Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1992-1993

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione 1992-1993
Campionato Campionato italiano
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre 9 serie A
8 serie B1
Stagione regolare
Prima classificata Devils Milano Devils Milano
Top scorer Murray Eaves (HC Devils Milano)
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italiano Devils Milano Devils Milano
Finalista Bolzano Bolzano

Il Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1992-93 è stato organizzato, come di consueto, dalla FISG.

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Per questa stagione, si decide che le squadre partono con un bonus ottenuto in base alla posizione acquisita nella classifica finale dell'Alpenliga, torneo che vede coinvolte squadre di Austria, Italia e Slovenia, e che verrà vinto dall'Alleghe HC (nell'albo d'oro segue un'altra formazione italiana, i Devils).

A causa di questo torneo, la formula del campionato prevede un solo girone di andata e di ritorno, per un totale di 16 incontri.

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato vede la mancata partecipazione del Saima Milano, nonostante le manifestazioni dei tifosi rossoblu a sostegno della società. Non vi è inoltre stata alcuna promozione dalla Serie B, le squadre iscritte al torneo da 10 diventano dunque 9: Devils Milano, Bolzano, Alleghe, Gardena, Asiago, Brunico, Varese, Fassa e Fiemme Cavalese.

Regular Season[modifica | modifica wikitesto]

Teams Punti
1. Devils Milano 33 (5)
2. Bolzano 31 (4)
3. Alleghe 23 (4)
4. Gardena 19 (2)
5. Asiago 18 (3)
6. Brunico 16 (3)
7. Varese 15 (2)
8. Fassa 8 (0)
9. Fiemme 5 (1)

Tra parentesi i punti di bonus derivanti dall'Alpenliga.

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                                   
  1  Devils Milano Devils Milano 7 4 6      
8  Fassa Fassa 2 2 1      
  1  Devils Milano Devils Milano 5 3 4  
  5  Asiago Asiago 3 0 1  
4  Gherdëina-Gardena Gherdëina-Gardena 4 3 2    
  5  Asiago Asiago 5 8 3      
    1  Devils Milano Devils Milano 2 8 7 1 2
  2  Bolzano Bolzano 3 2 6 3 1
  2  Bolzano Bolzano 5 5 6      
7  Varese Varese 1 4 1      
  2  Bolzano Bolzano 3 8 3
  3  Alleghe Alleghe 2 5 1  
3  Alleghe Alleghe 9 5 5    
  6  Bruneck-Brunico Bruneck-Brunico 3 4 3      


†: partita terminata ai tempi supplementari; ‡: partita terminata ai tiri di rigore

Nelle finali scudetto, in gara-1 al PalaCandy, il Bolzano espugna il campo dei Devils, vincendo per 3-2. Ma, in gara-2, i rossoneri pareggiano la serie, vincendo per 8-2 in Alto Adige. Il fattore campo viene fatto rispettare in gara-3 e i Devils Milano s'impongono per 7-6 ai rigori, con i rossoneri a realizzare una rimonta che rimarrà negli annali, cominciando l'ultimo periodo sotto addirittura per 1-6. In gara-4, Bolzano torna alla vittoria (3-1) e costringe la formazione milanese a giocare gara-5 per la conquista dello scudetto. Nell'ultimo match stagionale, i padroni di casa hanno la meglio sui bolzanini vincendo di misura (2-1) e confermandosi così Campioni d'Italia.

Le partite casalinghe dei Devils sono contraddistinte dai cori ostili cantati dai tifosi saimini, rimasti orfani della loro squadra, che per l'occasione si uniscono ai tifosi del Bolzano.


Scudetto.svg L'Hockey Club Devils Milano vince il suo secondo scudetto.
Formazione Campione d’Italia: Bruno Baseotto - Paul Beraldo - Bruno Campese - Paolo Casciaro - Anthony Circelli - Vito D’Angelo - Michael De Angelis - Murray Eaves - Joseph Foglietta - Mark Robert Napier - Gaetano Orlando - Santino Pellegrino - Roland Ramoser - Roberto Romano - Lawrence Rucchin - Maurizio Scudier - William Stewart - Thomas Tilley - Marco Vaccani - John Vecchiarelli - Giovanni Volante - Ivano Zanatta.
Allenatore: Ted Sator.

Finale 3º/4º posto[modifica | modifica wikitesto]

  Finale 3º/4º posto
           
 Alleghe Alleghe 2 6 8
 Asiago Asiago 5 4 2


L'Alleghe conquista la terza piazza vincendo la serie per 2-1.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra
1 Devils Milano Devils Milano
2 Bolzano Bolzano
3 Alleghe Alleghe
4 Asiago Asiago
5 Gherdëina-Gardena Gherdëina-Gardena
6 Bruneck-Brunico Bruneck-Brunico
7 Varese Varese
8 Fassa Fassa
9 HC Fiemme Fiemme Cavalese

Marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Il top scorer del campionato è Murray Eaves dei Devils Milano con 56 p.ti (17 gol e 39 assist), poi Mark Robert Napier (Devils Milano, 51 p.ti, 19 + 32), Sergei Vostrikov (Bolzano, 48 p.ti, 22 + 26), Martin Pavlu (Bolzano, 48 p.ti, 20 + 28) e Igor Maslennikov (Bolzano, 46 p.ti, 17 + 29).

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Serie B1[modifica | modifica wikitesto]

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Teams Punti
1. CourmAosta 46
2. Cortina 34
3. Zoldo 32
4. Renon 30
5. Merano 29
6. Auronzo 25
7. Selva 16
8. Como 12

Classifica finale dopo un doppio girone di andata e ritorno.

Playoff promozione[modifica | modifica wikitesto]

Serie giocate al meglio delle 5 gare.

  Quarti di finale Semifinali Finali
                                                   
  1  CourmAosta CourmAosta 5 3 6 5    
8  Como Como 1 6 2 1    
  1  CourmAosta CourmAosta 7 6 7  
  5  Merano Merano 1 2 2  
4  Ritten-Renon Ritten-Renon 7 1 0 4  
  5  Merano Merano 6 2 3 7    
    1  CourmAosta CourmAosta 2 2 10 5 12
  3  Zoldo Zoldo 4 4 5 1 1
  2  Cortina Cortina 8 8 8      
7  Selva Selva 1 5 2      
  2  Cortina Cortina 2 5 4
  3  Zoldo Zoldo 3 9 5  
3  Zoldo Zoldo 7 3 3    
  6  Auronzo Auronzo 5 2 2      


Il CourmAosta viene promosso in serie A.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Parte di questo testo è stato preso da hockeytime.net, col consenso dell'autore.