Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1947-1948

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stagione 1947-1948
Campionato Campionato italiano
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Numero squadre 11 Serie A
? Serie B
Scudetto.svg Finale scudetto
Campione italiano HC Milano HC Milano
Finalista Cortina Cortina

Al Campionato italiano di hockey su ghiaccio 1947-48 fu la 15ª edizione del campionato nazionale.

Serie A[modifica | modifica sorgente]

Sono iscritte undici società. Nove vengono divise in tre gironi da tre squadre, i vincitori dei quali si sfidano in un ulteriore girone a tre. La vincente di questo girone si scontra in semifinale col Cortina. La vincente della semifinale sfiderà in finale l'HC Milano campione in carica e quindi ammesso in partenza alla finalissima.

Formazioni[modifica | modifica sorgente]

L'Amatori Milano è la vecchia seconda squadra del Milano, che si è formalmente staccata dalla società madre. Milano e Cortina, squadre da cui provengono gran parte dei nazionali, vengono risparmiate dai gironi eliminatori in vista delle Olimpiadi di St. Moritz (chiuse poi all'ultimo posto).

Gironi eliminatori[modifica | modifica sorgente]

Girone A[modifica | modifica sorgente]

Disputato ad Auronzo di Cadore.

  • Alleghe - Cortina II 3-0
  • Cortina II - Misurina 0-5
  • Alleghe - Misurina 0-2 (per forfait dell'Alleghe)
Girone A
Pos. Squadra Punti
1. Misurina 4
2. Alleghe 2
3. Cortina II 0

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Disputato ad Ortisei.

  • Diavoli Azzurri Bolzano - Ortisei 1-2
  • Ortisei - Diavoli Rossoneri Milano 1-3
  • Diavoli Azzurri Bolzano - Diavoli Rossoneri Milano 1-0 (a tavolino)
Girone B
Pos. Squadra Punti
1. Diavoli Rossoneri Milano 2
2. Diavoli Azzurri Bolzano 2
3. Ortisei 2

Questo girone si conclude con una coda polemica perché durante Diavoli Rossoneri Milano - Diavoli Azzurri Bolzano la gara viene sospesa per accese discussioni tra i milanesi e gli arbitri. La Federazione applica il regolamento internazionale ed assegna la vittoria alla squadra altoatesina, ma solo per 1-0, qualificando così i Diavoli Rossoneri Milano per differenza reti (Diavoli Rossoneri Milano +1, Diavoli Azzurri Bolzano 0, Ortisei -1).

Girone C[modifica | modifica sorgente]

Disputato ad Asiago.

  • Asiaghese - Amatori Milano 0-6
  • Amatori Milano - Merano 9-1
  • Asiaghese - Merano 3-4
Girone C
Pos. Squadra Punti
1. Amatori Milano 4
2. Merano 2
3. Asiaghese 0

Girone qualificazione[modifica | modifica sorgente]

Disputato ad Auronzo di Cadore.

  • Diavoli Rossoneri Milano - Amatori Milano 4-10
  • Amatori Milano - Misurina 5-5
  • Diavoli Rossoneri Milano - Misurina 3-5
Pos. Squadra Punti
1. Amatori Milano 3
2. Misurina 3
3. Diavoli Rossoneri Milano 0

L'Amatori ha la meglio sul Misurina per una migliore differenza reti (+6 contro +2).

Semifinale[modifica | modifica sorgente]

Gara Unica

  • Cortina - Amatori Milano 8-1

Finale[modifica | modifica sorgente]

Giocata a Milano.

Gara Unica - 5 gennaio 1948

  • Milano - Cortina non disputata per forfait del Cortina


Scudetto.svg Lo scudetto, il decimo della sua storia, viene assegnato a tavolino all'Hockey Club Milano.
Formazione Campione d’Italia: Giancarlo Bucchetti – Giancarlo Bulgheroni – Ignazio Dionisi – Arnaldo Fabris – Vincenzo Fardella – Aldo Federici – Umberto Gerli – Dino Innocenti – Costanzo Mongini – Franco Rossi – Giannantonio Zopegni.


Serie B[modifica | modifica sorgente]