Dancing Queen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dancing Queen
Artista ABBA
Tipo album Singolo
Pubblicazione 16 agosto 1976
Durata 3 min : 50 s
Dischi 1
Tracce 2
Genere Eurodisco
Etichetta Polar (Svezia)
Epic (UK)
Atlantic (USA)
Dig-It International Records (Italia)
Produttore Benny Andersson
Björn Ulvaeus
Note #1 (Svezia, Gran Bretagna, Norvegia, Germania Ovest, Austria, Belgio, Svizzera, Irlanda, Paesi Bassi, Zimbabwe, Sud Africa, Messico, Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti)
#6 (Canada)
#11 (Italia)
Certificazioni
Dischi d'oro Giappone Giappone[1]
(Vendite: 350.000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 200 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[3]
(vendite: 1 000 000+)
ABBA - cronologia
Singolo precedente
(1975)
Singolo successivo
(1976)

Dancing Queen è uno dei più grandi successi degli ABBA ed una delle canzoni pop più popolari al mondo. Scritta da Benny Andersson, Björn Ulvaeus e Stig Anderson per l'album Arrival del 1975, uscì come singolo nell'estate del 1976.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto ritenuta una dei migliori esempi di disco music, la canzone è quasi priva di ogni caratteristica tipica del genere: il che si riflette ironicamente nel ritmo lento e sincopato, che la rende difficilmente ballabile. Le voci di Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad cantano all'unisono.

La prima esibizione avvenne in occasione della vigilia del matrimonio del re Carlo XVI Gustavo di Svezia con Silvia Sommerlath e si tenne nel Teatro dell'Opera di Stoccolma, quando gli ABBA, vestiti con costumi tradizionali del XVIII secolo, ormai con una fama consolidata alle spalle, onorarono la futura regina cantando Dancing Queen per la prima volta.

Il tema della canzone gioca appunto sull'espressione "regina danzante" detta in italiano "regina della festa", intesa come una festa da ballo, cioè la ragazza più bella che si fa notare per la sua avvenenza, e che ogni venerdì sera si prepara in cerca di avventure. Il ritornello è un invito a vivere la propria vita, (" young and sweet only seventeen" = "sei giovane e bella e hai solo diciassette anni") anche nella sfera della sessualità, essendo maturi i tempi, soprattutto considerando il livello medio di emancipazione delle fasce di età adolescenziali dei Paesi nordici.

L'inizio della canzone ricorda il ritornello della canzone Nel sole di Al Bano, la quale è uscita ben 9 anni prima, nel 1967.

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Successivamente il singolo balzò alla ribalta delle classifiche internazionali, arrivando prima in Svezia (per sei settimane), Gran Bretagna (per sei settimane), Norvegia, Germania Ovest, Belgio, Brasile, Irlanda, Paesi Bassi, Zimbabwe, Sudafrica, Messico, Australia (per otto settimane), Nuova Zelanda e, per la prima volta dagli inizi della loro fortunata carriera, anche negli Stati Uniti, per una sola settimana (benché in quella sola settimana avessero venduto oltre un milione di copie[4]). Scalò la Top 5 in Canada, Francia, Svizzera, Austria e Finlandia, mentre entrò nella Top 20 in Spagna, Italia e Giappone. Ne esiste inoltre una versione in spagnolo dal titolo La Reina del baile.

La canzone è stata oggetto di cover da parte degli U2, dei Sixpence None the Richer e di Kylie Minogue, che la cantò in occasione delle Olimpiadi estive di Sydney 2000. Fa parte della colonna sonora del film del 1994 Le nozze di Muriel, nella scena in cui la protagonista desidera condurre una vita da Dancing Queen, ed è uno dei pezzi di cui si compone il musical degli ABBA Mamma Mia!.

Nel 2001 fu scelta come la 148esima canzone del secolo, nella classifica redatta dalla RIAA e come la 171esima nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.

Nell'agosto 2008 Dancing Queen superò le 500 000 copie vendute digitalmente negli Stati Uniti[5].

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Artisti che hanno registrato cover della canzone[modifica | modifica wikitesto]

Artisti che hanno eseguito la canzone live[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 洋シン売上2
  2. ^ (EN) Certificazione Regno Unito. URL consultato il 6 giugno 2013.
  3. ^ (EN) Certificazione Stati Uniti. URL consultato il 6 giugno 2013.
  4. ^ Analisi incrociata delle vendite di ABBA-Roxette-Ace of Base
  5. ^ Soundscan Top 200 digital singles - August 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica