Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1996-1997

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione 1996-1997
Campionato Campionato italiano
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre 16 serie A
16 serie B
Stagione regolare
Prima classificata Bolzano Bolzano
Top scorer Sergei Vostrikov (HC Bolzano)
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italiano Bolzano Bolzano
Finalista Milano 24 Milano 24

Il Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1996-97 venne organizzato, come di consueto, dalla FISG.
Alla Serie A risultarono iscritte soltanto due squadre mentre tutte le altre formazioni si autoretrocedettero in A2. Il Presidente Seeber decise allora che lo scudetto venisse conteso tra le iscritte al massimo campionato e le migliori quattro formazioni di A2. Dato che anche le squadre iscritte alla serie A2 concorsero per la griglia playoff, e che una delle due squadre iscritte alla serie A giocò la prima fase del torneo di A2, per tali motivi per la stagione 1996/97 vengono considerate partecipanti alla serie A tutte le squadre iscritte anche al campionato di serie A2.

Formazioni[modifica | modifica sorgente]

Le squadre che presero parte al campionato furono 16:

Serie A[modifica | modifica sorgente]

Alla Serie A risultano iscritte soltanto Hockey Club Bolzano e Milano24, compagini automaticamente qualificate per il girone di qualificazione playoff. A tale girone in seguito si aggiungeranno dalla A2 anche HC Lupi Brunico, HC Fassa, HC Gardena ed HC Merano.

Serie A2[modifica | modifica sorgente]

Alla Serie A2 risultano iscritte 14 squadre: Alleghe HC, Asiago Hockey AS, HC Lupi Brunico, HC Como, SG Cortina, HC Courmaosta, HC Fassa, HC Feltreghiaccio, HC Gardena, HC Laces Val Venosta, HC Merano, Renon Ritten Sport Hockey, WSV Vipiteno Broncos e USG Zoldo.

Prima Fase[modifica | modifica sorgente]

La prima fase serve a determinare la composizione dei gironi della fase successiva e vede anche la partecipazione del Bolzano (ma non del Milano24).

Teams Punti
1. Bolzano 68
2. Gardena 61
3. Merano 50
3. Courmaosta 50
5. Alleghe 46
6. Brunico 44
7. Feltreghiaccio 35
8. Cortina 33
9. Asiago 32
9. Renon 32
11. Zoldo 27
12. Como 26
13. Vipiteno 20
14. Laces-Val Venosta 17

NB In classifica manca il dato del Fassa.

Seconda Fase[modifica | modifica sorgente]

Mentre Bolzano (Alpenliga) e Milano24 (EHL e Alpenliga) sono impegnate nelle manifestazioni internazionali, l'A2 prosegue e viene divisa in due gruppi che hanno il compito di determinare le quattro formazioni che accederanno al girone di qualificazione ai playoff scudetto.

Girone A[modifica | modifica sorgente]

Classifica finale

Girone A
Teams Punti
1. Fassa 37
2. Merano 31
3. Alleghe 26
4. Asiago 20
5. Feltreghiaccio 17
6. Zoldo 11
7. Vipiteno 4

Fassa e Merano si qualificano ai play-off per il titolo. Il Fassa giocherà anche la finale per il titolo di A2.

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Classifica finale

Girone B
Teams Punti
1. Gardena 34
2. Brunico 28
3. Courmaosta 22
4. Laces-Val Venosta 20
5. Renon 18
6. Cortina 12
7. Como 11

Gardena e Brunico si qualificano ai play-off per il titolo. Il Gardena giocherà anche la finale per il titolo di A2.

Qualificazioni ai play-off[modifica | modifica sorgente]

Dal girone di qualificazione vengono eliminate le ultime due squadre, mentre le prime quattro accedono alle semifinali playoff.

Teams Punti
1. Milano24 24
1. Bolzano 24
3. Fassa 19
4. Merano 11
5. Brunico 10
6. Gardena 0

In testa alla classifica si piazza il Milano24 (24 punti), grazie alla differenza reti (+ 51 a + 25), ai danni del Bolzano (pari merito a 24 punti).
Brunico e Gardena, rispettivamente penultima e ultima, vengono quindi eliminate.

Play-off[modifica | modifica sorgente]

  Semifinali Finali
                                 
  1  Milano 24 Milano 24 6 7      
4  Merano Merano 3 3      
  1  Milano 24 Milano 24 3 1 1 3
  2  Bolzano Bolzano 1 7 5 5
2  Bolzano Bolzano 6 3    
  3  Val di Fassa Val di Fassa 3 2      


Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Serie giocate al meglio delle tre gare. Nelle semifinali Playoff sia il Milano 24 (6-3; 7-3) che Bolzano (6-3; 3-2) eliminano rispettivamente Merano e Fassa in due gare.

Finali[modifica | modifica sorgente]

Nella finale annunciata (giocata al meglio delle cinque gare), ripetizione della finale giocata l'anno precedente, in gara-1 il Milano24 vince 3-1, ma Bolzano riporta subito la serie in parità, vincendo gara-2 per 7-1. In gara-3 vince ancora il Bolzano (5-1) così come in gara-4 (5-3), gara nella quale i meneghini protestarono in modo veemente per un rigore assegnato al Bolzano a due minuti dal termine per sei uomini di movimento. Per questo presunto torto arbitrale, il presidente del Milano24 decise di non iscrivere la squadra alla stagione successiva per dedicarsi invece all'hockey in-line.


Scudetto.svg L'Hockey Club Bolzano vince il suo quattordicesimo scudetto.
Formazione Campione d’Italia:
Christian Alderucci - Peter Andersson - Sean Basilio - Scott Beattie - Manuel Bergamo - Paolo Casciaro - Joe Cicarello - Mario De Benedictis - Lino De Toni - Daniele Giacomin - Günther Hell - Paolo Lasca - Igor Loro - Igor Maslennikov - David Mella - Robert Oberrauch - Martin Pavlu - Frank Pietrangelo - Ruggero Rossi De Mio - Tommy Sjödin - Christian Timpone - Lucio Topatigh - Carmine Vani - Mikhail Vassilev - Sergei Vostrikov - Bruno Zarrillo - Andrei Zukov.
Allenatore: Adolf Insam.

Marcatori[modifica | modifica sorgente]

La classifica dei marcatori è aggiudicata da Sergei Vostrikov del Bolzano con 44 punti (15 gol + 29 assist), poi Igor Maslennikov (Bolzano, 39 p.ti, 18 + 21), Mario Nobili (Milano24, 31 p.ti, 14 + 17), Marco Pietroniro (Milano24, 29 p.ti, 14 + 15) e Santino Pellegrino (Milano24, 28 p.ti, 12 + 16).

Finale serie A2[modifica | modifica sorgente]

Serie giocata al meglio delle tre gare.

  Finale serie A2
           
 Gherdëina-Gardena Gherdëina-Gardena 5 4 3
 Val di Fassa Val di Fassa 3 6 2


‡: partita terminata ai tiri di rigore

L'Hockey Club Gardena si aggiudica il campionato di Serie A2.

Formazione Campione della serie A2:
Igor Boriskov, Patrick Brugnoli, Georg Comploi, Vittorino De Lucca, Manuel Demetz, Christian Insam, Franz Kasslatter, Manuel Kostner, Luigi Moritz Kostner, Thomas Kostner, Josef Linder, Silvan Moroder, Urban Moroder, Günther Nocker II, Elmar Parth, Daniele Paur, Christian Piccolruaz, Klaus Piccolruaz, Leo Pitschneider, Alexander Prinoth, Jlijtsch Prinoth, Colin Ward.

Serie B[modifica | modifica sorgente]

Zona occidentale[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti
1. Varese 89 36
2. Torino 28
3. Chiavenna 24
4. Zanica 20
5. Valpellice 10
6. Aosta 2

Zona orientale[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti
1. Selva 32
2. Settequerce 29
3. Appiano 26
4. Alta Badia 23
5. Caldaro 20
6. Trento 19
7. Ora 13
8. Catinaccio 7
9. Agordo Cencenighe 6
10. Falchi Bosco 3

‡: una gara in meno

Playoff promozione[modifica | modifica sorgente]

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                       
   Selva Selva 6 4  
 Kaltern-Caldaro Kaltern-Caldaro 6 1  
   Selva Selva 2 6  
   Eppan-Appiano Eppan-Appiano 2 3  
 Eppan-Appiano Eppan-Appiano 7 9
   Torino Torino 2 7  
     Selva Selva 5
   Settequerce Settequerce 3
   Varese Varese 3 6  
 Alta Badia Alta Badia 5 2  
   Varese Varese 1 2
   Settequerce Settequerce 7 1  
 Settequerce Settequerce 9 16
   HC Chiavenna Chiavenna 1 1  


Il Selva di Val Gardena vince la serie B.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]