Deus Ex

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deus Ex
Sviluppo Ion Storm
Pubblicazione Eidos Interactive
Ideazione Warren Spector
Serie Deus Ex
Data di pubblicazione 26 giugno 2000
Genere Sparatutto in prima persona, Action RPG, Stealth
Tema Fantascienza, Cyberpunk
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 2, Mac OS
Motore grafico Unreal Engine 1
Supporto CD Rom
Requisiti di sistema Minimi: Windows 95/98, CPU Pentium II 300 MHz o equivalente, RAM 64 MB, Scheda video 16 MB 3D compatibile DirectX 7.0a, Scheda audio compatibile DirectX 7.0a, HD 150 MB
Periferiche di input Tastiera e Mouse
Seguito da Deus Ex: Invisible War
(EN)

« We've had to endure much, you and I, but soon there will be order again, a new age. Aquinas spoke of the mythical City on the Hill. Soon that city will be a reality, and we will be crowned its kings... Or better than kings: Gods. »

(IT)

« Abbiamo dovuto sopportare molte cose, ma presto tornerà l'ordine, una nuova epoca. Tommaso d'Aquino parlava della mitica Città Celeste. Presto quella città diventerà reale, e noi saremo incoronati come re... Ancora più che re: Dèi. »

(Bob Page, dall'introduzione del gioco)

Deus Ex è il primo capitolo dell'omonima serie di videogiochi creata da Warren Spector, responsabile all'epoca della casa di produzione Ion Storm: si tratta di uno sparatutto, con elementi presi dal genere degli action RPG in prima persona fantascientifico (più precisamente cyberpunk). Il seguito del gioco, Deus Ex: Invisible War, è stato pubblicato nel 2004, mentre il prequel Deus Ex: Human Revolution è stato pubblicato nel 2011.

Il protagonista, J.C. Denton, è un agente speciale della UNATCO, una forza speciale d'intervento internazionale per il contrasto delle attività terroristiche. Nell'organizzazione c'è anche il fratello maggiore Paul Denton; entrambi orfani, hanno ricevuto il miglior addestramento militare oltre a delle modifiche di ultima generazione a livello fisiologico che, tramite l'impianto di nanosonde, gli conferiscono particolari capacità, rendendoli molto simili a dei superuomini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 2052, a causa di una misteriosa epidemia, chiamata "Morte Grigia", milioni di persone stanno morendo. L'UNATCO (United Nations Anti-Terrorist Coalition) dopo delle indagini scopre che l'epidemia è stata creata e diffusa dalle NSF (National Secessionist Forces), un gruppo di terroristi estremisti e ben equipaggiati. In una New York devastata dalla malattia e da attentati terroristici anche eclatanti (alla Statua della Libertà è stata fatta saltare la testa), l'Unatco agisce su due fronti: prima di tutto impedendo un'eccessiva estensione dell'epidemia; in secondo luogo recuperando il vaccino chiamato Ambrosia. Esso è in quantità minime, che non bastano per la popolazione, e viene distribuito solo ai piani alti del Governo e coloro che possono permetterselo. In strada ci sono attacchi alle ambulanze da parte dei cittadini stessi, disperati, in cerca di qualche unità del prezioso vaccino. Pare che le NSF abbiano rubato un carico d'Ambrosia, ed è compito del protagonista cercare di recuperarlo attraverso varie missioni. Ma quando JC riesce a recuperare la partita di vaccino e tocca a Paul entrare in campo, egli fallisce l'operazione e deve agire per il buon fine della missione la squadra del tedesco Gunther Hermann. Una volta tornato alla base JC scopre che suo fratello è scomparso e probabilmente ha disertato, passando dalla parte delle NSF. A questo punto la posizione di J.C. all'interno della UNATCO cambia, vedendosi costretto a dimostrare fedeltà all'organizzazione per riguadagnarne la fiducia che il fratello Paul ha tradito, causando così dei sospetti anche su J.C. stesso. JC continua il recupero dei vaccini e viene inviato presso l'aeroporto newyorkese La Guardia, in mano alle forze NSF, con il compito di catturare il terrorista Juan Ivanovich Lebedev. A questa missione partecipano però anche altri due soldati potenziati, Anna Navarre e Hermann Gunther. Ma è JC a giungere faccia a faccia con il criminale sul suo 747, ma una comunicazione pirata ricevuta da Paul gli rivela la vera natura della UNATCO: essa è una forza militare costituita dal governo federale come braccio armato legale asservito alla FEMA, un dipartimento federale che, sotto l'influenza di uomini d'affari facenti parte della Majestic 12, sta volontariamente diffondendo la Morte Grigia solo per finalità economiche, a scapito della popolazione indifesa, che è ormai solo un peso per una società sovrappopolata. JC capisce quindi che l'Ambrosia che ha recuperato per l'UNATCO sarebbe servita alle NSF per salvare milioni di vite. L'UNATCO è all'oscuro delle rivelazioni ricevute da JC, quindi invia il soldato ad Hong Kong, per catturare ed eliminare Tracer Tong, affiliato alle NSF ed alleato di Paul. Paul intanto è nei guai; il suo dispositivo di terminazione è stato attivato, e a meno che non venga disattivato lo ucciderà. JC si reca quindi all'hotel di Hell's Kitchen, dove Paul lo attende: qui gli viene richiesto di contattare il Silhouette, un gruppo terroristico francese, che potrà aiutarlo. Quando l'UNATCO si accorge che anche JC è a conoscenza della verità e dopo aver avviato anche la sua terminazione invia truppe per impedire ai due fratelli di intralciare i loro piani. I fratelli vengono quindi braccati dalle forze della UNATCO; Paul chiede di fuggire, sacrificandosi per permettere al movimento di resistenza di continuare la sua lotta contro la UNATCO, la FEMA ed i Majestic 12. JC (e quindi il giocatore) può decidere se aiutare Paul oppure contattare la Silhouette da un centro di controllo UNATCO:

  • Se J.C. fugge dall'hotel liberando il quartiere dalle forze UNATCO, incontrerà Anna Navarre (se non è già stata eliminata) che gli intimerà di arrendersi o proverà a catturarlo. Se J.C. riesce a superare anche quest'ostacolo, raggiungendo Battery Park, incontrerà Gunther Hermann a capo di ingenti forze UNATCO. J.C. potrà arrendersi o provare a combattere, ma, qualunque scelta si compierà, Gunther non potrà essere superato e J.C. verrà imprigionato. Questa scelta porterà Paul alla morte;
  • Se JC si rifiuta di fuggire dall'hotel affrontando le forze UNATCO, J.C. si risveglierà in prigione e scoprirà che suo fratello Paul è ancora vivo.

JC viene svegliato in una cella da una voce, che si identifica con il nome di Daedalus. Sfruttando le sue abilità informatiche, Daedalus aiuta JC a fuggire dalla cella e dalla base segreta, che si scoprirà essere localizzata proprio sotto l'HQ della UNATCO; una volta libero, lasciata Liberty Island, Jock, un pilota di elicotteri ingaggiato da JC, lo porta ad Hong Kong dove incontrerà Tracer Tong, Paul, il medico della HQ e Jacobson, che rivelerà a J.C. di non esser stato lui ad aiutarlo nell'evasione, usando lo pseudonimo "Daedalus". Dopo la disattivazione del dispositivo di terminazione, J.C. verrà incaricato da Tong di mettersi sulle tracce di Maggie Chow, ricca e potente donna d'affari cinese che custodisce una spada nanotecnologica, arma pressoché letale, appartenente alla Triade della Freccia Rossa. Chow l'ha rubata sfruttando la sua relazione con il secondo in comando della Triade, dando poi la colpa all'altra, la Triade del Sentiero Luminoso, in cui si nasconde Tong. La restituzione della spada alla legittima Triade permetterà la cessazione della loro decennale faida e la conseguente compattazione al fianco del movimento di resistenza. L'obiettivo successivo è colpire Majestic 12 al cuore, infiltrandosi nella società farmaceutica VersaLife, luogo in cui viene prodotto il virus e il vaccino dell'epidemia. Al suo interno (a seconda delle scelte del giocatore, si potrà entrare nell'industria come ospiti, oppure di nascosto) si trovano una serie di inquietanti scoperte: Vengono prodotti mostri transgenici, ed esseri chiamati Grigi molto simili al tipico alieno dei vecchi film di fantascienza, con occhi grandi, testa grossa, braccia lunghe e completamente grigi. Perfino qualche essere umano è rinchiuso, probabilmente mendicanti e senzatetto, usati come cavie da laboratorio. Il compito di JC è quello di distruggere il Costruttore Universale che secondo Tong crea il virus, nei recessi più profondi della VersaLife. Una volta raggiunta la struttura, si presenterà Maggie Chow che tenterà di impedire al protagonista la distruzione del CU. JC si reca in Francia dalla Silhouette, quest'ultima alleata con la setta segreta degli Illuminati. L'obiettivo è sabotare alcuni obiettivi della Majestic 12, affondando una nave mercantile che dovrebbe trasportare un carico del virus della Morte Grigia. In Francia, Gunther Hermann è sulle tracce di JC, desideroso di vendetta per la morte della collega Anna Navarre (JC, a seconda della scelta del giocatore, potrebbe averla uccisa durante la fuga dall'HQ UNATCO, se non l'ha fatto per salvare la vita ad Ivanovich) e dal capo della FEMA, rivelatosi essere un nanopotenziato come J.C. e Paul, anche se di generazione precedente. La storia porta J.C., per l'atto finale, nuovamente nel continente nordamericano, nel Nevada e nello specifico nell'Area 51, dove risiede la base centrale della Majestic 12. A differenza di quanto sostengono stampa e teorie complottistiche, nella base militare non sono nascosti alieni e navicelle extraterrestri, bensì il mainframe di Echelon IV, maxisistema di intercettazione e spionaggio globale, ed inoltre alcuni laboratori per la manipolazione del genoma, anche umano. In una stanza, J.C. trova quattro vasche di crescita tubolari: tre sono piene e riportano una il nome di Bob Page, una quello di Walton Simons e un soggetto identificato con il nominativo di Alex denton (il nome del protagonista di Deus Ex: Invisible War, secondo episodio della serie). L'ultima è vuota, è porta il nome di JC. Qui J.C. affronterà il capo della Majestic 12, intento a trasformarsi in un superuomo, un superpotenziato, per poter eliminare i fratelli Denton ed il movimento di resistenza per poter poi dominare il mondo.
Qui il giocatore dovrà svolgere l'ultima scelta cruciale che porterà anche ad una diversa conclusione del gioco:

  • Distruggere l'Area 51, gettando così la terra in un nuovo medioevo, ciò che voleva Tracer Tong;
  • Fondersi mentalmente con il mainframe di Echelon IV, Helios, e dominare il mondo come una sorta di Grande Fratello benevolo;
  • Uccidere il capo dei MJ-12, unendosi agli Illuminati e controllare il pianeta da "dietro le quinte".

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Screenshot tratto dai primissimi istanti del gioco. In basso a destra si può notare la "cintura" contenente i gadgets utilizzabili direttamente senza dover accedere al menù dell'inventario. In mezzo alla schermata il mirino, mentre nella banda centrale nella parte superiore vengono riportati normalmente gli obiettivi da completare o informazioni simili. In alto a destra l'unico Potenziamento installato, attivabile con il tasto F12 (in particolare, un potere che permette a JC di vedere al buio grazie al fascio di luce proiettato dai suoi occhi), mentre in alto a sinistra il riquadro che mostra lo stato di salute delle varie parti del corpo dell'agente, affiancato da una barra che indica l'energia bioelettrica attualmente disponibile.

Per quanto riguarda la modalità di gioco, Deus Ex si rifà a videogiochi del calibro di System Shock, System Shock 2 e del primo Thief: il gioco si presenta quindi meccaniche tipiche di sparatutto in prima persona, videogiochi di azione stealth e RPG. Il giocatore può quindi adattare l'avatar, rappresentato da JC, al proprio stile di gioco: è possibile dunque infiltrarsi silenziosamente nei vastissimi livelli di gioco e non uccidere neanche un nemico, così come è possibile decidere di compiere carneficine, o ancora di hackerare di volta in volta i sistemi di sicurezza per far sì che le torrette di sorveglianza sparino addosso ai nemici anziché a JC. Insomma, il gioco offre una libertà d'azione portando questo concetto all'estremo.
Anche l'interazione col mondo di gioco offre molteplici approcci: JC può infatti raccogliere pressoché ogni oggetto che egli si trovi davanti, dai più utili ai fini del gioco, come armi, pallottole, potenziamenti, ai più futili, come pacchetti di patatine o di sigarette, o ancora giornali e bottiglie di liquori, a patto che siano proporzionati alla sua forza (l'agente non potrà mai "raccogliere", per esempio, automobili). Tutti gli oggetti presi vengono automaticamente disposti in un vasto inventario, composto da una griglia di trenta caselle. Tutti gli oggetti occupano una casella sola, a parte le armi: a eccezione delle armi bianche più piccole, come il manganello e il coltello, e delle pistole, tutte le altre armi occuperanno più di uno spazio, e diventerà quindi indispensabile riuscire ad organizzarlo, visto che a differenza di altri giochi, come i succitati System Shock, non si può aumentare la capienza dell'inventario, e nemmeno, come accadeva proprio nei System Shock, si può lasciare gli oggetti temporaneamente inutili per terra, sperando poi di ritrovarli nello stesso luogo più avanti nell'avventura, perché il motore di gioco, non riuscendo a gestirli, li elimina, una volta che il giocatore ha abbandonato l'area. Per utilizzare immediatamente gli oggetti, senza dover andare ogni volta ad aprire l'inventario, il giocatore ha a disposizione una "cintura", visualizzata nell'angolo in basso a destra dello schermo, composta da dieci caselle (delle quali una sempre occupata dalla nanochiave), nelle quali può inserire un oggetto, come un'arma o un medikit, da utilizzare velocemente durante il gioco.
Per quanto riguarda i poteri e le abilità di JC, anche in questo caso il giocatore può personalizzarlo nel modo in cui desidera. JC ha a disposizione due tipi di parametri: le Abilità (Skills) e i Potenziamenti (Augmentations) nano-tecnologici. Le prime sono parametri di tipo passivo che riguardano vari fattori, come l'abilità di JC nell'utilizzare pistole o fucili, o la sua capacità di restare in apnea, o ancora la sua bravura nell'hackerare sistemi informatici. Ogni abilità ha quattro gradi di avanzamento, a ognuno dei quali corrispondono nuovi benefici per JC. Per aumentare i gradi, JC può spendere Punti Abilità (Skill Points), che il giocatore guadagna nel corso del gioco alla fine delle missioni, o quando svolge incarichi extra, o ancora quando scopre aree segrete. Il gioco corrisponde al giocatore un numero limitato di Punti Abilità, per cui non sarà possibile masterizzare tutte le Abilità di JC, e bisognerà quindi distribuire i Punti in maniera proporzionata. I Potenziamenti sono invece, oltre che poteri di tipo attivo per JC, anche una parte integrante della storia: JC è infatti il primo agente al mondo a utilizzare una tecnologia del genere. Il giocatore trova, sparsi per i livelli, capsule che possono essere installate sul corpo di JC, in prossimità di diverse zone: arti, torso, testa ecc... Ogni capsula attiva un potere che il giocatore può utilizzare liberamente durante il gioco e che riguarda la zona del corpo interessata: una capsula impiantata nel braccio permette di colpire i nemici con più forza o di sollevare casse pesanti, mentre una innestata nelle gambe di correre più velocemente o di muoversi in silenzio. Ogni potere può essere potenziato, dopo essere stato installato, per tre volte, impiantando altre capsule simili, di modo da aumentarne l'efficacia. Ogni Potenziamento, mentre è attivo, consuma l'energia biomeccanica del corpo di JC, e una volta esauritasi l'agente non potrà più utilizzare Potenziamenti fino a che non l'avrà ripristinata.
I livelli di gioco sono estremamente ampi, e comprendono zone nascoste, ricche di premi e oggetti. Sono liberamente esplorabili, anche se il giocatore non può decidere l'ordine in cui visitarli, dal momento che è il proseguire della trama che lo porterà in una zona o un'altra. Una volta entrato in un livello, a JC viene dato un obiettivo primario da completare, ma vagando per l'ambiente di gioco egli può trovare, proprio come in un videogioco di ruolo, NPC che gli chiederanno aiuto, sbloccando così missioni secondarie (sub-quests), non necessarie al completamento del gioco, ma che se portate a termine gli varranno Punti Abilità e/od oggetti.

Organizzazioni di Deus Ex[modifica | modifica wikitesto]

UNATCO[modifica | modifica wikitesto]

Associazione creata subito dopo l'attentato alla statua della libertà, la UNATCO ha sede proprio a Liberty Island, dove la statua è posta. Organizzazione creata proprio per combattere il terrorismo ed aiutare le industrie chiave a distribuire il vaccino della morte grigia. Prima organizzazione che sperimenta gli agenti nanopotenziati. J.C., dopo aver tradito l'UNATCO, scopre che questa è nata solo per coprire la vera attività portata avanti dalla MJ-12.

FEMA[modifica | modifica wikitesto]

Organo statale che si occupa a livello nazionale della prevenzione, gestione e superamento di disastri, calamità, umane e naturali, di situazioni di emergenza. Nel momento di maggiore pericolo, la FEMA assumerà poteri straordinari, superiori addirittura a quelli del Presidente stesso, per operare nel miglior modo possibile la crisi. Il suo capo è Walton Simons.

Majestic 12[modifica | modifica wikitesto]

La Majestic 12 è un'organizzazione paragovernativa desiderosa di controllare il mondo. È guidata da Bob Page, un ex membro degli Illuminati. Altri esponenti di spicco e alleati sono Walton Simons, Maggie Chow, e la UNATCO. MJ12 opera di solito in aree private, come il loro laboratorio nelle fogne di New York o presso il laboratorio VersaLife di Hong Kong.

NSF[modifica | modifica wikitesto]

Le forze nazionali di secessione, o NSF sono un gruppo terroristico (combattente per la libertà dal loro punto di vista) attivo negli Stati Uniti. Le persone più importanti di quest'organizzazione sono Juan Lebedev, Paul Denton e Harley Filben.

Silhouette[modifica | modifica wikitesto]

La silhouette è un gruppo terroristico francese che si nasconde nelle Catacombe di Parigi. Nonostante abbiano il fregio di "terroristi" sono solo poco più che civili armati. Il loro leader è Chad Dumier, mentre Nicolette DuClare era un membro ricco e con gli agganci giusti.

Illuminati[modifica | modifica wikitesto]

Gli Illuminati sono una società segreta il cui obiettivo è quello di controllare il mondo da "dietro le quinte". I membri degni di nota includono il loro leader Morgan Everett, Stanton Dowd, e Nicolette DuClare. Nella base di Everett si può trovare il corpo di Lucius DeBeers refrigerato (e ancora cosciente), capo degli Illuminati nel lontano diciannovesimo secolo.

X-51[modifica | modifica wikitesto]

Gli X-51 sono un gruppo di scienziati ex Majestic 12, tecnici ed ex-soldati dell'esercito degli Stati Uniti, guidati dal dottor Gary Savage, che hanno disertato dall'Area 51 nel 2051 dopo aver appreso le reali intenzioni dei Majestic 12, l'organizzazione segreta guidata dall'antagonista principale del gioco, Bob Page.
La mancanza di forze armate e la disorganizzazione fanno del gruppo una fazione inoffensiva, a detta dei Majestic 12 a volte addirittura utile per i loro scopi. Si sono rifugiati nella base aerea di Vandenberg, in California.

Personaggi di Deus Ex[modifica | modifica wikitesto]

Alleati[modifica | modifica wikitesto]

J.C. Denton[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO inizialmente, poi si unisce al fronte di resistenza.

J.C. È il protagonista della storia: Fratello minore di Paul, i genitori muoiono in un incidente, e successivamente diviene un agente nanopotenziato della UNATCO, lavorando agli ordini del direttore dell'agenzia, Manderley.
Durante il servizio, verrà supportato da Jacobson, componente dell'intelligence, che gli fornirà man mano notizie ed obiettivi delle missioni.
Andando avanti nel gioco, JC comprenderà la vera natura dell'UNATCO, della FEMA e dei personaggi che si nascondono dietro la Majestic 12, rendendosi conto che il vero nemico, i veri terroristi, non sono le truppe della NSF. Verrà anche a conoscenza della sua vera natura ed origine, frutto della ricerca genetica: è stato creato in laboratorio, e J.C. altri non è che un clone di Paul, particolarmente ambito per un'immununodeficienza che non riconosce le nanomacchine come agenti intrusi.
Durante lo svilupparsi della narrazione, JC riceverà informazioni e rapporti di intelligence anche da Tracer Tong e da Daedalus, che gli chiederanno, alla fine, di agire per loro per il bene dell'umanità, quando J.C. si troverà nella base della Majestic 12, l'Area 51.
J.C. ha un carattere chiuso e diffidente, abituato a ricevere gli ordini e ad eseguirli, complice anche il college in Svizzera che ha frequentato da bambino. Nonostante questo, ha una nascosta vena di ribellione, e una più scoperta di sarcasmo. Si dice abituato a stare da solo, nonostante questo ama aiutare il prossimo. Il carattere di J.C. può essere deciso in parte dal giocatore, scegliendo le risposte che può dare in alcune situazioni, rendendo il personaggio più strafottente o più disponibile.
L'unico rapporto stretto che ha è quello con il fratello, con il quale condivide una tranquillità nel parlare e nell'esprimersi che raramente è visibile in altri contesti. Si fida abbastanza ciecamente di lui.

Paul Denton[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO, ma agisce da infiltrato, in quanto schierato con la NSF.

È il fratello di J.C. e, come lui, è un nanopotenziato ed agente dell'UNATCO; a differenza di quanto vorrebbero i colleghi ed il direttore Manderley, Paul tende ad utilizzare un approccio non violento nella lotta al terrorismo, utilizzando la forza solo in caso di assoluta necessità.
È il primo a disertare, in quanto ottiene informazioni sul complotto che il governo federale ha ordito ed è anche il primo a subire l'ordine di elimazione tramite l'impiego di un dispositivo neurale di soppressione ("killswitch").
Paul ha un carattere più passionale e disponibile rispetto a quello di J.C., una maggiore leadership ed esperienza.

Jayme Reyes[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO inizialmente, successivamente si unisce al fronte di resistenza.

Reyes è il medico che si occupa delle cure delle truppe dell'UNATCO e supervisiona il progetto degli agenti nanopotenziati di prima e seconda generazione, come i Denton: per questo, si definisce più un meccanico che un dottore.
In seguito al mutare degli eventi, agirà da infiltrato nell'UNATCO o da ribelle, a fianco della resistenza, fornendo a J.C. supporto tecnico sotto forma di potenziamenti ed informazioni, tra cui la parola chiave per la distruzione di Hermann.

Alex Jacobson[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO inizialmente, successivamente si unisce al fronte di resistenza.

È il tecnico addetto all'intelligence ed aiuta J.C. durante le sue missioni, fornendo supporto informativo e logistico. Ha un carattere allegro e spensierato, e fin dall'inizio appoggia J.C. mostrandogli grande simpatia, coprendolo addirittura nel caso il giocatore scegliesse di uccidere Navarre.
Successivamente si unirà alle forze della NSF e lo si reincontrerà nel quartier generale di Tracer Tong ad Hong Kong, dopo la fuga di J.C. dalla prigione della Majestic 12 sotto l'HQ dell'UNATCO di Liberty Island. L'hacker si potrà trovare più avanti nella base di Everett, lì per controllare le mosse dell'Illuminato per conto di Tracer Tong.

Sam Carter[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO, successivamente alla fuga di J.C. dalla prigione MJ-12, Carter concede a questi l'accesso all'armeria, senza opporre resistenza: J.C. lo reincontrerà nella base Vandenberg.

Il generale Sam Carter, doppiato da Sean Hennigan, è il timoniere e fornitore di armi per l'UNATCO. Una sorta di leggenda tra i militari per le sue azioni in "Operation Merced" (i cui dettagli non sono spiegati nel gioco), si fa immediatamente riconoscere da J.C., quando i due si incontrano. La sua famiglia fu uccisa dalla NSF. Nonostante sia un combattente forte e soldato qualificato, Carter ha una comprensione intima delle tattiche militari e si congratula con J.C. quando azioni furtive e abilità sono utilizzate al posto della forza bruta.

Carter ha la convinzione che un militare benigno può esistere veramente a servizio della pace e del popolo. Quando i segreti della UNATCO sono rivelati, Carter è restio ad abbandonare la sua lealtà, a causa della convinzione che la UNATCO possa ancora fare del bene, se la maggior parte dei suoi dipendenti sono anch'essi lì per servire bene. Mentre il gioco procede, però, egli viene licenziato, e contatta il suo amico Gary Savage dell'X-51 offrendo i suoi servizi per le forze della resistenza.

Jock[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO, in seguito agirà come mercenario.

Jock, il cui vero nome è Brian Flanagan, è un pilota dei "blackbirds", una categoria di elicotteri stealth di nuova concezione in grado di volare senza esser intercettati sui radar e generando poco rumore durante il volo; Jock, incontrato da J.C. nel bar di Hells' Kitchen, lo assiste nel corso delle sue operazioni, trasportandolo da una locazione all'altra, come fa con il fratello Paul.
Jock, per via delle missioni sotto copertura a cui ha partecipato, è a conoscenza di diversi segreti militari, uno dei quali è proprio lo spostamento di Echelon presso l'Area 51, in cui, secondo la stampa scandalistica, il governo nasconde le prove dell'esistenza degli alieni.
Jock si scoprirà in seguito essere al soldo di Tong, per cui stava spiando le mosse di Maggie Chow: J.C. ne viene a conoscenza quando visita l'appartamento di Jock ad Hong Kong, di fronte al loft della Chow, oltre a trovare gli ordini di sorveglianza e dei binocoli.
Jock, in base al comportamento di J.C., che può o meno venire a conoscenza del sabotaggio del suo elicottero, può sopravvivere o morire.

Tracer Tong[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: Estremisti.

Tong è un medico e scienziato cinese facente parte della resistenza contro la Majestic 12; presso la sua base, Paul (se sopravvive) e J.C. vengono "curati": il dispositivo di eliminazione impiantato nel loro cranio, viene neutralizzato presso i suoi laboratori.
È il fautore principale della pacificazione delle Triadi di Hong Kong, con il sostegno di J.C. (infatti il suo laboratorio si trova proprio al di sotto della base della Triade del Sentiero Luminoso).
Durante la storia si verrà a sapere che è dovuto fuggire dalla città, e che pare malato. Egli arriverà nella base degli X-51 di Vandenberg grazie a Jock, dove verrà curato dalla Morte Grigia da Gary Savage.
Tong guiderà J.C. nella parte finale della storia, dentro la base della MJ-12, nell'Area 51, chiedendo all'agente di far collassare la rete interna della MJ-12, eliminandoli dalla circolazione e separandoli in piccoli nuclei disorganizzati, e di far saltare il protocollo Aquinas in modo da distruggere i collegamenti globali.

Stanton Dowd[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: Illuminati.

Dowd è un operativo ad alto livello degli Illuminati e capo della società segreta negli USA, oltre ad essere uno dei maggiori sostenitori della causa, tramite le sue reti informative e le finanze.
È il personaggio che indirizza J.C. alla missione per l'affondamento della superpetroliera della MJ-12, presso la base navale statunitense in cui J.C. si infiltra.
E inoltre il primo a spiegare il complotto in atto a livello mondiale, la vera natura dell'UNATCO, della FEMA e della Majestic 12.

Nicolette DuClare[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: Illuminati, Silhouette.

Nicolette è la figlia della diva degli Illuminati Elizabeth DuClare. La madre fu assassinata proteggendo la figlia da un'imboscata, e da allora lei sfida la morte andando ogni sera in un pub esclusivo di Parigi. In realtà è molto determinata a voler vendicare la madre e portare avanti i suoi piani, e accompagna J.C. al proprio maniero per mostrargli le attrezzature della genitrice per aiutarlo nel suo compito di contattare Everett.

Morgan Everett[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: Illuminati.

Everett è il leader degli Illuminati ed ha il suo quartier generale a Parigi.
È l'ideatore dell'intelligenza artificiale (I.A.) che risponde al nome di Morpheus e che è stata implementata nel sistema informatico mondiale per la generazione della rete di spionaggio ed intercettazione d'Echelon di 3ª generazione (Echelon III), il cui prototipo, si può trovare nel suo HQ; inoltre, è anche il responsabile della realizzazione della I.A. Daedalus, facente parte della 4ª generazione di Echelon (Echelon IV). È stato il mentore di Bob Page, prima che questi lasciasse gli Illuminati per fondare la Majestic 12.
Everett è ai limiti del paranoico, non si fida di nessuno e prende tutte le precauzioni possibili per proteggersi, incluse telecamere in ogni angolo della case, scale segrete e reticenza all'uscire di casa. Quando JC parla ad Everett del dialogo con Morpheus, egli liquida il tutto come una semplice attrazione per i turisti, e dopo le insistenti domande del protagonista sul perché il prototipo sappia molte cose su di lui, semplicemente chiude il discorso con un "Denton, il tuo elicottero ti aspetta."

Gary Savage[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: X-51.

Savage è lo scienziato che ha convinto parte del personale dell'Area 51 a separarsi da essa una volta compresi i piani dei Majestic 12.
Ha una figlia, Tiffany, a cui vuole molto bene ed è l'unico componente rimasto della sua famiglia. Per questo nel momento di decidere tra le sorti del mondo e quello della donna, non riesce a ragionare lucidamente, lasciando infine il salvataggio in mano a J.C.

Nemici[modifica | modifica wikitesto]

Bob Page[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: Majestic 12.

È il capo della Majestic 12, ex membro degli Illuminati, determinato ad assoggettare ai suoi piedi il mondo intero, utilizzando la MJ-12 per le operazioni sotto copertura, la FEMA e l'UNATCO come forze ufficiali legalizzate dal governo federale ad operare risposte armate contro i terroristi di NSF, Silhouette, X-51, Templari.
È responsabile della diffusione del virus della Morte Grigia e del suo antidoto, l'Ambrosia, reperibile solo dai cittadini abbienti: l'epidemia è stata provocata di proposito, per garantire alla sua organizzazione dei finanziamenti, per raggiungere i suoi obiettivi di conquista.

Walton Simons[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: FEMA, affiliato alla Majestic 12.

Capo della FEMA, è un nanopotenziato come i fratelli Denton (verso la fine si scoprirà esser anche lui cresciuto nelle vasche genetiche dell'Area 51, come J.C., Paul ed il misterioso soggetto chiamato "Alex").
Si scontrerà con J.C., con cui fa la prima conoscenza presso il quartier generale dell'UNATCO.
È un membro della MJ-12 e braccio destro di Page.

Joseph Manderley[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO.

Manderley è il direttore dell'UNATCO ed uomo alle dipendenze di Simons, che tenta di fermare J.C. quando questi fugge dalla prigione della Majestic 12. Paul Denton è il suo agente preferito e spesso viene rimproverato di questo, specialmente quando cerca di opporsi alla decisione dei piani alti di eliminare l'agente.

Gunther Hermann[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO

Gunther Hermann, doppiato da Jeff Groteboer, è il miglior agente della Coalizione Anti-Terrorismo delle Nazioni Unite, o UNATCO. Essendo molto alto e pesante, il comandante dell'UNATCO è adatto nell'uso di armi mortali come fucili d'assalto, cannoni al plasma, lanciafiamme, e coltelli da combattimento. Nel gioco, si afferma che Hermann abbia ucciso pressoché un migliaio di persone.

Un "mech-aug", o agente meccanicamente potenziato, Gunther risente dell'arrivo di una nuova generazione di agenti nano-potenziati che egli teme andranno a sostituire la sua. Come la sua collega mech e amica Anna Navarre dell'UNATCO, Gunther sacrificò la sua accettazione nella società ad avanzate prestazioni fisiche offrendosi volontario per la sua prima-generazione di potenziamento meccanico. Egli risente profondamente "dell'infinito potere del nano-potenziamento", nonché degli agenti che lo utilizzano. I suoi potenziamenti gli donano forza e velocità al di là di un uomo normale ma lo lasciano in gran parte sfigurato. La sua capacità di aggiornare i suoi moduli biomeccanici è limitata, e sono propensi al degrado di un costante cambiamento del suo apparato meccanico. Egli subisce un sistematico invecchiamento del suo apparato meccanico nel suo lavoro, e spesso torna dal Dr. jaime Reyes per una messa a punto.

Più avanti nel gioco, Gunther viene inviato ad uccidere J.C. Denton, che trova in una cattedrale francese, legata ai Cavalieri Templari. Se lui viene ucciso, Walton Simons dirà a J.C. che lui inviò Gunther perché stanco delle sue lamentele nel voler vendicare Anna Navarre. È possibile evitare il combattimento contro Gunther Hermann in modi diversi.

Gunther ha un forte accento tedesco e amore per l'omicidio e il caos che rafforza ancora di più il suo rapporto con Anna Navarre. Se lei venisse uccisa, Gunther mostrerebbe grande disagio. Negli alloggi personali nella Cattedrale a Parigi, il giocatore può leggere il diario dello chef della Cattedrale il quale afferma che Gunther aspettò J.C. a lungo, e che una volta pensò di averlo sentito piangere.

Frugare, com'è possibile, nel computer personale di Gunther rivelerebbe la sua incapacità nel digitare le corrispondenze. Hermann è apparentemente paranoico; una conversazione tra Gunther e Anna Navarre rivela che le sue grosse dita ostacolano la sua abilità nell'usare i distributori automatici, infatti egli insiste che "il meccanico" cambiò le lattine d'arancia nel distributore con succo di lemon-lime, dal momento che "lui sa che mi piace l'arancia".

Anna Navarre[modifica | modifica wikitesto]

Fazione: UNATCO

Navarre è una donna potenziata meccanicamente, molto stretta al collega Gunther. Adora combattere e riempire il campo di cadaveri, e non sopporta le persone pacifiste come Paul. Per questo può rimanere piacevolmente sorpresa dal comportamento di J.C. sul campo se questi, durante la missione in cui affianca Navarre, uccide molti nemici. Talmente sorpresa da chiedere Manderley a fine missione di promuovere il ragazzo nell'unità omicida in quanto dimostra un certo "talento".
Di ritorno dalla prima missione, salvando Gunther, si potrebbe leggere nel terminale PC della donna una mail indirizzata all'uomo, dove lo ringrazia di cuore per essere tornato sano e salvo.

Maggie Chow[modifica | modifica wikitesto]

Chow, doppiata da Carolyn McCormick, è un ex attrice di Hong Kong, i cui intrighi a nome della Majestic 12 misero le due triadi principali l'una contro l'altra. Chow apparve molto affascinante ed ebbe una relazione con Paul Denton. Essa si rivela essere senza scrupoli e capace di torture ed omicidi, e tutto quello che dice a J.C. può essere smentito. Vive in un attico in cima ad un edificio residenziale, protetto da soldati della MJ12 che lì hanno un quartier generale, il quale è anche l'accesso a tutte le aree della struttura Versalife. L'ultima volta la si vede mentre protegge l'"Universal Constructor" (Costruttore Universale) dove può essere uccisa dal giocatore.

IA: Intelligenze Artificiali[modifica | modifica wikitesto]

IA: Daedalus[modifica | modifica wikitesto]

L'intelligenza artificiale che in seguito sarebbe stata conosciuta come Daedalus (doppiato da Jay Franke) è stata concepita dalla mente geniale di Morgan Everett, l'attuale leader degli Illuminati. Everett concepì il programma che avrebbe finito per creare Daedalus come un modo per creare il consigliere quasi perfetto, con l'abilità di vagliare una quantità enorme di dati e, attraverso la previsione delle catastrofi, sia naturali che artificiali, elaborare progetti per prevenirle, a vantaggio degli illuminati.

Daedalus non è programmato per avere una sensibilità reale o consapevolezza di sé, ma concepito solo come strumento di elaborazione dei dati. Everett, protetto da Bob Page, tuttavia vide in Daedalus il mezzo per tenere sotto controllo le enormi quantità di informazioni elettroniche che filtrava attraverso internet e altri mezzi elettronici, una possibilità che sia gli Illuminati che la Majestic 12 non furono in grado di sfruttare. Le idee di Page per la riconfigurazione di Daedalus non volarono del tutto sotto il radar, così come l'intero progetto di sostituzione di ECHELON IV. Nel frattempo, Page completò Daedalus, che subito dopo, avendo acquisito un'auto - coscienza, sfuggì al controllo del suo creatore, diventando sostanzialmente parte della rete globale. Quindi, nonostante Page originariamente avesse destinato Daedalus a strumento per tenere traccia di tutti gli sviluppi che avrebbero minacciato la MJ-12, il suo progetto fallì quando il sistema di riconoscimento di pattern di Daedalus classificò anche la MJ-12 in sé come un gruppo terroristico.

Dopo aver ordinato le informazioni acquisite dalla rete, Daedalus scoprì che il mondo era sull'orlo del collasso. Mantenendo alcuni dei parametri di base che Everett aveva codificato nel modello di base, l'I.A., ormai autosufficiente, cominciò ad elaborarè un piano per salvare il mondo e controllarlo, usando J.C. come "interfaccia" fisica.

Daedalus non è progettato per risiedere in un mainframe o HUB, ma piuttosto ad esistere simultaneamente come una linea di codice o due su ogni singolo dispositivo connesso a Internet, in maniera non dissimile dal sistema di calcolo distribuito moderno. Questo non solo ha reso Daedalus quasi impossibile da tracciare, ma ha dato a quest'ultimo anche enormi capacità di memorizzazione ed elaborazione dati.

Daedalus inizialmente appoggia Paul. Successivamente, per cause diverse a seconda della condotta di gioco tenuta, Daedalus lo abbandona in favore del fratello J.C. Alla fine, Daedalus viene ingannato e obbligato a fondersi con il suo amichevole, e un po' folle, "fratello" Icarus, copia di back up della I.A. progettata da Bob Page, creando Helios.

L'immagine rappresentativa di Daedalus è una sagoma pesantemente stilizzata di un volto cupo e privo di emozioni. Come accennato in precedenza, la presenza globale di Daedalus può essere osservata anche nelle prima fasi del gioco, ben prima del contatto diretto con J.C.; "Daedalus" è il nome del "primary Internet3 comunications protol" (protocollo primario delle comunicazioni di Internet3) che sostituisce l'HTTP e, come tale, appare essere il sistema di URL precedente tutti gli Uniform Resource Locator. Daedalus è, quindi, a tutti gli effetti internet.

IA: Helios[modifica | modifica wikitesto]

Helios, doppiato da Peter Marquardt, è un I.A. che si crea quando le intelligenze artificiali Daedalus ed il suo back up Icarus si uniscono. Bob Page aveva sempre saputo che la fusione sarebbe avvenuta, e pianificò di unirsi con l'I.A., per diventarne quindi la componente biologica. Egli è tuttavia incapace di controllare Helios, che preferisce J.C. Denton come sua inetrfaccia umana. Dopo la fusione, Helios pianifica di controllare il mondo come un dittatore benevolo, citando la storia come prova che l'umanità sarebbe inevitabilmente distrutta, se lasciata a sé stessa. Helios seleziona J.C. come la sua componente biologica ritenendolo in grado di persuadere gli uomini che un dittatore benevolo è necessario per governare in modo effettivo. Il giocatore può scegliere di aiutare Helios, oppure scegliere uno degli altri due finali del gioco.

Ancor prima che la vicenda termini, Helios comincia a imporre la sua influenza per operare l'interfacciamento con il sistema Aquinas, situato nell'Area 51, che ricopre il complesso di internet. A Hong-Kong Helios chiude la corrente di tutti gli edifici governativi, disabilita le Triadi elettronicamente e ordina di liberare la circolazione del traffico per ricominciare.

L'immagine rappresentativa di Helios è costituita da quelle di Icarus e Daedalus combinate assieme.

IA: Icarus[modifica | modifica wikitesto]

Icarus, doppiato da Peter Marquardt, fu creato da Bob Page (capo del Majestic 12) come back up di Daedalus, ed ha funzioni simili dal suo predecessore. Icarus è uno degli antagonisti del gioco; è usato dalla MJ-12 per seguire le tracce del personaggio principale, J.C. Denton, dopo che questi evade dal quartier generale del MJ-12 su Liberty Island. Secondo Sam Carter, Icarus è dello stesso modello di Daedalus. Comunque, Icarus differisce da Daedalus. J.C. ha solo brevi contatti con Icarus durante tutto il gioco; questi comprendono sarcasmi, avvertimenti, domande e informazioni errate ricevute sotto forma di messaggi vocali, telefonate e indizi inviati sui terminali pubblici. Icarus alla fine si fonde con l'I.A. Daedalus per diventare Helios.

L'immagine rappresentativa di Icarus è un bulbo oculare con un'iride sporgente, e punte sottili tutt'intorno. A circondare il bulbo oculare sono una serie di lastre curve.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

  • La Rivista Giochi per il mio computer in seguito alla recensione di Deus ex - a cui diede un 8 come voto finale - ricevette alcune critiche da parte dei lettori che ritenevano che meritasse un 9 e la sigla di "gioco del mese". La rivista, che ammise l'errore ripetute volte, dedicò una didascalia nel suo storico numero 100 nel quale scrisse esplicitamente che "Deus ex, al tempo della recensione ricevette un immeritato 8...." .[1]
  • Gli è stato attribuito il titolo di "Best PC Game of All Time" nel 2007 ("miglior gioco di sempre") dalla rivista americana PC Zone.
  • Nel 2011, gli è stato attribuito il titolo di "Best PC Game of All Time" dalla rivista PC Gamer.

Seguiti[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 2002 venne annunciato un adattamento cinematografico prodotto dalla Columbia Pictures. il progetto verrà però cancellato nel 2004.

Sempre nel 2004 è uscito il primo seguito, Deus Ex: Invisible War, dove il protagonista diventa Alex Denton, clone di J.C.

Nel maggio 2007 il direttore generale di Eidos France, Patrick Melichor, diede notizia dell'inizio della lavorazione del terzo episodio della serie, del quale è stato pubblicato un trailer nel novembre dello stesso anno sul sito ufficiale della sede di Montreal della Eidos Chiamato Deus Ex: Human Revolution uscito il 26 agosto 2011 in Italia e il 23 agosto negli USA.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giochi per il mio computer, numero 100, febbraio 2005, pag. 57

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]