Conte di Clarendon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edward Hyde, primo conte Clarendon

Conte di Clarendon è un titolo nobiliare inglese creato due volte nella storia britannica. Per la prima volta il titolo fu concesso dal re d'Inghilterra Carlo II Stuart a Edward Hyde. Egli era stato un suo fedele consigliere durante il periodo dell'esilio della monarchia e del Protettorato di Oliver Cromwell. Dopo la caduta del regime repubblicano, Carlo era stato incoronato re e Edward Hyde, che gli era rimasto al fianco e non l'aveva mai tradito, fu nominato conte. Continuò ad essere figura di rilievo nella politica del sovrano sino alla sua cacciata avvenuta nel 1667, dopo la firma del trattato di Breda, che pose fine alla seconda guerra anglo-olandese.

Edward Hyde fu nonno di due regine inglesi. Infatti la figlia, Anna Hyde, sposò il cattolico Giacomo Stuart, all'epoca duca di York e successore al trono del fratello maggiore Carlo II. Dalla loro relazione nacquero Maria II d'Inghilterra e Anna di Gran Bretagna.

Estintasi l'asse nobiliare nel XVIII secolo, Lady Jane Hyde, la figlia maggiore di Henry Hyde, IV conte di Clarendon, sposò William Capell, III conte di Essex. La loro figlia, Lady Charlotte Capell sposò il diplomatico e politico Thomas Villiers secondo figlio di William Villiers, II conte di Jersey.
Villiers fu inviato a Vienna e Berlino, e servì in qualità di Ministro delle Poste (Joint Postmaster General) e come Cancelliere del Ducato di Lancaster. Nel 1748 venne nominato barone del Regno di Prussia, titolo che ebbe licenza Reale inglese e poté essere utilizzato anche in Gran Bretagna. Nel 1776, la contea di Clarendon fu ripresa e William Villiers fu nominato primo conte di Clarendon.

A Lord Clarendon succedette il figlio maggiore Thomas Villiers che fu deputato al Parlamento per il seggio di Christchurch e Helston. Non si sposò mai e fu seguito dal fratello minore, il terzo conte, John Villiers.
Questi fu rappresentante per diverse circoscrizioni alla Camera dei Comuni e servì come Comptroller of the Household tra il 1789 e il 1790. Ebbe solo una figlia e gli succedette il nipote, George Villiers, IV conte di Clarendon, diretto antenato dell'attuale detentore George Villiers, VIII conte di Clarendon.