Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1947

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione 1947
Campionato Campionato italiano
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Durata gennaio 1947
10 febbraio 1947
Numero squadre 4 Serie A
8 Serie B
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italiano HC Milano HC Milano
Finalista Diavoli Rossoneri Diavoli Milano

Il campionato italiano di hockey su ghiaccio 1947, 14a edizione del massimo campionato nazionale, fu il primo a svolgersi dopo la conclusione della seconda guerra mondiale, e fu suddiviso in serie A e B. A vincere il nono titolo della propria storia fu l'HC Milano.

Venne fondata la Federazione Italiana Hockey su Ghiaccio con l'intento di promuovere lo sport staccandosi dalla FISI, maggiormente dedita all'attività sciistica. Il primo presidente della nuova Federazione fu Enrico Calcaterra. Vennero introdotte alcune novità regolamentari già utilizzate in ambito internazionale: non esiste più il fuorigioco per i componenti di ogni squadra, ma è attuato nelle singole zone. Le penalità comminate ai giocatori sono di 2 o 5 minuti e corrispondono a un preciso fallo. La penalità per cattiva condotta comporta l’espulsione definitiva dalla partita. I tempi di gioco sono tre da venti minuti ciascuno e non più quindici, mentre, dove necessario, il tempo supplementare è di venti minuti e la partita termina al primo gol realizzato.

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Le otto formazioni iscritte vengono suddivise in due gironi; la vincente del torneo cadetto si aggiudica il diritto di lottare per la conquista del tricolore nella Serie A. I gruppi eliminatori premiano Misurina e Milano II.

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Finale[modifica | modifica wikitesto]


Il Misurina accede per la prima volta alla Serie A.

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Le formazioni iscritte sono quattro: HC Milano, HC Diavoli Rossoneri e SG Cortina ammesse di diritto, alle quali va aggiunta la vincitrice della serie B, il Misurina. La formula della Serie A prevede la disputa di partite ad eliminazione diretta. Le vincenti accedono alla finale. Tutte le partite sono disputate al Palazzo del Ghiaccio di Milano. Nelle semifinali i Diavoli Rossoneri Milano si sbarazzano agevolmente del Misurina per 13-2, mentre il Milano supera Cortina.

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Finale per il 3º posto[modifica | modifica wikitesto]


Finale[modifica | modifica wikitesto]


Formazione vincitrice[modifica | modifica wikitesto]

HC Milano

600px Blu e Rosso.png
9º titolo

Giancarlo Bulgheroni, Ignazio Dionisi, Arnaldo Fabris, Vincenzo Fardella, Aldo Federici, Umberto Gerli, Costanzo Mongini, Franco Rossi, Luigi Venosta, Giancarlo Bassi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]