Campionato italiano di hockey su ghiaccio 2007-2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione 2007-2008
Campionato Campionato italiano
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre 9 serie A
8 serie A2
Stagione regolare
Prima classificata Ritten-Renon Ritten-Renon
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italiano Bolzano Bolzano
Finalista Ritten-Renon Ritten-Renon

Il Campionato italiano di hockey su ghiaccio 2007-08 viene organizzato dalla FISG e (per le prime due serie) dalla LIHG. È suddiviso, a livello nazionale, in serie A, serie A2 e serie C Under 26, cui va aggiunta la Serie C Interregionale.

Il progetto della Lega di avere, nel giro di poche stagioni, un massimo campionato a 12 squadre ed una serie A2 a 10 subisce una battuta di arresto già prima dell'inizio di questa stagione. I vincitori della serie A2 della stagione precedente, l'HC Merano, rinunciano infatti alla promozione[1] per motivi economici, mentre l'HC Future Bolzano che aveva chiuso la stagione di A2 in ultima posizione si è addirittura ritirato[2]. Anche il prospettato ritorno del Varese nell'hockey professionistico[3] si è risolta con un nulla di fatto[4], almeno per le due serie maggiori.

La stagione si è poi chiusa con l'inatteso scioglimento dell'HCJ Milano Vipers[5], dopo dieci anni di attività durante i quali aveva vinto 5 scudetti, 3 coppe Italia e 3 supercoppe italiane.

Serie A[modifica | modifica sorgente]

Le città delle nove formazioni di serie A

Anche in questa stagione la denominazione ufficiale, è Campionato italiano Serie A - RBK Hockey Cup 2007-08. Sono iscritte le stesse nove società della stagione precedente: Alleghe HC, Asiago Hockey AS, HC Bolzano, SG Cortina, SHC Fassa, HCJ Milano Vipers, SG Pontebba, Renon Ritten Sport Hockey e HC Valpusteria.

Quasi identica pure la formula: doppio girone di andata e ritorno, al termine del quale le prime quattro classificate accedono al girone A di qualificazione (Master Round), le altre cinque al girone B (Relegation Round).

Ai play-off interviene l'unica modifica di rilievo: mentre nella stagione precedente avevano accesso ai play-off 6 compagini, in questa stagione si ritorna alla più classica formula ad 8, con le sfide nei quarti determinati dalle posizioni ottenute al termine della seconda fase (1° vs 8°, 2° vs 7° e così via). Le sfide vengono giocate al meglio delle 5 gare, con il vantaggio del campo alla meglio classificata.

Prima Fase[modifica | modifica sorgente]

La prima giornata, in programma il 27 settembre 2007, è stata funestata dalla morte, nel corso della partita Asiago-Renon, del giocatore dei veneti Darcy Robinson[6]. Per decisione di Lega e Federazione sono state immediatamente sospese tutte le partite della serie A[7] e rinviate al successivo 2 ottobre[8]; è stata inoltre rimandata anche la partita tra Pontebba ed Asiago del 29 settembre (seconda giornata)[9] e quella tra Asiago e Cortina (terza giornata).

Primo girone[modifica | modifica sorgente]

Il girone di andata è stato caratterizzato dal sorprendente dominio del Renon (13 punti in 8 giornate), che ha chiuso le prime nove giornate con 5 punti di vantaggio sul quintetto formato da Bolzano, Fassa, Val Pusteria, Milano e Pontebba. Altrettanto sorprendenti le difficoltà dei campioni in carica del Cortina, che hanno chiuso il girone all'ultimo posto (seppure con una partita in meno in attesa del recupero della partita rinviata alla terza giornata).

Nel ritorno tuttavia la squadra di Collalbo spreca tutto il vantaggio e si fa superare, proprio all'ultima giornata, dai Vipers Milano. Tengono il Bolzano, terzo, e il Pontebba, quarto. In leggera ripresa il Cortina, che chiude il primo girone al settimo posto, ma che conferma le sue difficolta (è il peggior attacco). Crolla invece il Fassa, che da secondo passa settimo, a pari punti coi campioni d'Italia in carica.

Primo Girone (27 settembre 2007 - 29 novembre 2007)

Teams Alleghe Asiago Bolzano Cortina Fassa Milano Pontebba Renon Val Pusteria
Alleghe HC 3:2
(18/10/2007)
1:1
(04/10/2007)
3:1
(24/11/2007)
3:4
(03/11/2007)
2:6
(27/10/2007)
4:4
(17/11/2007)
3:3
(09/10/2007)
1:1
(29/11/2007)
Asiago Hockey AS 1:4
(22/11/2007)
4:3
(25/10/2007)
2:5
(03/11/2007)
2:8
(04/10/2007)
2:5
(24/11/2007)
4:2
(30/10/2007)
4:2
(11/10/2007)
2:5
(13/10/2007)
HC Bolzano 5:2
(01/11/2007)
1:1
(27/11/2007)
6:1
(18/10/2007)
5:1
(24/11/2007)
1:1
(29/09/2007)
4:2
(09/10/2007)
2:1
(17/11/2007)
1:1
(27/10/2007)
SG Cortina 1:2
(20/10/2007)
6:1
(13/11/2007)
0:2
(22/11/2007)
3:2
(02/10/2007)
3:2
(13/10/2007)
1:1
(25/10/2007)
0:2
(30/10/2007)
5:1
(15/11/2007)
SHC Fassa 4:1
(06/10/2007)
3:3
(01/11/2007)
5:1
(20/10/2007)
1:2
(27/10/2007)
2:2
(15/11/2007)
3:4
(18/10/2007)
4:2
(29/11/2007)
3:5
(29/09/2007)
HCJ Milano Vipers 0:0
(02/10/2007)
5:2
(20/10/2007)
4:2
(30/10/2007)
6:3
(17/11/2007)
4:6
(09/10/2007)
4:3
(03/11/2007)
1:2
(04/10/2007)
6:2
(22/11/2007)
SG Pontebba 4:2
(13/10/2007)
4:4
(23/10/2007)
2:1
(15/11/2007)
2:2
(29/11/2007)
2:0
(22/11/2007)
1:3
(06/10/2007)
2:4
(20/10/2007)
2:2
(01/11/2007)
SV Renon 3:6
(15/11/2007)
2:3
(27/10/2007)
2:1
(13/10/2007)
1:0
(29/09/2007)
3:2
(25/10/2007)
6:3
(01/11/2007)
1:1
(24/11/2007)
3:0
(06/10/2007)
HC Val Pusteria 7:3
(25/10/2007)
9:3
(17/11/2007)
1:3
(02/10/2007)
3:2
(09/10/2007)
5:4
(30/10/2007)
1:4
(18/10/2007)
1:3
(04/10/2007)
4:7
(03/11/2007)
Classifica[modifica | modifica sorgente]
Teams Punti PG V N P GF GS
1. Milano 21 16 9 3 4 56 38
2. Renon 20 16 9 2 5 44 36
3. Bolzano 18 16 7 4 5 39 29
4. Pontebba 16 16 5 6 5 39 40
5. Val Pusteria 15 16 6 3 7 48 52
6. Alleghe 15 16 5 5 6 40 47
7. Cortina 14 16 6 2 8 35 37
8. Fassa 14 16 6 2 8 52 47
9. Asiago 11 16 4 3 9 40 67

Secondo girone[modifica | modifica sorgente]

Nel secondo girone, l'andata è caratterizzata nuovamente dal dominio del Renon, capace di superare la crisi della fine del primo girone e di staccare tutti con 33 punti. In leggera crisi il Milano, che va a corrente alternata e perde la vetta. Grave invece la crisi del Bolzano, che nelle otto gare prima del giro di boa ha messo assieme solo 4 punti (1 vittoria, 2 pareggi e 5 sconfitte): il risultato è lo scivolone al sesto posto, raggiunto dai campioni in carica del Cortina che non riescono a risollevarsi. Sorprese di questa fase del campionato sono il Fassa e il Val Pusteria, rispettivamente terza (col miglior attacco) e quarta.
Il 18 gennaio 2008, il giorno prima della quint'ultima partita della Regular Season, i continui rovesci costarono a Doug McKay, allenatore del Bolzano, la panchina[10], cosa accaduta poche settimane prima anche all'allenatore campione in carica, Richmond Gosselin, sostituito sulla panchina del Cortina da Miroslav Frycer[11].

Renon, Fassa e Milano si sono qualificate al Master Round in anticipo. Bolzano e Brunico si sono giocate il quarto posto disponibile all'ultima giornata, con i biancorossi - vittoriosi in casa contro l'Asiago - ad aggiudicarselo.

Secondo Girone (1 dicembre 2007 - 2 febbraio 2008)

Teams Alleghe Asiago Bolzano Cortina Fassa Milano Pontebba Renon Val Pusteria
Alleghe HC 5:3
(28/12/2007)
3:1
(08/12/2007)
2:2
(29/01/2008)
4:7
(15/01/2008)
5:2
(05/01/2008)
3:3
(22/01/2008)
1:2
(22/12/2007)
4:1
(02/02/2008)
Asiago Hockey AS 1:1
(26/01/2008)
6:1
(03/01/2008)
4:5
(15/01/2008)
4:2
(08/12/2007)
2:3
(29/01/2008)
2:2
(08/01/2008)
2:9
(01/12/2007)
2:1
(26/12/2007)
HC Bolzano 1:8
(17/01/2008)
9:2
(02/02/2008)
2:0
(26/01/2008)
3:3
(29/01/2008)
2:3
(06/12/2007)
3:1
(22/12/2007)
5:2
(22/01/2008)
4:0
(05/01/2008)
SG Cortina 3:1
(30/12/2007)
1:1
(20/12/2007)
3:3
(28/12/2007)
3:5
(01/12/2007)
3:1
(26/12/2007)
3:1
(03/01/2008)
1:3
(08/01/2008)
3:4
(19/01/2008)
SHC Fassa 8:5
(20/12/2007)
11:4
(12/01/2008)
7:1
(30/12/2007)
1:6
(05/01/2008)
5:1
(19/01/2008)
5:5
(28/12/2007)
1:4
(02/02/2008)
3:3
(04/12/2007)
HCJ Milano Vipers 4:3
(10/01/2008)
6:6
(30/12/2007)
0:2
(08/01/2008)
9:1
(22/01/2008)
3:3
(18/12/2007)
2:2
(15/01/2008)
2:3
(08/12/2007)
2:2
(26/01/2008)
SG Pontebba 5:4
(26/12/2007)
6:0
(04/12/2007)
1:4
(19/01/2008)
3:2
(02/02/2008)
2:2
(26/01/2008)
6:3
(20/12/2007)
3:6
(30/12/2007)
3:4
(12/01/2008)
SV Renon 4:4
(19/01/2008)
5:0
(05/01/2008)
5:3
(26/12/2007)
6:2
(04/12/2007)
4:5
(03/01/2008)
3:1
(12/01/2008)
6:1
(29/01/2008)
4:1
(20/12/2007)
HC Val Pusteria 2:1
(03/01/2008)
3:3
(22/01/2008)
5:5
(01/12/2007)
4:2
(22/12/2007)
2:3
(08/01/2008)
2:2
(28/12/2007)
4:3
(08/12/2007)
4:1
(15/01/2008)
Classifica[modifica | modifica sorgente]
Teams Punti PG V N P GF GS
1. Renon 44 32 20 4 8 112 74
2. Fassa 35 32 14 7 11 123 101
3. Bolzano 35 32 14 7 11 88 78
4. Milano 34 32 13 8 11 100 88
5. Val Pusteria 32 32 12 8 12 90 98
6. Alleghe 30 32 10 10 12 96 97
7. Pontebba 29 32 9 11 12 86 93
8. Cortina 27 32 11 5 16 76 87
9. Asiago 22 32 7 8 17 82 137

Seconda Fase[modifica | modifica sorgente]

Girone A - Master Round[modifica | modifica sorgente]

Sono qualificate al Master Round le prime 4 squadre classificate nella Regular Season: SV Renon, SHC Fassa, HC Bolzano e HCJ Milano Vipers.

Le squadre si sono portate in eredità la metà dei punti conquistati nella Regular Season, arrotondati per difetto.

Girone A (12 febbraio 2008 - 4 marzo 2008)

Teams Bolzano Fassa Milano Renon
HC Bolzano 3:1
(26/02/2008)
0:5
(19/02/2008)
4:3
(16/02/2008)
SHC Fassa 1:2
(12/02/2008)
0:2
(23/02/2008)
4:7
(04/03/2008)
HCJ Milano Vipers 6:3
(04/03/2008)
4:4
(16/02/2008)
8:4
(26/02/2008)
SV Renon 4:2
(23/02/2008)
5:2
(19/02/2008)
3:3
(12/02/2008)
Classifica[modifica | modifica sorgente]
Teams Punti PG V N P GF GS
1. Renon 29 6 3 1 2 26 23 22
2. Milano 27 6 4 2 0 28 14 17
3. Bolzano 23 6 3 0 3 14 20 17
4. Fassa 18 6 0 1 5 12 23 17

In corsivo, i punti ereditati dalla prima fase

Girone B - Relegation Round[modifica | modifica sorgente]

Sono qualificate al Relegation Round le squadre classificate dal 5º al 9º posto nella Regular Season: HC Valpusteria, Alleghe HC, SG Pontebba, SG Cortina e Asiago Hockey AS.

Le squadre si sono portate in eredità la metà dei punti conquistati nella Regular Season, arrotondati per difetto.

Girone B (12 febbraio 2008 - 6 marzo 2008)

Teams Alleghe Asiago Cortina Pontebba Valpusteria
Alleghe HC 10:4
(6/03/2008)
4:4
(12/02/2008)
4:3
(26/02/2008)
5:1
(19/02/2008)
Asiago Hockey AS 4:4
(21/02/2008)
2:2
(16/02/2008)
0:2
(4/03/2008)
4:5
(23/02/2008)
SG Cortina 6:1
(23/02/2008)
7:1
(28/02/2008)
4:0
(21/02/2008)
9:1
(14/02/2008)
SG Pontebba 4:1
(14/02/2008)
4:2
(19/02/2008)
2:4
(6/03/2008)
3:1
(28/02/2008)
HC Val Pusteria 6:7
(4/03/2008)
8:5
(12/02/2008)
4:7
(16/02/2008)
4:2
(26/02/2008)
Classifica[modifica | modifica sorgente]
Teams Punti PG V N P GF GS
5. Cortina 25 8 5 2 1 38 15 13
6. Alleghe 25 8 4 2 2 36 32 14
7. Pontebba 24 8 5 0 3 25 20 15
8. Val Pusteria 22 8 3 0 5 30 42 16
9. Asiago 13 8 0 2 6 22 42 11

In corsivo, i punti ereditati dalla prima fase

Play-off[modifica | modifica sorgente]

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                                   
  1  Renon 4 5 2 2  
8  Val Pusteria 1 4 3 1  
  1  Renon 2 2 6 5 3  
  4  Fassa 1 8 7 2 0  
4  Fassa 5 5 4
  5  Cortina 1 3 1  
    1  Renon 5 3 1 1
  2  Bolzano 2 4 3 5
  3  Milano 4 2 3 3 3  
6  Pontebba 3 4 5 1 2  
  3  Milano 5 2 3 2
  2  Bolzano 0 3 4 4  
2  Bolzano 4 4 3 2
  7  Alleghe 5 3 2 1  


Quarti di finale[modifica | modifica sorgente]

Nei quarti di finale gli accoppiamenti previsti sono: 1vs8, 2vs7, 3vs6, 4vs5. Gli incontri sono decisi con una serie al meglio delle 5 partite. Soltanto il Fassa chiude la pratica in tre incontri, eliminando i campioni in carica. Bolzano e Renon passano dopo gara 4, mentre il Milano ha avuto ragione del Pontebba solo dopo gara 5.

Gara 1

8 marzo 2008
Ore 20:00
Renon
12:14 Shawn Mather (D. Tudin)
36:53 Jan Vodrazka (A. Tuzzolino, D. Tudin)
53:26 Josh Olson (E. Scelfo, M. Smith)
58:40 Shawn Mather (A. Tuzzolino)
4-1
(1-1, 1-0, 2-0)
Serie: 1-0
Val Pusteria
10:50 Jeremy Adduono (M. Jarmuth, A. Hofer)
Arena Ritten
8 marzo 2008
Ore 19:30
Bolzano
02:45 Luca Ansoldi (N. Petruic)
18:59 Christian Walcher (J. Coroupe, N. Petruic)
32:18 Luca Ansoldi (C. Borgatello, A. Mihaly)
48:57 Christian Walcher (J. Coroupe, N. Petruic)
4-5 d.r.
(2-1, 1-1, 1-2, 0-0, 0-1)
Serie: 0-1
Alleghe
04:50 Ryan Lang (N. Fontanive, M. Jakobsen)
38:39 Daniele Veggiato
56:22 Nicholas Bilotto (F. Fontanive, N. Fontanive)
56:50 Ryan Lang (M. Jakobsen, M. Chitarroni)
Palaonda
8 marzo 2008
Ore 18:30
Milano
08:56 Shay Stephenson (G. Scandella, G Day)
11:45 Pat Iannone (P. Lefebvre, M. Insam)
17:21 Greg Day (G. Scandella, S. Stephenson)
26:12 Pat Iannone (P. Lefebvre, R. Kelly)
4-3
(3-1; 1-2; 0-0)
Serie: 1-0
Pontebba
06:06 Anthony Aquino (D. Cavanaugh, K. Eronen)
22:52 Dan Cavanaugh (N. Romano, A. Aquino)
36:31 David Cooper (D. Cavanaugh, S. Margoni)
Palagorà
8 marzo 2008
Ore 20:45
Fassa
16:14 Greg Barber (G. Watson, J. Bourassa)
18:16 Devid Piffer (L. Felicetti, D. Iori)
20:52 Jamie Schaafsma (R. Locatin, S. Marchetti)
26:03 Diego Iori (T. Harrison, L. Felicetti)
38:11 Greg Watson (J. Bourassa, S. Marchetti)
5-1
(3-0; 2-1; 0-0)
Serie: 1-0
Cortina
26:37 Jari Suorsa (G. De Bettin, M. Souza)
Palaghiaccio G. Scola

Gara 2

11 marzo 2008
Ore 19:30
Val Pusteria
20:41 Calle Bergström (P. Bona, B. Gouvreau)
30:46 Max Oberrauch (B. Gauvreau, T. Erlacher)
41:12 Max Oberrauch (A. Hofer, J. Adduono)
59:21 Mike Jarmuth (C. Bergström, J. Adduono)
4-5 d.t.s
(1-1; 1-2; 2-1; 0-1)
Serie: 0-2
Renon
17:26 Josh Olson (F. Ploner, K. Astasenko)
22:22 Tony Tuzzolino (K. Astasenko, J. Vodrazka)
26:36 Shawn Mather (K. Astasenko, J. Olson)
51:43 Josh Olson (F. Ploner, I Gruber)
64:22 Mark Smith (I. Gruber, A. Egger)
Lungorienza
11 marzo 2008
Ore 20:45
Alleghe
23:00 Mike Harder (J. Ricciardi, N. Bilotto)
31:08 Niklas Sundblad (M. Chitarroni, D. Clarke)
46:23 Nicholas Bilotto (M. Jakobsen, A. Iob)
3:4 d.r.
(0-1; 2-1; 1-1; 0-0; 0-1)
Serie: 1-1
Bolzano
17:44 Jonathan Pittis (L. Ansoldi, C. Borgatello)
38:39 Roland Ramoser (S. Zisser, F. Ramoser)
40:36 Kenny Corupe (C. Walcher)
Alvise De Toni
11 marzo 2008
Ore 20:30
Pontebba
03:01 Federico Betti (D. Burgess)
05:50 Kostantin Kalmikov (A. Lutz)
41:48 Dan Cavanaugh (A. Aquino, N. Romano)
56:22 David Cooper (A. Aquino, N. Romano)
4-2
(2-0, 0-1, 2-1)
Serie: 1-1
Milano
24:20 Blake Evans (P. Iannone, J. Kurtz)
53:52 Blake Evans (J. Kurtz, P. Iannone)
Palaghiaccio Pontebba
11 marzo 2008
Ore 20:45
Cortina
05:38 Michael Souza (G. De Bettin, J. Suorsa)
10:08 Christian Timpone (F. Adami, E. Chelodi)
28:03 Ryan Savoia (T. Wedderburn)
3-5
(2-3, 1-2, 0-0)
Serie: 0-2
Fassa
02:05 Luca Planchensteiner (L. Felicetti, D. Iori)
12:30 Gregory Barber (G. Watson, J. Schaafsma)
12:44 Luca Felicetti (L. Planchensteiner, D. Iori)
20:26 Gregory Barber (G. Watson)
33:38 Jamie Schaafsma (G. Watson)
Stadio Olimpico

Gara 3

13 marzo 2008
Ore 20:00
Renon
32:25 Dan Tudin (M. Hafner)
57:04 Dan Tudin
2-3 d.t.s.
(0-1; 1-0; 1-1; 0-1)
Serie: 2-1
Pusteria
02:01 Brent Gauvreau (P. Bona, M. Oberrauch)
56:54 Patrick Bona (T. Pichler, C. Bergström)
64:24 Mike Jarmuth (J. Ramsted)
Arena Ritten
13 marzo 2008
Ore 20:30
Bolzano
10:05 Árpád Mihály (C. Borgatello, R. Ramoser)
23:47 Árpád Mihály (K. Coroupe, C. Borgatello)
54:27 Árpád Mihály (C. Borgatello, L. Ansoldi)
3-2
(1-0; 1-2; 1-0)
Serie: 2-1
Alleghe
24:35 Daniele Veggiato (C. Lorenzi, M. De Toni)
34:37 Mike Harder (N. Bilotto, N. Sundblad)
Palaonda
13 marzo 2008
Ore 20:30
Milano
13:10 Greg Day (P. Iannone, M. Lethinen)
33:08 Michele Strazzabosco (P. Lefebvre, G. Day)
36:25 Marco Insam
3-5
(1-2; 2-1; 0-2)
Serie: 1-2
Pontebba
06:43 Nicholas Romano (A. Aquino, K. Eronen)
12:00 Luca Rigoni (M. Ciresa, D. Cooper)
26:39 Stefano Margoni (D. Burgess, K. Kalmikov)
52:49 David Cleve Burgess (S. Margoni, R. Hecl)
59:46 David Cleve Burgess (A. Aquino)
Palagorà
13 marzo 2008
Ore 20:45
Fassa
24:53 Greg Watson (G. Barber, D. Piffer)
27:18 Jamie Schaafsma (T. Harrison, R. Locatin)
33:04 Jarad Bourassa (G. Watson, T. Harrison)
41:34 Greg Watson (J. Bourassa, S. Marchetti)
4-1
(0-0; 3-1; 1-0)
Serie: 3-0
Cortina
23:28 Giorgio De Bettin (J. Soursa)
Palaghiaccio G. Scola

Gara 4

15 marzo 2008
Ore 20:30
Val Pusteria
30:47 Patrick Bona (S. Gallace, B. Gauvreau)
1-2
(0-1; 1-1; 0-0)
Serie: 1-3
Renon
13:20 Alex Rottensteiner (L. Daccordo, M. Rasom)
37:28 Enrico Dorigatti (L. Daccordo)
Lungorienza
15 marzo 2008
Ore 20:45
Alleghe
31:03 David Clarke (M. Chitarroni, R. Lang)
1-2
(0-1; 1-1; 0-0)
Serie: 1-3
Bolzano
13:57 Luca Ansoldi (R. Ramoser, A. Mihaly)
35:29 Kenny Corupe (L. Ansoldi)
Alvise De Toni
15 marzo 2008
Ore 20:30
Pontebba
40:38 Dan Cavanaugh (N. Romano, D. Cooper)
1-3
(0-1; 1-1; 0-1)
Serie: 2-2
Milano
19:59 Blake Evans (S. Stephenson, J. Kurtz)
21:45 Giulio Scandella (J. Kurtz, L. Szuper)
56:29 Shay Stephenson
Palaghiaccio Pontebba

Gara 5

18 marzo 2008
Ore 20:30
Milano
11:33 Tommaso Migliore (M. Insam, E. Caletti)
15:22 Giulio Scandella (B. Evans, M. Insam)
32:33 Shay Stephenson (G. Scandella, M. Strazzabosco)
3-2
(2-0; 1-1; 0-1)
Serie: 3-2
Pontebba
36:51 Andreas Lutz (D. Cavanaugh, A. Aquino)
58:25 Anthony Aquino (D. Cavanaugh)
Palagorà

Semifinali[modifica | modifica sorgente]

Serie al meglio delle 5. Dopo un'assenza lunga otto anni il Bolzano riconquista la finale scudetto. Dopo 7 finali consecutive (con 5 titoli) non ci arriva invece il Milano. L'altra finalista è il Renon, alla seconda finale della sua storia, dopo quella persa contro Milano nel 2006.

Gara 1

20 marzo 2008
Ore 20:00
Renon
15:33 Mark Smith (J. Olson, E. Scelfo)
2-1 d.r.
(1-0; 0-0; 0-1; 0-0; 0-1)
Serie: 1-0
Fassa
46:20 Jamie Schaafsma (G. Watson)
Arena Ritten
20 marzo 2008
Ore 20:30
Milano
20:58 Patrice Lefebvre (B. Evans, J. Kurtz)
25:50 Shay Stephenson (C. Trevisani, P. Lefebvre)
29:56 Greg Day (G. Scandella, P. Iannone)
37:42 Greg Day (G. Scandella, P. Iannone)
56:50 Giulio Scandella (P. Iannone, J. Kurtz)
5-0
(1-0; 3-0; 1-0)
Serie: 1-0
Bolzano
 
Palagorà

Gara 2

22 marzo 2008
Ore 20:45
Fassa
00:22 Greg Watson (G. Barber, M. Sparber)
14:55 Jamie Schaafsma (R. Locatin, D. Decelle D'Amour)
36:02 Terry Harrison (G. Watson, D. Decelle D'Amour)
37:00 Greg Watson (G. Barber, T. Harrison)
39:35 Greg Barber (G. Watson, M. Sparber)
45:08 Jamie Schaafsma
53:30 Diego Iori (L. Felicetti, R. Locatin)
58:25 Luca Planchensteiner (L. Felicetti, R. Locatin)
8-2
(2-0; 3-1; 3-1)
Serie: 1-1
Renon
20:34 Josh Olson (M. Smith, S. Mather)
43:55 Alex Rottensteiner (E. Dorigatti, K. Astasenko)
Palaghiaccio G. Scola
22 marzo 2008
Ore 19:30
Bolzano
23:16 Ryan Jardine (F. Faggioni, J. Pittis)
31:27 Ryan Jardine (J. Pittis, F. Faggioni)
49:40 Roland Ramoser (L. Ansoldi, S. Zisser)
3-2
(0-0; 2-2; 1-0)
Serie: 1-1
Milano
35:42 Shay Stephenson (P. Lefebvre, B. Evans)
37:13 Giulio Scandella (G. Day, P. Iannone)
Palaonda


Gara 3

25 marzo 2008
Ore 20:00
Renon
08:45 Josh Olson (M. Smith, S. Mathers)
10:59 Enrico Dorigatti (A. Tuzzolino, E. Scelfo)
12:58 Enrico Dorigatti (A. Tuzzolino, E. Scelfo)
30:30 Kaspars Astashenko (A. Tuzzolino, E. Dorigatti)
47:27 Josh Olson (A. Egger, M. Smith)
53:37 Mark Smith (S. Mather, J. Olson)
6-7
(3-1; 1-1; 2-5)
Serie: 1-2
Fassa
01:17 Jamie Schaafsma (G. Watson, G. Barber)
29:59 Greg Barber (J. Bourassa, G. Watson)
42:08 Greg Watson (M. Sparber, G. Barber)
43:35 Diego Iori (L. Felicetti, S. Marchetti)
44:50 Luca Felicetti (D. Piffer, D. Iori)
55:27 Stefano Marchetti (R. Locatin, J. Schaafsma)
56:36 Diego Iori (L. Felicetti, T. Harrison)
Arena Ritten
25 marzo 2008
Ore 20:30
Milano
18:01 Regan Kelly (G. Scandella, M. Lethinen)
34:53 Greg Day (P. Iannone)
50:23 Shay Stephenson (G. Scandella, J. Kurtz)
3-4 d.t.s.
(1-0; 1-1; 1-2; 0-1)
Serie: 1-2
Bolzano
29:04 Stefan Zisser (L. Ansoldi, N. Petruic)
43:43 Christian Walcher (K. Corupe, R. Ramoser)
58:32 Roland Ramoser (J. Pittis)
61:46 Kenny Corupe (R. Ramoser)
Palagorà

Gara 4

22 marzo 2008
Ore 20:45
Fassa
16:50 Greg Watson (S. Marchetti, D. Iori)
17:49 Rudi Locatin (S. Marchetti, J. Schafsmaa)
2-5
(2-2; 0-0; 0-3)
Serie: 2-2
Renon
01:07 Kaspars Astashenko
20:46 Josh Olson (S. Mather)
42:40 Shawn Mather (M. Smith, A. Egger)
44:37 Dan Tudin (L. Daccordo, A. Tuzzolino)
59:51 Josh Olson
Palaghiaccio G. Scola
22 marzo 2008
Ore 20:30
Bolzano
10:01 Ryan Jardine (S. Zisser, A. Mihaly)
15:38 Kenny Corupe (C. Walcher, F. Faggioni)
19:39 Kenny Corupe (C. Walcher, J. Pittis)
37:33 Christian Borgatello (C. Walcher, K. Corupe)
4-2
(3-1; 1-1; 0-0)
Serie: 3-1
Milano
06:55 Giulio Scandella (G.Day, M. Insam)
38:35 Justin Kurtz (P. Iannone, P. Lefebvre)
Palaonda

Gara 5

29 marzo 2008
Ore 20:00
Renon
05:49 Enrico Dorigatti (E. Scelfo, J. Vodrazka)
40:44 Shawn Mather (M. Smith)
58:13 Alexander Egger
3-0
(1-0; 1-0; 1-0)
Serie: 3-2
Fassa
Arena Ritten

Finale[modifica | modifica sorgente]

Dopo nove anni si torna a disputare una finale tutta altoatesina: nel 1998-99 fu infatti il Merano a vincere il titolo ai danni del Bolzano.[12]
L'ultimo scudetto di una compagine altoatesina, poi, risale alla stagione successiva, con il Bolzano vittorioso in finale sull'Asiago.

Gara 1

3 aprile 2008
Ore 20:00
Renon
01:52 Josh Olson (S. Mather, M.Smith)
06:11 Dan Tudin (J. Vodrazka)
12:24 Josh Olson (S. Mather)
20:57 Anthony Tuzzolino (D. Tudin, L. Daccordo)
47:50 Enrico Dorigatti (E. Scelfo)
5-2
(4-1; 0-0; 1-1)
Serie: 1-0
Bolzano
07:40 Árpád Mihály (L. Ansoldi, C. Borgatello)
55:01 Kenny Corupe (L. Ansoldi, C. Borgatello)
Arena Ritten

Gara 2

5 aprile 2008
Ore 19:30
Bolzano
22:35 Kenny Corupe (J. Pittis, C. Borgatello)
42:11 Roland Ramoser (C. Borgatello, S. Zisser)
55:10 Árpád Mihály (C. Borgatello, K. Corupe)
56:15 Árpád Mihály (L. Ansoldi, K. Corupe)
4-3
(0-1; 1-0; 3-2)
Serie: 1-1
Renon
10:29 Josh Olson (M. Smith, K. Astasenko)
51:36 Fritz Ploner
59:45 Anthony Tuzzolino
Palaonda

Gara 3

8 aprile 2008
Ore 20:00
Renon
26:40 Josh Olson (A. Egger)
1-3
(0-1; 1-2; 0-0)
Serie: 1-2
Bolzano
10:05 Christian Borgatello (C. Walcher)
28:03 Jonathan Pittis (R. Jardine)
36:07 Árpád Mihály (R. Jardine, C. Borgatello)
Arena Ritten

Gara 4

10 aprile 2008
Ore 20:30
Bolzano
09:26 Brandon Jon Abel (J. Pittis, R. Jardine)
35:48 Ryan Jardine (K. Corupe, C. Hajt)
41:03 Árpád Mihály (K. Corupe)
41:35 Kenny Corupe (A. Mihaly)
58:49 Michael Stocker (C. Borgatello)
5-1
(1-1; 1-0; 3-0)
Serie: 3-1
Renon
03:47 Josh Olson (S. Mather, A. Egger)
Palaonda

Scudetto.svg L'Hockey Club Bolzano vince il suo diciassettesimo scudetto e diventa la squadra più titolata d'Italia.
Formazione Campione d'Italia: Phil Groeneveld, Adam Russo, Christian Borgatello, Chris Hajt, Brandon Jon Abel, Neil Petruic, Florian Ramoser, Andreas Huber, Árpád Mihály, Kenny Corupe, Christian Walcher, Luca Ansoldi, Stefan Zisser, Roland Ramoser, Ryan Jardine, Jon Pittis, Flavio Faggioni, Max Ansoldi, Michael Stocker. Allenatore: Jamie Dumont

Classifica marcatori[modifica | modifica sorgente]

Capocannoniere è Josh Olson del Renon con 72 punti (39+33), seguito a 63 da Giulio Scandella (Milano, 26+37), a 62 da Mark Smith (Renon, 21+41), a 57 da Gregory Barber (Fassa, 24+33) ed a 55 da Blake Evans (Milano, 19+36) e James Schaafsma (Fassa, 29+26).

Supercoppa italiana[modifica | modifica sorgente]

Dopo la formula sperimentale del 2006, per il 2007 la Supercoppa è tornata all'antico: si sono affrontate in gara unica la detentrice dello scudetto (SG Cortina) e quella della Coppa Italia (Hockey Club Bozen-Bolzano).

In un primo momento la disputa della Supercoppa era prevista il 22 settembre 2006, nello stadio dei campioni d'Italia, come di consueto. Tuttavia, il protrarsi della ristrutturazione dello Stadio Olimpico di Cortina d'Ampezzo ha spinto Lega e federazione a proporre lo spostamento dell'evento a Torino il 5 ottobre 2007[13]. Il 7 settembre un comunicato della federazione ha fissato l'incontro definitivamente al 7 ottobre 2007 a Cortina[14].

Gara Unica - 7 ottobre 2007
Cortina - Bolzano 0-1
Marcatore: 24'52" Florian Ramoser (A. Mihaly)

Supercoppaitaliana.png L'Hockey Club Bolzano si è aggiudicato la sua seconda supercoppa italiana.

Coppa Italia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2007-2008 (hockey su ghiaccio).

Ennesimo cambio di formula per la coppa Italia di hockey su ghiaccio: non più una serie di gironi da quattro squadre come nell'edizione precedente, ma un più tradizionale tabellone ad eliminazione diretta ed in gara unica[15].

Gli incontri vengono giocati sul campo della squadra peggio classificata nel campionato precedente, ed in caso di due squadre di due serie diverse, con le regole per i transfer card (numero di stranieri sul ghiaccio) della serie A2.

Sono iscritte alla competizione tutte le squadre di A e di A2. Si tratta dunque di 17 squadre, e per decidere le sedici del tabellone è stato necessario uno scontro di qualificazione (con gara di andata e ritorno) tra le squadre classificate al settimo ed ottavo posto nella stagione di A2 precedente, HC Egna e SV Caldaro, con gli egnati ad avere la meglio.

Le squadre vincitrici degli ottavi (giocati il 16 ottobre 2007) ebbero accesso ai quarti (20 novembre 2007); le quattro squadre vincitrici hanno avuto poi accesso alla Final Four (inizialmente prevista per il 29 febbraio - 1 marzo 2008[15], poi slittata di un giorno in avanti[16]).

Tabellone principale[modifica | modifica sorgente]

Ottavi Quarti Semifinali Finale
                           
           
 Asiago  6
 Fassa  3  
 Asiago  3
   Cortina  4  
 Egna  3
 Cortina  4  
 Cortina  4
   Alleghe  7  
 Vipiteno  2
 Bolzano  5  
 Bolzano  1
   Alleghe  4  
 Appiano  1
 Alleghe  8  
 Alleghe  1
   Pontebba  4
 Pontebba  12
 Merano  1[17]  
 Pontebba  5
   Milano  3  
 All Stars Piemonte  1
 Milano  6  
 Pontebba  3
   Renon  2  
 Valpellice  4
 
 Val Pusteria  3  
 Valpellice  1
   Renon  3  
 Gherdëina  0
 Renon  8  

Tutte le gare degli ottavi e dei quarti si sono giocate in casa della squadra peggio classificata in campionato nella stagione precedente. La Final Four (semifinali e finale) si è disputata a Torino[16]

Coccarda Coppa Italia.svg Lo Sport Ghiaccio Pontebba si aggiudica la sua prima Coppa Italia, che è anche il primo trofeo della sua storia.

Serie A2[modifica | modifica sorgente]

Come detto, dopo la rinuncia alla promozione del Merano e l'autoesclusione dall'A2 del Future Bolzano, sono rimaste 8 le squadre in lizza per la seconda serie: Appiano Pirats, S.V. Caldaro, Egna Wild Goose, H.C. Merano, H.C. Gherdëina - Val Gardena, All Stars Piemonte Torino, H.C. Valpellice e W.S.V. Vipiteno Broncos.

Il cambio di numero di squadre ha portato anche alla variazione della formula: un triplo (e non più doppio) girone di andata e ritorno, con le prime 4 squadre classificate che accedono ai play-off. Al termine del secondo girone, i punti di tutte le squadre verranno tuttavia dimezzati per difetto[18].

Al primo girone di andata ha preso parte anche la nazionale italiana U20, come preparazione in vista del campionato del mondo di categoria (II divisione Gruppo A) in programma a Canazei a dicembre[19]. Le partite contro le otto squadre di A2, denominate test-match, assegnavano punti come le altre partite, ed i punti vennero aggiunti al termine del secondo girone di andata e ritorno[18].

Regular Season[modifica | modifica sorgente]

Incontri con la nazionale U20[modifica | modifica sorgente]

Test-match - 23 settembre 2007
All Stars Piemonte - Nazionale U20 7-2
Test match - 6 dicembre 2007[20]
Valpellice - Nazionale U20         4-1
Test match - 9 ottobre 2007
Vipiteno - Nazionale U20           4-1
Test match - 23 ottobre 2007
Caldaro - Nazionale U20            2-1
Test match - 31 ottobre 2007
Appiano - Nazionale U20            3-2
Test match - 6 novembre 2007
Gardena - Nazionale U20            4-3
Test match - 13 novembre 2007
Merano - Nazionale U20             3-2
Test match - 27 novembre 2007
Egna - Nazionale U20               8-0

Classifica primo girone[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti PG V N P GF GS
1. Valpellice 23 14 11 1 2 67 28
2. Appiano 19 14 7 5 2 66 51
3. All Stars Piemonte 18 14 8 2 4 50 44
4. Egna 16 14 7 2 5 60 53
5. Vipiteno 12 14 5 2 7 45 55
6. Caldaro 9 14 4 1 9 43 56
7. Gherdëina 8 14 2 4 8 30 57
8. Merano 7 14 3 1 10 36 53

Classifica secondo girone[modifica | modifica sorgente]

Teams Test-match
Punti PG V N P GF GS Punti PG V N P GF GS
1. Valpellice 45 14 10 2 2 67 32 2 1 1 0 0 4 1
2. Egna 37 14 10 1 3 57 37 2 1 1 0 0 8 0
3. Appiano 35 14 7 2 5 54 43 2 1 1 0 0 3 2
4. All Stars Piemonte 30 14 6 0 8 48 60 2 1 1 0 0 7 2
5. Vipiteno 27 14 6 3 5 47 42 2 1 1 0 0 4 1
6. Caldaro 24 14 6 3 5 39 40 2 1 1 0 0 2 1
7. Merano 15 14 3 2 9 43 48 2 1 1 0 0 3 2
8. Gherdëina 11 14 1 1 12 27 80 2 1 1 0 0 4 3
- Nazionale U-20 0 8 0 0 8 12 35

Classifica terzo girone[modifica | modifica sorgente]

Nel terzo girone le squadre si portano in eredità la metà (arrotondata per difetto) dei punti raccolti nei primi due gironi.

Teams Punti Pt. dal II girone PG V N P GF GS
1. Egna 42 19 14 10 3 1 75 36
2. Valpellice 40 23 14 7 3 4 48 32
3. All Stars Piemonte 39 16 14 11 1 2 46 34
4. Caldaro 30 13 14 7 3 4 50 38
5. Vipiteno 30 14 14 7 2 5 54 42
6. Appiano 25 18 14 3 1 10 34 46
7. Merano 13 8 14 2 1 11 30 75
8. Gherdëina 10 6 14 2 0 12 24 58

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Semifinale[modifica | modifica sorgente]

Le serie di semifinale sono state giocate al meglio delle 7 partite.

Gara 1 - 5 marzo 2008
Egna - Caldaro                  2-3 d.t.s.
Valpellice - All Stars Piemonte 2-3 d.r.
Gara 2 - 7 marzo 2008
Caldaro - Egna                  5-4 d.r.
All Stars Piemonte - Valpellice 4-1
Gara 3  - 9 marzo 2008
Egna - Caldaro                  2-4
Valpellice - All Stars Piemonte 4-3 d.t.s.
Gara 4 - 12 marzo 2008
Caldaro - Egna                  1-3
All Stars Piemonte - Valpellice 1-3
Gara 5  - 14 marzo 2008
Egna - Caldaro                  3-2
Valpellice - All Stars Piemonte 5-0
Gara 6 - 16 marzo 2008
Caldaro - Egna                  6-2
All Stars Piemonte - Valpellice 3-5

Finale[modifica | modifica sorgente]

A differenza delle semifinali, la finale è giocata con una serie al meglio delle 5 partite.

Gara 1 - 21 marzo 2008
Valpellice - Caldaro 1-4
Gara 2 - 23 marzo 2008
Caldaro - Valpellice 3-0
Gara 3 - 26 marzo 2008
Valpellice - Caldaro 1-4

Lo Sportverein Kaltern-Caldaro Eishockey si aggiudica la serie A2.

Formazione campione della serie A2:
Armin Ambach, Christian Ambach, Alexander Andergassen, Johnathan Troy Barnes, Brayan Belcastro, Manfred Bernard, Milan Blaha, Lukas Casaril, Armano Chelodi, Andrea Comencini, Thomas Comisso, Matthias Eisenstecken, Armin Falser, Martin Felderer, Michael Felderer, Daniel Florian, Dietmar Leimgruber, Mathias Lobis, Martin Lorefice, Peter Mahlknecht, Christian Morandell, Lars Pontus Moren, Waldemar Pelikovski, Stefano Primon, Leonhard Rainer, Patrick Schweigkofler, Patrick Thomaser, Mattia Valer, Thomas Waldthaler, Jürgen Wirth, Rainer Wirth, Simon Wirth, Julian Zozin.

Serie C Under 26[modifica | modifica sorgente]

Anche per questa stagione, la terza serie nazionale vede iscritte squadre che possono schierare soltanto giocatori di meno di 26 anni. Un ritorno nell'hockey ufficiale è quello, importante, dell'AS Mastini Varese Hockey, già campione d'Italia, e che mancava dal 2005. Torna anche l'HC Trento, mentre spariscono la seconda squadra dei Vipers Milano, l'HC Como e SG Malè Val di Sole. Sono 15 le squadre iscritte, divise in due gironi:

Al termine dei gironi di qualificazione (andata e ritorno), le prime quattro squadre di entrambi i gironi venivano ammesse al Gruppo 1, le restanti al Gruppo 2.

In ciascuno dei due gironi le squadre si portavano in eredità i punti conquistati negli scontri diretti giocati nel girone di qualificazione con le squadre qualificate al proprio gruppo, giocando dunque solo gli incontri contro le squadre provenienti dall'altro girone di qualificazione.

Le prime 4 classificate nel Gruppo 1 si giocavano nei play-off il titolo di campione della serie C U26, le prime due del Gruppo 2 la Coppa del Presidente.

La divisione in due gruppi di merito è stata fatta anche in vista della riforma prevista per la stagione successiva, con la creazione di due divisioni: per la prima è prevista l'iscrizione delle squadre del gruppo 1 e delle prime due del gruppo 2, alla seconda delle altre squadre del gruppo 2 e delle eventuali neoiscritte.

Classifiche dei gironi di qualificazione[modifica | modifica sorgente]

Girone A
Teams Punti PG V N P GF GS
1. Caldaro 23 14 10 3 1 68 35
2. Varese 20 14 9 2 3 64 30
3. Val Venosta 19 14 9 1 4 60 44
4. EV Bozen 17 14 7 3 4 72 40
5. Laives 13 14 6 1 7 41 47
6. Ora 11 14 5 1 8 39 61
7. Bressanone 7 14 3 1 10 36 63
8. Prad 2 14 1 0 13 28 88
Girone B
Teams Punti PG V N P GF GS
1. Alleghe 23 12 11 1 0 51 9
2. Dobbiaco 15 12 7 1 4 49 42
3. Pergine 18 12 6 2 4 41 32
4. Stilves 12 12 5 2 5 47 37
5. Feltreghiaccio 10 12 4 2 6 37 58
6. Fiemme 8 12 2 4 6 33 38
7. Trento 2 12 1 0 11 32 74

Gruppo 1[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti PG V N P GF GS
1. Caldaro 20 8 4 2 2 30 19 10
2. Alleghe 20 8 3 2 3 30 27 12
3. Varese 15 8 5 1 2 40 20 4
4. Dobbiaco 15 8 5 2 1 33 25 3
5. Val Venosta 15 8 3 2 3 27 26 7
6. EV Bozen 13 8 5 0 3 47 27 3
7. Pergine 10 8 2 0 6 21 36 6
8. Stilves 4 8 0 1 7 8 56 3

Gruppo 2[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti PG V N P GF GS
1. Feltreghiaccio 18 8 5 1 2 29 26 7
2. Fiemme 17 8 5 2 1 35 20 5
3. Ora 16 6 3 2 1 31 19 8
4. Laives 11 6 1 0 5 20 24 9
5. Trento 10 8 5 0 3 35 33 0
6. Bressanone 9 6 2 1 3 17 23 4
7. Prad 2 6 0 0 6 11 33 2

Coppa del Presidente[modifica | modifica sorgente]

La Coppa del Presidente si è giocata tra le prime due squadre classificate nel Gruppo 2, e si è giocata in gara unica a Laces lo stesso giorno della finale dei play-off, il 9 marzo 2008.

9 marzo 2008
Feltreghiaccio - Fiemme 2-4

Play-off - Final Four[modifica | modifica sorgente]

La Final Four per il titolo di campione della serie C Under 26 si è tenuta a Laces nei giorni 8 e 9 marzo 2008.

Semifinali[modifica | modifica sorgente]

8 marzo 2008
Caldaro - Varese   4-2
Alleghe - Dobbiaco 8-1

Vanno in finale Caldaro e Alleghe, in una riproposizione della finale della stagione precedente.

Finale[modifica | modifica sorgente]

9 marzo 2008
Caldaro - Alleghe  1-5

L'Alleghe Hockey Club vince il campionato di Serie C Under 26 per il secondo anno consecutivo,.

Serie C Interregionale[modifica | modifica sorgente]

Cambiamento radicale nella struttura della serie C Interregionale. Fermo restando che l'organizzazione è demandata alle strutture regionali della FISG, scompare la suddivisione in C1 e C2, sostituita da una suddivisione territoriale in tre gironi:

Le vincitrici dei gironi si affrontarono nelle finali nazionali a Lecco, cui partecipò anche la squadra vincitrice della sfida tra le due compagini laziali, HC Roma e HC Mezzaluna Mentana. La sfida venne vinta dai capitolini, ma le società si accordarono per mandare a Lecco, sotto le insegne dell'HC Roma, una selezione dei migliori giocatori delle due compagini[22].

Girone Nord-Ovest - Piemonte e Valle d'Aosta[modifica | modifica sorgente]

Il girone Nord Ovest prevedeva un Girone Preliminare, di andata e ritorno, seguito dai play-off per le quattro squadre meglio classificate

Classifica Girone Preliminare[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti PG V N P GF GS
1. HC Aosta 18 10 9 0 1 126 17
2. Les Aigles du Mont Blanc 18 10 9 0 1 99 25
3. Valpellice 12 10 6 0 4 94 35
4. All Stars Piemonte 6 10 3 0 7 55 78
5. Pinerolo 6 10 3 0 7 38 102
6. Giugoma Torino 0 10 0 0 10 12 167

Play-out[modifica | modifica sorgente]

Finale 5º/6º posto[modifica | modifica sorgente]

I play-out, previsti con andata il 24 febbraio e ritorno il 2 marzo 2008 fra Pinerolo e Giugoma Torino, sono stati annullati.[23]

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Semifinali[modifica | modifica sorgente]
Andata - 24 febbraio 2008
All Stars - Aosta       0-7
Valpellice - Courmayeur 1-5
Ritorno - 2 marzo 2008
Aosta - All Stars       3-0
Courmayeur - Valpellice 7-4
Finale 3º/4º posto[modifica | modifica sorgente]
Andata - 9 marzo 2008
All Stars - Valpellice  5-9
Ritorno - 16 marzo 2008
Valpellice - All Stars 11-1
Finale 1º/2º posto[modifica | modifica sorgente]
Andata - 9 marzo 2008
Courmayeur - Aosta      2-1
Ritorno - 16 marzo 2008
Aosta - Courmayeur      2-3 d.r.

Il Les Aigles du Mont Blanc Courmayeur si aggiudicano il girone Nord-Ovest della serie C Interregionale e si qualificano alle finali nazionali

Girone Lombardia[modifica | modifica sorgente]

Nel girone Lombardia le squadre sono state impegnate in un girone di andata e ritorno.

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Teams Punti PG V N P GF GS
1. Chiavenna 32 16 16 0 0 182 16
2. Varese Killer Bees 28 16 14 0 2 191 38
3. Casate 21 16 10 1 5 108 71
4. Tecnochem 20 16 10 0 6 108 72
5. Ambrosiana 17 16 8 1 7 72 69
6. Bergamo 10 15 5 0 10 60 94
7. CUS Milano 5 15 2 1 12 46 119
8. Diavoli Rossoneri 5 16 1 3 12 41 159
9. Black Angels 4 16 1 2 13 42 195

L'Hockey Club Chiavenna si aggiudica il girone Lombardia della serie C Interregionale e si qualifica per le finali nazionali.

Girone Nord-Est - Veneto ed Emilia-Romagna[modifica | modifica sorgente]

La formula del Girone Nord-Est prevedeva un doppio girone di andata e ritorno che determinava la griglia dei play-off (1a contro 4a, 2a contro 3a).

Regular Season[modifica | modifica sorgente]

Tre punti a vittoria, due punti per la vittoria ai rigori, un punto per la sconfitta ai rigori.

Teams Punti PG V VR PR P GF GS
1. Zoldo 33 12 11 0 0 1
2. Falchi Bosco 21 11 7 0 0 4
3. Amatori Asiago 15 11 5 0 0 6
4. Wizards Bologna 0 12 0 0 0 12

L'ultimo incontro della stagione regolare, Falchi-Asiago, è stato annullato perché ininfluente ai fini della classifica.

Play-off[modifica | modifica sorgente]

Semifinali[modifica | modifica sorgente]
Gara 1
17 febbraio 2008
Falchi Bosco - Amatori Asiago 13-3
23 febbraio 2008
Zoldo - Wizards Bologna        7-5
Gara 2 - 24 febbraio 2008
Amatori Asiago - Falchi Bosco  5-3
Wizards Bologna - Zoldo        n.d.[24]
Gara 3 - 7 marzo 2008
Falchi Bosco - Amatori Asiago  0-5 a tavolino[25]
Zoldo - Wizards Bologna        n.d.[24]
Finale[modifica | modifica sorgente]
Gara 1 - 9 marzo 2008
Zoldo - Amatori Asiago 12-4
Gara 2 - 16 marzo 2008
Amatori Asiago - Zoldo 3-10

L'Unione Sportiva Ghiaccio Zoldo si aggiudica il girone Nord-Est della serie C Interregionale ed accede alle finali nazionali.

Finali nazionali[modifica | modifica sorgente]

Si sono disputate a Lecco tra il 28 e il 30 marzo 2008. Le quattro squadre partecipanti (Les Aigles du Mont Blanc Courmayeur, HC Chiavenna, USG Zoldo e HC Roma) si sono affrontate tutte una volta. La vittoria nei tempi regolamentari assegnava tre punti, mentre in caso di pareggio si tiravano i rigori, con due punti alla vincitrice e un punto alla squadra sconfitta. Le prime due classificate hanno poi giocato la finale per il titolo, le altre due la finale per il terzo posto.

Girone[modifica | modifica sorgente]

28 marzo 2008
Courmayeur - Zoldo     7-6 d.r.
Chiavenna - Roma      10-0
29 marzo 2008
Courmayeur - Roma     11-4
Zoldo - Chiavenna      1-5
29 marzo 2008
Roma - Zoldo           1-11
Chiavenna - Courmayeur 8-2
Classifica[modifica | modifica sorgente]
Teams Punti PG V VR PR P GF GS
1. Chiavenna 9 3 3 0 0 0 23 3
2. Les Aigles du Mont Blanc 5 3 1 1 0 1 20 18
3. Zoldo 4 3 1 0 1 1 18 13
4. Roma 0 3 0 0 0 3 5 32

Finali[modifica | modifica sorgente]

3º posto[modifica | modifica sorgente]
30 marzo 2008
Zoldo - Roma           13-2
1º posto[modifica | modifica sorgente]
30 marzo 2008
Chiavenna - Courmayeur  2-0

L'Hockey Club Chiavenna vince il titolo nazionale di serie C Interregionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il merano rimane in A2, 15-06-2007. URL consultato il 21-08-2007.
  2. ^ L'HC Future Bolzano comunica il ritiro, 07-06-2007. URL consultato il 21-08-2007.
  3. ^ Varese vicino al rientro?, 22-05-2007. URL consultato il 21-08-2007.
  4. ^ 8 formazioni in A2 e 9 in A1, 15-06-2007. URL consultato il 21-08-2007.
  5. ^ L'HCJ Milano Vipers comunica la sua chiusura, LIHG, 12-06-2008. URL consultato il 12-06-2008.
  6. ^ Asiago, tragedia in campo. Muore Darcy Robinson. URL consultato il 28-09-2007.
  7. ^ Prima giornata di Serie A sospesa a causa del decesso del giocatore Darcy Robinson. URL consultato il 28-09-2007.
  8. ^ Recupero 1ª giornata il 2 ottobre. URL consultato il 28-09-2007.
  9. ^ Rinviata Pontebba-Asiago. URL consultato il 28-09-2007.
  10. ^ Il Bolzano si separa da Doug McKay, 18-01-2008. URL consultato il 22-01-2008.
  11. ^ Il Cortina cambia allenatore, arriva Miroslav Frycer, 22-12-2007. URL consultato il 28-01-2008.
  12. ^ Michele Bolognini, Fassa al capolinea, in finale ci arriva il Renon in Alto Adige, 30 marzo 2008. URL consultato il 01-04-2008.
  13. ^ La Supercoppa a Torino il 5 ottobre, 03-08-2007. URL consultato il 30-08-2007.
  14. ^ Supercoppa Cortina-Bolzano, 07-09-2007. URL consultato il 23-09-2007.
  15. ^ a b Coppa Italia 2007-08, 05-09-2007. URL consultato il 06-08-2009.
  16. ^ a b Il Bolzano entra nelle scuole. Dal Cortina fiducia a Timpone in Alto Adige (quotidiano), 19 dicembre 2007, p. 42.
  17. ^ Giocata a campo invertito (Merano, squadra di A2, avrebbe dovuto giocare in casa) per accordi tra le due società, come ha riportato il sito ufficiale dei meranesi
  18. ^ a b Formula della competizione. URL consultato il 24-11-2007.
  19. ^ 2008 IIHF World U20 Championship Div II Group A - Canazei, ITALY 09.12.2007 - 15.12.2007. URL consultato il 12-10-2007.
  20. ^ Inizialmente l'incontro era previsto per il 30 settembre, ma la morte di Darcy Robinson e difficoltà nelle convocazioni obbligarono allo spostamento dell'incontro
  21. ^ In un primo momento si era iscritta anche la compagine trentina dell'HC Malé Val di Sole (si veda qui), l'anno precedente in Serie C U26, poi ritirata. A causa delle difficoltà di organizzazione il campionato è iniziato il 2 novembre 2007, come comunicato dal comitato regionale Veneto.
  22. ^ La strada per Lecco "passa" da Grosseto, 10-03-2008. URL consultato il 19-03-2008.
  23. ^ Play-out annullati, 19-02-2008. URL consultato il 24-02-2008.
  24. ^ a b I Wizards hanno dato forfait per problemi al campo di gioco:
    Incredibile, in finale vanno gli Amatori Asiago, 07-03-2008. URL consultato il 09-03-2008.
  25. ^ La partita era stata sospesa sul 3-0 per i favoriti Falchi per assenza del medico, allontanatosi dal campo per improvvisi motivi personali.
    Incredibile, in finale vanno gli Amatori Asiago, 07-03-2008. URL consultato il 09-03-2008.
    I Falchi fanno harakiri, 07-03-2008. URL consultato il 09-03-2008.