Asking Alexandria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asking Alexandria
Gli Asking Alexandria in concerto al With Full Force Festival 2013
Gli Asking Alexandria in concerto al With Full Force Festival 2013
Paese d'origine Regno Unito Regno Unito
Genere Metalcore[1]
Post-hardcore[1]
Screamo[1]
Alternative rock[1]
Electronicore[2]
Periodo di attività 2008 – in attività
Etichetta Sumerian
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web
Asking Alexandria - Logo.svg

Gli Asking Alexandria sono un gruppo musicale metalcore britannico proveniente da York, North Yorkshire, formato da Danny Worsnop (voce), Ben Bruce (chitarra), Cameron Liddell (chitarra), Sam Bettley (basso) e James Cassells (batteria). Da sempre sotto contratto con la Sumerian Records, il gruppo conta nella propria discografia tre album in studio, un album di remix e due EP.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni e Stand Up and Scream (2006-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo è stato inizialmente formato dal chitarrista Ben Bruce a Dubai (Emirati Arabi Uniti) nel 2006. La formazione originaria del gruppo, composta da componenti totalmente differenti da quella che si sarebbe costituita due anni più tardi, ha autoprodotto e pubblicato un album intitolato The Irony of Your Perfection.[3] Dopo aver realizzato che non sarebbe stato in grado di ottenere un successo internazionale a Dubai, nel 2008 Bruce si è trasferito a Nottingham (Inghilterra), riformando il gruppo con nuovi componenti, tra cui il cantante Danny Worsnop, con il quale condivideva l'appartamento a York.[4]

Verso la fine del 2008 sono stati reclutati in formazione James Cassells alla batteria, Joe Lancaster al basso, Cameron Liddell alla chitarra ritmica e Ryan Binns al sintetizzatore;[5] quest'ultimo ha abbandonato il gruppo dopo poco tempo, mentre nel gennaio 2009 anche Lancaster ha abbandonato il gruppo, venendo sostituito da Sam Bettley.[5] Lancaster sarebbe successivamente entrato nei With One Last Breath.[6]

Durante i cambi di formazione, Bruce ha preferito mantenere lo stesso nome del gruppo, in quanto non voleva perdere ulteriore tempo per sceglierne uno nuovo, specificando tuttavia che i due gruppi, nonostante il nome univoco, sono due entità distinte.[3]

Durante la primavera del 2009, il gruppo ha registrato materiale per il primo album in studio sotto la produzione di Joey Sturgis.[5][7] Dopo aver firmato un contratto con la Sumerian Records, gli Asking Alexandria hanno pubblicato l'album di debutto, intitolato Stand Up and Scream, il 15 settembre dello stesso anno.[7] Il disco si è classificato soltanto negli Stati Uniti d'America, raggiungendo la quarta posizione nella Heatseekers Albums[8] e la posizione 29 nella Independent Albums.[9] Per promuovere l'album, gli Asking Alexandria si sono esibiti come gruppo di apertura in ottobre per gli Evergreen Terrace insieme ai For the Fallen Dreams e agli Unholy,[10] e tra novembre e dicembre per gli Alesana insieme a From First to Last, The Word Alive e Memphis May Fire.[11]

Gli Asking Alexandria hanno continuato ad esibirsi negli Stati Uniti d'America come gruppo principale nel marzo 2010, affiancato da gruppi come We Came as Romans, From First to Last, Our Last Night e A Bullet for Pretty Boy.[12] Tra marzo e aprile il gruppo ha supportato gli Attack Attack! insieme con Breathe Carolina, I See Stars e Bury Tomorrow,[13] mentre tra aprile e maggio si sono esibiti in Europa come gruppo di supporto dei Dance Gavin Dance insieme con gli In Fear and Faith;[14] tra il 16 luglio e il 14 agosto, il gruppo è tornato nel continente americano come gruppo principale in occasione del Thrash & Burn Tour 2010, affiancati da gruppi quali Born of Osiris, Kittie e Stick to Your Guns.[15]

Reckless & Relentless (2010-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Asking Alexandria in concerto al Reading Festival nel novembre 2011

Terminati i vari tour, nel 2010 gli Asking Alexandria hanno realizzato e pubblicato una reinterpretazione del singolo di Akon Right Now (Na Na Na), pubblicata all'interno della raccolta Punk Goes Pop 3.[16] Nello stesso anno il gruppo ha annunciato la pubblicazione di un EP/DVD in edizione limitata, intitolato Life Gone Wild e distribuito dal 21 dicembre 2010 esclusivamente su Hot Topic;[17] il materiale audio è costituito da alcune cover realizzate dal gruppo nel corso del 2010 e dal brano inedito Breathless, mentre il DVD tre videoclip pubblicati dal gruppo in promozione di Stand Up and Scream.[17]

Il gruppo ha inoltre annunciato la pubblicazione di un album di remix, intitolato Stepped Up and Scratched, annunciato inizialmente come una versione remix del loro album di debutto e che sarebbe stato pubblicato nel gennaio 2011;[18] la pubblicazione dell'album è stata successivamente rinviata a novembre 2011 e ha incluso anche i remix dei brani del secondo album in studio del gruppo.[19]

Il 4 aprile 2011 il gruppo ha pubblicato il secondo album in studio Reckless & Relentless.[20] Questa volta, l'album si è classificato anche nel Regno Unito, debuttando alla settima posizione nella UK Rock Chart,[21] e in Australia, classificandosi al 30º posto nella ARIA Charts.[22] In quest'ultimo paese, il gruppo si è esibito al Soundwave 2011 Festival tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo.[23] Tra aprile e maggio il gruppo si è esibito nel Regno Unito insieme agli Of Mice & Men e ai Chelsea Grin,[24] per poi partecipare all'annuale Vans Warped Tour a luglio.[25] Durante il mese di novembre 2011 il gruppo ha preso parte al World War III Tour insieme agli Hollywood Undead;[26] entrambi i gruppi hanno successivamente supportato gli Avenged Sevenfold tra gli ultimi giorni di novembre e la prima metà di dicembre.[27]

Il 1º maggio 2012 gli Asking Alexandria hanno pubblicato il trailer di un cortometraggio intitolato Through Sin + Self Destruction e previsto inizialmente per il 15 dello stesso mese;[28] pubblicato successivamente il 28 giugno dello stesso anno,[29] il film mostra uno "sguardo controverso ed incensurato nella vita reale di una nuova era di rockstar per le generazioni di oggi"[28] e contiene una trilogia di tre video musicali estratti da Reckless and Relentless, ovvero la title track, To the Stage e Dear Insanity.

From Death to Destiny (2012-attualità)[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 agosto 2012 gli Asking Alexandria hanno reso disponibile per il download gratuito un nuovo singolo intitolato Run Free, pubblicato attraverso una promozione con Axe.[30] In un'intervista con Guitar World del 1º ottobre 2012, Ben Bruce ha affermato che il terzo album avrebbe contenuto "un sacco di riff pesanti" rispetto ai "ritmi e guasti" che hanno caratterizzato i due album precedenti; il chitarrista ha inoltre descritto l'album come simile "ai vecchi Slipknot", caratterizzato da ritornelli e interludi "sullo stile dei Mötley Crüe".[31] Il 23 ottobre invece è stato rivelato che il terzo album in studio sarebbe stato caratterizzato da melodie più radiofoniche rispetto al passato; al riguardo, Bruce ha commentato:[32]

« [Il nuovo album] è molto più maturo e, se le cose vanno secondo i nostri piani, avremo un sacco di singoli radiofonici – ciò che definiamo singoli radiofonici [sono] brani che puntiamo a far passare in radio in modo tale da accelerare la nostra carriera e raggiungere il livello successivo e, auspicabilmente, portare i nostri vecchi fan con noi. »

Il chitarrista ha inoltre spiegato che l'album avrebbe contenuto 13-15 brani, sei dei quali saranno radiofonici, ma ha voluto precisare che in esso saranno presenti i riff e i scream caratteristici dei primi due album.[32]

Il 30 novembre 2012 il gruppo ha annunciato la pubblicazione del secondo EP Under the Influence: A Tribute to the Legends of Hard Rock, distribuito esclusivamente con un'iscrizione alla rivista Revolver.[33] In esso sono presenti quattro cover di vari artisti e l'inedito Run Free, successivamente reso disponibile per l'acquisto a partire dal 4 dicembre dello stesso anno.[34]

Gli Asking Alexandria in concerto nel 2013

Il 9 febbraio 2013 Ben Bruce, intervistato da Metal Trails Music Magazine, ha fornito una descrizione relativa alla direzione lirica dell'album:[35]

« È molto più matura di quanto svolto in precedenza. Non riguarderà soltanto feste, fottute ragazze casuali o le droghe. Abbiamo in realtà dedicato del tempo per scrivere qualcosa che fosse realmente significativo per noi. Gli ultimi due album sono stati grandi, li amiamo, ma allora eravamo persone differenti. Eravamo molto più giovani e con scarsa esperienza. Quando vengono messi a confronto gli album, è possibile notare come siamo maturati. »

Il 3 marzo il cantante Danny Worsnop ha pubblicato una foto su Instagram rivelando che l'album è stato completato insieme alla lista tracce originaria.[36] Il 28 marzo la Sumerian Records ha reso disponibile per l'ascolto attraverso il proprio canale YouTube il singolo apripista dell'album, ovvero The Death of Me, annunciando inoltre il titolo del terzo album in studio del gruppo, From Death to Destiny.[37] Affiancato dalla versione "Rock Mix", The Death of Me è stato pubblicato per il download digitale a partire dal 16 aprile,[38] mentre il videoclip della versione "Rock Mix" è stato pubblicato il 22 luglio.[39] Il 3 giugno è stato invece pubblicato per il download digitale il secondo singolo Break Down the Walls.[40]

From Death to Destiny è stato pubblicato il 6 agosto e ha debuttato alla quinta posizione della classifica statunitense degli album, il punto più alto mai raggiunto dal gruppo.[41] Ad esso ha fatto seguito un tour negli Stati Uniti d'America tra settembre e ottobre, supportando i Korn per tutte le date,[42] mentre nel mese di ottobre hanno organizzato il "From Death to Destiny Tour", svoltosi anch'esso nel continente americano.[43] Il 6 novembre il gruppo ha pubblicato il videoclip di Killing You,[44] estratto come terzo singolo il 17 dicembre.[45]

Il 25 febbraio gli Asking Alexandria hanno pubblicato la propria reinterpretazione di Closer dei Nine Inch Nails,[46] pubblicato come singolo apripista della raccolta Punk Goes 90's 2 della serie Punk Goes.... Tra marzo ed aprile 2014 il gruppo ha intrapreso il "Break Down the Walls Tour", affiancati da August Burns Red, We Came as Romans, Crown the Empire e Born of Osiris.[47] Il 29 luglio è stato pubblicato il quarto ed ultimo singolo estratto da From Death to Destiny, ovvero Moving On;[48] il relativo videoclip è stato pubblicato il 28 agosto dalla Sumerian Records.[49]

Il 17 novembre 2014 è stata annunciata la pubblicazione del primo DVD del gruppo, intitolato Live from Brixton and Beyond.[50] Previsto per il 15 dicembre dello stesso anno, esso è costituito da due DVD: il primo racchiude l'intera esibizione del gruppo al Brixton Academy di Londra e il relativo dietro le quinte, mentre il secondo racchiude il concerto tenuto al The Wiltern di Los Angeles, tutti i video musicali pubblicati dal gruppo dagli esordi e il cortometraggio Through Sin and Self-Destruction.[50] Riguardo a questa pubblicazione, Bruce ha commentato:[51]

« Abbiamo promesso questo DVD per molto tempo, ma credetemi quando dico che ne era valsa la pena aspettare. C'è un sacco di materiale mai visto in questa pubblicazione, incluso il nostro concerto tutto esaurito al Brixton di Londra, il nostro concerto "Reckless Halloween" di Hollywood, un intimo dietro le quinte, il cortometraggio Through Sin and Self Destruction e ogni video musicale che abbiamo registrato. È servito un lungo periodo nel realizzarlo, ma ci auguriamo possiate apprezzare ogni secondo di esso. »

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale
Ex-componenti
  • Ryan Binns – tastiera, sintetizzatore (2008)
  • Joe Lancaster – basso (2008–2009)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Album video[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Asking Alexandria in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 20 maggio 2013.
  2. ^ (EN) Dylan Powell, Asking Alexandria: Reckless and Relentless, Mindequalsblown.net. URL consultato il 27 giugno 2014.
  3. ^ a b (EN) Jon Wiederhorn, Interview: Asking Alexandria, Guitar World, 27 giugno 2011, p. 2. URL consultato il 21 novembre 2014.
  4. ^ (EN) Interview with ben Bruce of Asking Alexandria, Independent Philly, 12 luglio 2011. URL consultato il 21 novembre 2014.
  5. ^ a b c (EN) Biography: Asking Alexandria, Guitar World, 11 luglio 2011. URL consultato il 21 novembre 2014.
  6. ^ (EN) Amy Sciarretto, The UK’s With One Last Breath Want to Make It in America, Noisecreep, 21 marzo 2011. URL consultato il 21 novembre 2014.
  7. ^ a b (EN) Stand Up and Scream - Credits in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 21 novembre 2014.
  8. ^ (EN) Asking Alexandria - Chart history (Heatseekers Albums), Billboard. URL consultato il 26 novembre 2014.
  9. ^ (EN) Asking Alexandria - Chart history (Independent Albums), Billboard. URL consultato il 26 novembre 2014.
  10. ^ (EN) Evergreen Terrace, For The Fallen Dreams tour, Lambgoat, 14 settembre 2009. URL consultato il 21 novembre 2014.
  11. ^ (EN) Alesana, From First To Last, Word Alive tour, Lambgoat, 12 ottobre 2009. URL consultato il 21 novembre 2014.
  12. ^ (EN) Sean Reid, We Came As Romans To Tour with Asking Alexandria, From First To Last and More, Alter the Press!. URL consultato il 22 novembre 2014.
  13. ^ (EN) Wookubus, Attack Attack!, Breathe Carolina, I See Stars And More To Tour In March, The PRP, 15 dicembre 2009. URL consultato il 22 novembre 2014.
  14. ^ (EN) Dance Gavin Dance, In Fear and Faith tour (Europe), Lambgoat, 23 novembre 2009. URL consultato il 22 novembre 2014.
  15. ^ (EN) Thrash & Burn 2010 full lineup and itinerary announced, Metal Injection, 1º giugno 2010. URL consultato il 22 novembre 2014.
  16. ^ (EN) Tim Karan, The Ready Set, Mayday Parade, 12 more revealed on Punk Goes Pop Vol. 3, Altpress, 25 agosto 2010. URL consultato il 22 novembre 2014.
  17. ^ a b (EN) Tim Karan, Asking Alexandria to release "Life Gone Wild" EP/DVD in December, Altpress, 24 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2014.
  18. ^ (EN) Tim Karan, Asking Alexandria remix album set for January release, Altpress, 19 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2014.
  19. ^ (EN) Jason Le Miere, Asking Alexandria Reveal Remix Album Details, Announce Tour Dates, Revolver, 24 ottobre 2011. URL consultato il 22 novembre 2014.
  20. ^ (EN) Asking Alexandria - Reckless and Relentless, Rocksound, 4 aprile 2011. URL consultato il 22 novembre 2014.
  21. ^ (EN) 2011 Top 40 Rock & Metal Albums Archive - 16th April 2011, Official Charts Company. URL consultato il 27 novembre 2014.
  22. ^ (EN) Asking Alexandria – Reckless & Relentless (Album), australian-charts.com. URL consultato il 22 novembre 2014.
  23. ^ (EN) wookubus, Asking Alexandria Confirmed For "Soundwave 2011 Festival", The PRP, 23 luglio 2010. URL consultato il 22 novembre 2014.
  24. ^ (EN) Jon Ableson, Of Mice And Men Confirmed For Asking Alexandria UK Tour, Alter the Press!, 23 luglio 2010. URL consultato il 22 novembre 2014.
  25. ^ (EN) Rolling Stone, Photos: 2011 Warped Tour. URL consultato il 22 novembre 2014.
  26. ^ (EN) Joe Robinson, Asking Alexandria, Hollywood Undead Team Up for Fall 2011 Tour, Loudwire, 7 settembre 2011. URL consultato il 22 novembre 2014.
  27. ^ (EN) Spencer Kaufman, Avenged Sevenfold to headline 2011 Arena tour, Loudwire, 16 settembre 2011. URL consultato il 22 novembre 2014.
  28. ^ a b  Sumerian Records. Asking Alexandria: Through Sin + Self-Destruction - Short Film Trailer. YouTube, 1º maggio 2012. URL consultato in data 22 novembre 2014.
  29. ^  Sumerian Records. Asking Alexandria - Through Sin + Self-Destruction. YouTube, 28 giugno 2012. URL consultato in data 22 novembre 2014.
  30. ^ (EN) Asking Alexandria, Download our new single “Run Free” on Planet AXE!, Facebook, 13 agosto 2012. URL consultato il 26 novembre 2014.
  31. ^ (EN) Richard Bienstock, Asking Alexandria's Ben Bruce: "It’s Time for Us to Move Upward", Guitar World, 1º ottobre 2012. URL consultato il 26 novembre 2014.
  32. ^ a b (EN) Gary Graff, Asking Alexandria's Next Album will be 'Radio-Friendly' But 'Balls-To-The-Wall', Billboard, 23 ottobre 2012. URL consultato il 26 novembre 2014.
  33. ^ (EN) Get an Exclusive Asking Alexandria EP!, Revolver, 30 novembre 2012. URL consultato il 26 novembre 2014.
  34. ^ (EN) Run Free - Single, iTunes. URL consultato il 21 novembre 2014.
  35. ^ (EN) ASKING ALEXANDRIA Interviewed In Hamburg (Video), Blabbermouth.net, 9 febbraio 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  36. ^ (EN) Danny Worsnop, NEW ASKING ALEXANDRIA RECORD IS OFFICIALLY NOW FINISHED!, Instagram, 3 marzo 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  37. ^  Sumerian Records. Asking Alexandria - The Death of Me. YouTube, 28 marzo 2013. URL consultato in data 26 novembre 2014.
  38. ^ (EN) The Death of Me - Single, iTunes. URL consultato il 21 novembre 2014.
  39. ^  Sumerian Records. Asking Alexandria - The Death of Me (OFFICIAL MUSIC VIDEO). YouTube, 22 luglio 2013. URL consultato in data 21 novembre 2014.
  40. ^ Break Down the Walls - Single, iTunes. URL consultato il 26 novembre 2014.
  41. ^ (EN) Mary Ouellette, Asking Alexandria’s ‘From Death to Destiny’ Debuts at No. 5 on Billboard Top 200, Loudwire, 15 agosto 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  42. ^ (EN) Graham Hartmann, Korn Announce 2013 North American Tour Dates With Asking Alexandria + Love and Death, Loudwire, 21 agosto 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  43. ^ (EN) Mary Ouellette, Asking Alexandria To Launch 2013 U.S. Fall Tour With All That Remains, Sevendust, Emmure + More, Loudwire, 2 agosto 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  44. ^ (EN) Chad Bowar, Asking Alexandria unveil video for 'Killing You', Loudwire, 6 novembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  45. ^ Killing You - Single, iTunes. URL consultato il 26 novembre 2014.
  46. ^ Closer, Google Play. URL consultato il 26 novembre 2014.
  47. ^ (EN) Mary Ouellette, Asking Alexandria Reveal North American ‘Break Down The Walls’ Headlining Tour Run, Loudwire, 21 dicembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2014.
  48. ^ Moving On - Single, iTunes. URL consultato il 26 novembre 2014.
  49. ^  Sumerian Records. Asking Alexandria - Moving On (Official Music Video). YouTube, 28 agosto 2013. URL consultato in data 26 novembre 2014.
  50. ^ a b  Sumerian Records. Asking Alexandria - Live From Brixton and Beyond (Official Trailer). YouTube, 17 novembre 2014. URL consultato in data 26 novembre 2014.
  51. ^ (EN) ASKING ALEXANDRIA To Release 'Live From Brixton and Beyond' DVD In December, Blabbermouth.net, 17 novembre 2014. URL consultato il 26 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]