Carlo Stefano d'Asburgo-Teschen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Stefano d'Asburgo in una foto del 1917.

Carlo Stefano d'Asburgo-Teschen, nome completo Carlo Stefano Eugenio Vittorio Felice Maria d'Asburgo-Teschen (Brno, 5 settembre 1860Żywiec, 7 aprile 1933), fu un membro della Casata degli Asburgo e ricoprì la carica di ammiraglio della Marina austro-ungarica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

L'Arciduca Carlo Stefano era figlio dell'arciduca Carlo Ferdinando d'Asburgo-Teschen (a sua volta figlio dell'arciduca Carlo d'Austria-Teschen 1818-1874) e di sua moglie, l'arciduchessa Elisabetta Francesca d'Asburgo-Lorena (1831-1903). Egli nacque al castello di Zidlochovice (Gross Seelowitz), presso Brno in Moravia. Al suo battesimo, suoi padrini furono la regina Maria Teresa di Baviera, l'arciduca Federico d'Austria-Teschen, la regina Maria Cristina di Spagna e l'arciduca Eugenio d'Austria.

Il 28 febbraio 1886, a Vienna, Carlo Stefano sposò l'arciduchessa Maria Teresa d'Asburgo-Toscana (1862-1933), figlia dell'arciduca Carlo Salvatore d'Asburgo-Toscana e di sua moglie, la principessa Maria Immacolata Clementina di Borbone-Due Sicilie. La cerimonia ebbe luogo alla Hofburg e venne celebrata dal cardinale Cölestin Joseph Ganglbauer.

La carriera militare[modifica | modifica sorgente]

Nel 1879 Carlo Stefano venne assegnato alla marina austro-ungarica. Nel 1896 si ritirò dal servizio effettivo dopo che la stessa marina austriaca aveva perso ogni influenza dopo il crollo dei porti dell'area triestina e balcanica. Continuò, ad ogni modo, ad esserne un fervido sostenitore e prestò aiuto nelle operazioni in corso; nel 1911 ottenne il grado di Ammiraglio. Nel 1918 l'Imperatore Carlo I d'Austria lo pose al servizio nel porto di Cattaro (oggi in Montenegro).

Candidato alla corona polacca[modifica | modifica sorgente]

Il 5 novembre 1916 l'Imperatore tedesco Guglielmo II e l'Imperatore austriaco Francesco Giuseppe conclusero un atto per rendere indipendente la Polonia sotto una corona regale autonoma. Carlo Stefano venne candidato per un'eventuale reggenza del trono.

A quel tempo infatti Carlo Stefano viveva a Żywiec e la scelta era stata motivata dal fatto che egli era in grado di parlare correttamente e fluentemente il polacco. Con questi intenti, due delle sue figlie vennero date in sposa a principi polacchi delle nobili e secolari casate dei Radziwiłł e degli Czartoryski.

Ad ogni modo, il progetto sfumò in breve per i troppi contrasti che sarebbero sorti e Carlo Stefano dovette abbandonare l'idea di divenire Re di Polonia.

Anche alla fine della Prima guerra mondiale, Carlo Stefano continuò a risiedere a Żywiec, dove morì nel 1933.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Carlo Stefano e Maria Teresa ebbero sei figli:

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 15872246