri umani che possiede un DNA totalmente incompatibile con i biopotenziamenti. Nel 2020 costruisce il progetto Panchaea per bloccare il riscaldamento globale. Alla fine diventerà il "cattivo", portando migliaia di potenziati alla pazzia grazie a una modifica del segnale creato dalla Squadra di Reed. Anche lui ha dei legami con gli Illuminati. La voce italiana è di Claudio Beccari.

Neutrali[modifica | modifica wikitesto]

  • William Taggart: (1976) fondatore del Fronte Umanitario per la lotta Antipotenziamento e uomo politico molto abile; fondò il FU dopo l'assassinio della moglie per opera di un tossico-potenziato. La sua voce italiana è di Marco Pagani.
  • Tong Si Hung: (1958) uno dei capi della Triade, la mafia cinese, rivela ad Adam l'ubicazione dell'hacker olandese Van Bruggen. La sua voce italiana è di Diego Sabre.
  • Eliza Cassan: (1997) giornalista e direttrice della Picus TV, rivelatasi invece enorme intelligenza artificiale durante la "visita" di Jensen a Montreal.
  • Arie Van Bruggen: l'hacker che manovra l'infiltrato potenziato della Setta Purista mentre ruba i codici di accesso delle Industrie Sarif.La voce italiana è di Claudio Ridolfo.

Personaggi Secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Isaias Sandoval: chirurgo e braccio destro di Taggart, opera gli scienziati delle Sarif per rendere non rilevabili i loro impianti GPS. La sua voce italiana è di Matteo Zanotti
  • Zeke Sanders: (1990) fratello di Isaias Sandoval e leader della Setta Purista. La sua voce italiana è di Gabriele Calindri
  • Tracer Tong: (1997) figlio di Tong Si Hung e anti-transumanista, viene liberato da Jensen durante la missione bonus del gioco.
  • Wayne Haas: (1992) compagno di Jensen nella SWAT, fu degradato e relegato a impiegato d'ufficio dopo aver ucciso il ragazzo potenziato al posto di Jensen, che rifiutò di eseguire l'ordine.[3] la voce italiana è di Oliviero Cappellini

Tematiche[modifica | modifica wikitesto]

L'intero gioco si basa sul Transumanesimo, il movimento culturale che cerca di utilizzare scienza e tecnologia per migliorare le capacità fisiche e intellettuali dell'uomo, cercando di porre rimedio a condizioni dell'umanità indesiderate, come l'invecchiamento, l'amputazione di arti e la morte dovuta alle malattie. Un'altra importante tematica è il problema etico legato ai limiti di sperimentazione scientifica sull'uomo, come anche il conflitto fra scienza e fede, messo in evidenza nel gioco dalla frase "don't play God", con il chiaro riferimento a non sostituirsi a Dio nell'evoluzione e creazione della vita umana. Tutta la saga evidenzia l'importanza delle sette massoniche, che hanno come massima manifestazione la società segreta degli Illuminati. Inoltre è presente il mito greco di Icaro, il quale, volando troppo in alto per raggiungere il Sole, cade in mare poiché il calore scioglie la cera delle ali. Il messaggio di questo mito nel gioco allude al fatto che l'eccessivo desiderio di conoscenza unito ad una ricerca sfrenata porta inevitabilmente alla distruzione. Un altro importante tema è il riferimento al mito di Prometeo, il quale rubando il fuoco agli dei, simbolo di vita e conoscenza, viene incatenato sui monti del Caucaso da Zeus. Il riferimento al gioco si verifica durante uno dei finali della partita. Nell'epilogo inoltre si spiega il significato del titolo della serie, infatti esso allude al "Deus ex machina", ovvero il dio dalla macchina, che nel teatro antico greco e latino simboleggiava la divinità che dall'alto risolve una situazione problematica. Alla fine è Jensen che decide il destino dell'uomo, assomigliando appunto al "dio dalla macchina".

« Non è la fine del mondo, ma da qui la si può vedere. »
(Eliza a Jensen nell'ultima missione)
« Se vuoi farti dei nemici prova a cambiare qualcosa. »
(Jensen nell'Official Trailer)

In tutto il gioco, come anche nella serie, è presente il tema della scelta, infatti tutte gli avvenimenti avvengono secondo il sistema causa-effetto:

  • scelta dei biopotenziamenti: non sarà possibile portare al massimo o sbloccare tutti i potenziamenti, quindi bisogna scegliere quelli che meglio si adattano al proprio stile di gioco
  • scelta dell'equipaggiamento: anche se è possibile incrementare le dimensioni dell'inventario non è consentito portare tutte le armi esistenti con le relative munizioni
  • scelta delle frasi durante i dialoghi: a ogni frase detta dal giocatore corrisponde una risposta precisa, che varia a seconda dell'interlocutore e dell'oggetto della conversazione.
  • scelta delle missioni secondarie: il giocatore potrà scegliere se intraprendere determinate missioni secondarie, le quali portano svariati benefici.
  • scelta dei finali di gioco: sarà il giocatore a decidere il destino dell'umanità, scegliendo uno dei quattro finali disponibili.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

In "Deus Ex: Human revolution" è presente, come in molti altri videogame, la ricarica automatica della salute, che conferisce la possibilità di subire danni per un limitato periodo di tempo prima di mettersi al riparo. Questa caratteristica evita al giocatore di setacciare interi scenari alla ricerca di pacchetti medici e cibo, come accadeva nel primo capitolo della serie, anche se è possibile curarsi istantaneamente con gli ipostimolatori. Inoltre è presente la suddivisione dell'energia in celle energetiche, le quali permettono di sfruttare le proprie abilità di potenziato. È stata introdotta anche la modalità HACKER, dove è possibile violare terminali e mainframe di computer per disattivare sistemi di sicurezza e robot. In questo gioco non è presente una campagna con una storia lineare bensì un intreccio dove le decisioni prese durante la partita influiranno su tutto il corso della storia, infatti le proprie scelte causano conseguenze precise ed effetti nell'evoluzione del gioco.

La possibilità del giocatore di migliorare i propri innesti cibernetici mediante i Kit Praxis conferisce al gioco un'ottima longevità con innumerevoli tecniche per affrontare situazioni e nemici, anche se poi è necessario fare una scelta, poiché non sarà possibile potenziare al massimo tutti gli innesti. I potenziamenti sono:

  • Potenziamenti Cranio
    • Radar potenziato: consente di identificare i nemici sul radar fino a 50 metri
    • Hacking - cattura: permette di violare terminali fino al livello 5 e di controllare torrette e robot nemici
    • Hacking mimetico: diminuisce le probabilità di venire intercettato durante l'hacking
    • Hacking - fortifica: fornisce un punto al grado di un nodo
    • Analisi in fase di Hacking: permette di calcolare le probabilità di venire scoperto e di analizzare gli archivi prima di catturarli
    • Innesto sociale: permette di analizzare il carattere e l'umore dell'interlocutore per convincerlo a cedere alle tue richieste, utilizzando anche dei feromoni
    • Potenziamento furtività: permette di controllare i movimenti dei nemici e di vedere i coni visuali degli avversari
  • Potenziamenti Torace
    • Birespiratore innestato: consente di resistere ai gas tossici e aumentare la durata dello scatto
    • Convertitore energetico Sarif serie 8: aumenta il numero di celle energetiche e velocizza la loro ricarica
    • Sistema di centrifuga Typhoon: un innesto che permette il lancio e la detonazione a 360 gradi di sfere metalliche esplosive, che neutralizzano i nemici in un raggio di 5 metri
    • Sistema sanitario Sentinel RX: rigenera salute
  • Potenziamenti Schiena
    • Sistema di atterraggio Icarus: permette di lanciarsi da qualsiasi altezza senza subire danni
    • Potenziatore di riflessi: utile per l'abbattimento simultaneo di due nemici nel combattimento corpo a corpo
  • Potenziamenti Braccia
    • Innesto braccia cibernetiche: con essi si possono sollevare oggetti pesanti e aumentano le dimensioni dell'inventario, permettono l'abbattimento di muri indeboliti.
  • Potenziamenti Gambe
    • Innesto gambe cibernetiche: aumentano la velocità e l'altezza dei salti, permettono di camminare e correre silenziosamente.
  • Potenziamenti Pelle
    • Armatura dermica Rhino: diminuisce notevolmente i danni subiti da armi da fuoco e granate a frammentazione e rende immuni dai danni provocati da impulsi elettromagnetici e da elettricità
    • Sistema mimetico: permette di diventare temporaneamente invisibili, la durata dell'invisibilità dipende dal numero di celle energetiche cariche e dal livello di aggiornamento del Sistema.
  • Potenziamenti Occhi
    • Sistema di protesi retinica: sopprime il bagliore dovuto alle granate accecanti e permette la visione attraverso le pareti.

Buona parte degli innesti consumano una certa quantità di energia dalle celle energetiche che possono essere ricaricate con barrette proteiche, anche se la prima cella si ricarica automaticamente.

Stili di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Grazie agli innumerevoli modi di completare le missioni Deus Ex: Human Revolution offre un'ottima longevità, infatti è possibile scegliere diversi stili di gioco, dal FPS classico, allo stealth e allo stile di hacker, per terminare i propri incarichi. Essi dipendono dagli innesti che il giocatore acquista o migliora durante la partita.

  • FPS Classico: tipico dei giochi sparatutto, eliminare i nemici usando armi, granate e combattimento corpo a corpo, ideale per chi ama l'adrenalina.
  • Stealth: utilizzare tecniche di mimetizzazione e trovare passaggi alternativi per aggirare telecamere o guardie, tramortendo anche i nemici con dardi tranquillanti o Taser, tecnica preferita dai giocatori riflessivi e pazienti.
  • Hacker: violare terminali di sicurezza per disattivare telecamere, torrette o robot oppure per rivoltarli contro i nemici, Aprire porte protette da codici o violare computer per scoprire luoghi e contenuti nascosti, ottima tecnica per chi non è particolarmente bellicoso, anche perché bisogna usare una buona dose di astuzia e di abilità Stealth per raggiungere i terminali dei computer senza farsi scoprire.
  • Sociale: "estorcere" informazioni dai personaggi chiave della storia o da personaggi secondari, tecnica indicata per chi non vuole arrischiarsi in scontri con le guardie e conflitti a fuoco.
  • Misto: utilizzare le tecniche sopra citate in contemporanea oppure secondo il tipo di obiettivi da raggiungere e le situazioni che si presentano nel corso del gioco.

Armi e potenziamenti[modifica | modifica wikitesto]

Deus Ex: Human Revolution offre un'ampia gamma di armi, tutte in grado di essere potenziate con specifici miglioramenti, soddisfando i bisogni dei giocatori più accaniti e amanti degli sparatutto. Ogni arma occupa un preciso spazio nell'inventario, quindi non sarà possibile portarle tutte insieme, anche perché le munizioni richiedono anch'esse dello spazio.

  • Pistola da 10mm: classica pistola automatica, può essere potenziata con silenziatore, puntatore laser e proiettili perforanti.
  • Pistola mitragliatrice Hurricane TMP-18: pistola mitragliatrice simile a un Uzi.
  • Fucile d'assalto FR-27 FSR: fucile d'assalto standard per la polizia e le forze di sicurezza.
  • Fucile a pallettoni Widowmaker XT: Fucile a pompa molto potente, non supporta il puntatore laser ne il silenziatore, ma un sistema di fuoco a doppio colpo.
  • Fucile al plasma Hi-NRG
  • Fucile Pesante M404 5.56mm: mitragliatore pesante gatling a tre canne, soggetto al surriscaldamento.
  • Balestra XBow XHII
  • Lanciarazzi 329 MPRS
  • Revolver Diamond Back.357: rivoltella potenziabile con proiettili esplosivi.
  • Fucile laser LS-66 Sabre: emette un fascio laser ad alta potenza
  • Prime (P.E.P.S.): arma stordente ad ampio raggio che produce un'onda energetica che atterra più nemici in contemporanea.
  • Pistola Stordente TND: simile a un TASER, utilizza pile energetiche monouso
  • Fucile a dardi tranquillanti: lancia dardi che neutralizzano i nemici senza ucciderli

Granate ed esplosivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Granata a frammentazione: la granata esplosiva classica che copre un'area di medie dimensioni, generalmente è letale per tutti nemici nell'area di azione della granata, tranne che per quelli particolarmente corazzati come i soldati pesanti.
  • Granata a gas: una granata che libera un gas tossico che danneggia progressivamente i nemici, può anche essere usata come fumogeno in quanto il gas impedisce di vedere oltre il raggio d'azione della granata.
  • Granata Shock: essa libera un bagliore improvviso di luce molto intensa che acceca e in parte stordisce i nemici per qualche secondo.
  • Granata EMP (Elettro-Magnetic Pulse): essa fornisce una scarica elettromagnetica che paralizza temporaneamente tutti coloro dotato di potenziamenti, sia meccanici sia mentali.
  • Modulo base per mina: un modulo esplosivo combinabile con le altre granate per produrre mine dai diversi effetti. Essa si aggrappa alle pareti e rimane in stand by fino a quando il nemico passa nelle vicinanze.[4]

I potenziamenti, le granate e le armi possono essere acquistati presso venditori presenti in tutte le città del gioco, è da notare però che non tutti vendono la stessa merce. Alcune armi possono solo essere raccolte dai nemici, come il fucile laser o quello al plasma. Esistono inoltre due armi reperibili solo acquistando l'Explosive Mission Pack e i Tactical Enhancements:

  • Fucile di precisione Longsword 202 ERASER con silenziatore
  • Lanciagranate

La durata complessiva di Deus Ex Human Revolution è di circa 20-30 ore.

Ambientazioni e società[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco si ambienta in un mondo futuro, scosso da gravi crisi economiche e profondi squilibri che dividono la società in tre parti: una di élite, composta da dirigenti di megacorporazioni, agenti governativi, diplomatici e dipendenti delle stesse corporazioni, un'altra formata perlopiù da senzatetto, mercenari, gruppi estremisti, punk e trafficanti di droga e armi e clan criminali. L'ultima parte è quella relativa all'insieme di organizzazioni mafiose, come la Triade cinese, che sopravvivono grazie allo sfruttamento sia della classe benestante sia della classe povera. In Deus Ex: Human Revolution l'ambiente, le società e la miriade di associazioni e personaggi costituiscono un universo molto vasto. In primo piano vi sono le più importanti organizzazioni e aziende che controllano l'economia e l'opinione pubblica mondiale:

  • Sarif Industries: società biotecnologica dedita alla progettazione, sviluppo e produzione di innesti bioelettromeccanici. Fu fondata da David Sarif nel 2007.
  • Tai Yong Medical: altra società che sviluppa innesti di potenziamento, con sede ad Hengsha. Essa è il principale concorrente delle Sarif Ind. Il direttore e presidente è Zhao Yun Ru.
  • Caidin Inc: concorrente delle Sarif e della TYM nelle tecnologie cibernetiche, specializzata in impianti ottici.
  • Fronte Umanitario: principale associazione di attivisti antipotenziamento, fu fondata da William Taggart, il quale voleva onorare la morte della moglie per omicidio, uccisa da un tossico potenziato.
  • Belltower Associates: principale azienda di contractor militari, ha accordi e contratti con il governo cinese per assicurare il controllo di Hengsha Bassa.
  • Cliniche LIMB: strutture dove è possibile sottoporsi ad interventi di potenziamento e test sul rigetto degli innesti da parte dell'organismo.
  • Setta Purista: associazione terroristica estremista per l'antipotenziamento che ha come leader Zeke Sanders.

Come sfondo vi sono poi associazioni clandestine e organizzazioni segrete di stampo massonico che tentano di dominare il mondo, come gli Illuminati e i Tiranni.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il publisher, a inizio settembre 2011 ha comunicato di aver venduto già 2 milioni di copie del gioco. Inoltre, Deus Ex Human Revolution ha ricevuto ottimi voti nelle recensioni, come 8.8 da Multiplayer.it, 9.0 da Spaziogames.it e 9.0 da vgnetwork.it e 9.0 da gamesurf.it

DLC[modifica | modifica wikitesto]

Ad ottobre 2011 è stato rilasciato il primo DLC per Deus Ex: Human Revolution, ovvero L'Anello Mancante, il quale contiene un'aggiunta di circa 5 ore al gioco. Il DLC narra gli eventi che si svolgono durante i tre giorni di permanenza di Jensen sulla nave della Belltower. Sono inoltre disponibili altri due contenuti scaricabili per il gioco: l'Explosive Mission Pack e il Tactical Enhancement Pack che aggiungono nuove armi al gioco e il primo una missione bonus.

Director's Cut Edition[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 ottobre 2013 è stata pubblicata per PC, PS3, Xbox 360 e Wii U la versione Director’s Cut del gioco che include la missione Tongs’s Rescue e l’intero capitolo The Missing Link, integrati senza tagli nel flusso narrativo, così come tutti i bonus della campagna pre-order originale del gioco. Inoltre sono stati aggiunti 45 minuti di “making of video”, oltre 8 ore di commenti degli sviluppatori, la guida strategica e nuove feature. I combattimenti con i Boss sono stati completamente migliorati e riprogettati con nuove meccaniche per supportare ciascuna delle colonne portanti del gameplay: Azione, Stealth e Hacking. Ulteriori potenziamenti includono il bilanciamento del gioco, una migliorata I.A e miglioramenti visivi. Questa versione offre inoltre una serie completa di funzioni per il secondo schermo per il GamePad di Wii U, per Microsoft SmartGlass e per PlayStation Vita che fanno dell’interfaccia touchscreen, uno dei principali potenziamenti per l’hub neurale di Adam Jensen. Per PC è disponibile su Steam un upgrade per chi ha già il gioco base al costo di 9.99 euro e, nel caso si possegga oltre al gioco base anche il DLC The Missing Link il prezzo dell'upgrade scende a 3.99 euro.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella stazione di polizia, in una stanza ai piani superiori, si potrà assistere alla conversazione tra due poliziotti che discutono di un film in cui un poliziotto viene riportato in vita sotto forma di cyborg. Questo è un chiaro riferimento a Robocop, nonché casualmente anche alla situazione di Adam: quasi ucciso dalla squadra speciale della Tai Yong torna in vita con il corpo quasi totalmente ricostruito con innesti cibernetici. Per di più il poliziotto seduto al computer si chiama Alex Murphy, proprio come il protagonista del film in questione.
  • Per tutto il gioco, in varie stanze è possibile trovare svariati poster appesi ai muri, che reclamizzano diversi prodotti. Tra questi, c'è anche un famoso videogioco arrivato al ventisettesimo capitolo: Final Fantasy XXVII.
  • Il personaggio di Barrett è chiaramente ispirato al Barret di Final Fantasy VII.
  • Una delle impiegate della clinica LIMB (dove è possibile comprare moduli di potenziamento e dove si svolgono alcune missioni secondarie del gioco) ha il nome di un noto pittore italiano: Andrea Mantegna (1431 - 1506). La cosa non deve stupire, considerato che "Andrea" nei paesi anglosassoni è un nome femminile.
  • Su uno dei vari palmari sparsi per il gioco si leggono notizie di gossip e spettacolo: alla prossima trasposizione cinematografica del romanzo "Hearts of Steel" parteciperanno le attrici Lee Ashe e Ruby DeSilvio. Quest'ultimo è un probabile riferimento all'ex premier italiano, Silvio Berlusconi.
  • Verso la fine del gioco, quando bisogna combattere contro il progetto Hyron, dalla bocca e dagli occhi di Zhao morente viene proiettata una luce bianca come il protagonista Neo del film Matrix quando uccide l'agente Smith.
  • L' Intro del gioco è molto simile a quella del videogioco Blood Omen: Legacy of Kain, infatti il protagonista Kain all'inizio del gioco lo si comanda umano poi viene ucciso dai nemici e rinasce sotto forma di vampiro, lo stesso vale per il protagonista di Deus Ex: Human Revolution che però rinasce sotto forma di cyborg.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Deus Ex: Human Revolution su Steam. URL consultato il 12 febbraio 2012.
  2. ^ PC Zone, n. 200 (9 ottobre 2008)
  3. ^ http://deusex.wikia.com/wiki
  4. ^ uk.ign.com/wikis/deus-ex-human-revolution

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi