Akira (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Akira
manga
Copertina del primo volume dell'edizione Panini Comics
Copertina del primo volume dell'edizione Panini Comics
Titolo orig. アキラ
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Katsuhiro Otomo
Editore Kodansha
1ª edizione 19821990
Collanaed. Young magazine
Tankōbon 6 (completa)
Editori it.
1ª edizione it. *1990 (Glénat)
  • novembre 1998 (Panini) – novembre 2000 (Panini)
Volumi it. 13 (completa)
Target seinen
Genere fantascienza

Akira (アキラ?) è un manga di genere cyberpunk realizzato da Katsuhiro Otomo. Nel 1988 lo stesso Otomo ne ha tratto l'omonimo film.

Il manga si svolge in un arco di tempo notevolmente più ampio rispetto al film e coinvolge un maggior numero di personaggi e storie secondarie in oltre 2000 pagine. Attraverso la grandezza dell'opera, Otomo sviluppa temi come l'isolamento sociale, la corruzione e il potere.

È stato pubblicato per la prima volta in Giappone su Young Magazine a puntate a partire dal 1982 per concludersi nel luglio del 1990. Successivamente è stato raccolto in sei volumi dalla casa editrice Kodansha.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Akira conta una grandissima varietà di personaggi presenti nelle 2000 e più pagine della storia, tra cui:

  • Shotaro Kaneda è il protagonista della storia, un giovane delinquente e leader di una gang di motociclisti (conosciuta come Capsule). Kaneda è il miglior amico di Tetsuo, il membro più giovane della gang, ma la loro amicizia viene messa in crisi dopo che Tetsuo manifesta i suoi poteri psichici.
  • Tetsuo Shima il principale antagonista della storia, miglior amico di Kaneda e membro più giovane della banda di motociclisti di quest'ultimo. All'inizio della storia viene coinvolto in un incidente che lo porta a scoprirsi in possesso di immensi poteri psichici. Il modo in cui usa i propri poteri e la sua instabilità mentale portano alla rottura della sua amicizia con Kaneda.
  • Kei, membro del movimento terrorista di resistenza condotto da una spia del governo, Nezu. Kei è la presunta sorella di un altro membro della resistenza armata Ryu, anche se è da considerare che ciò non sia affatto vero. Kaneda sin dal loro primo incontro è assai attratto da Kei, ma quest’ultima non prova alcun interesse verso il ragazzo, arrivando ad ammettere di amare Ryu. Più avanti nella storia, tuttavia, Kei si scopre assai attratta da Kaneda.
  • Colonnello Shikishima, ci si riferisce a lui semplicemente come "Il Colonnello", è il capo di un progetto governativo top secret, che conduce ricerche su dei soggetti con poteri psichici, inclusi i bambini Esper, Tetsuo e, precedentemente, Akira. Il Colonnello appare all'inizio della storia come un nemico ma col proseguire degli eventi si rivela essere un uomo che cerca di salvare Neo-Tokyo da una seconda distruzione da parte di Akira. Kaneda si riferisce a lui usualmente come "Testa Pelata".
  • Esper, tre bambini che furono usati come soggetti per il progetto segreto del governo. I bambini possiedono dei corpi normali ma hanno un aspetto insolito, poiché i loro corpi e i loro volti sono raggrinziti con l'età, forse a causa dei loro poteri o a causa dei test effettuati su di loro. Hanno conosciuto Akira e sono sopravvissuti alla distruzione di Tokyo. Gli Esper sono:
    • Kiyoko "Numero 25", fisicamente debole, tanto da essere confinata a letto, ha la capacità di usare il teletrasporto e la precognizione.
    • Takashi "Numero 26", il primo Esper a comparire nella storia quando causa l’incidente di Tetsuo per difendersi. Possiede il potere della psicocinesi. Nel terzo tankobon viene ucciso da Nezu.
    • Masaru "Numero 27", fisicamente limitato a una sedia a rotelle o ad una speciale sedia fluttuante, anche lui ha il potere della psicocinesi.
  • Akira il personaggio da cui la storia prende il nome. Indicato come "Numero 28", Akira possiede dei poteri psichici immensi, quasi divini, anche se dall’aspetto assomiglia a un bambino normale. È il responsabile della distruzione di Tokyo e dell'inizio della Terza Guerra Mondiale. Dopo la guerra, è stato rinchiuso in una camera criogenica non lontano dal "Cuore della Distruzione" (il cratere creato da Akira) e dalla futura sede dei giochi olimpici di Neo-Tokyo.
  • Yamagata, membro della banda di motociclisti di Kaneda, e braccio destro di quest’ultimo. Viene ucciso da Tetsuo nel primo tankōbon.
  • Kaisuke, conosciuto semplicemente come Kai, è un altro membro della gang di Kaneda. All’inizio non ha un ruolo molto importante, ma diventa assai presente più avanti nella storia.
  • Joker, ex-leader della gang dei Clown, una banda di motociclisti dedita a risse e allo spaccio di droga. Joker svolge un ruolo poco rilevante all'inizio della storia, ma poi diventa assai presente nella storia.
  • Nezu, membro del Parlamento e capo del movimento di resistenza terroristico contro il governo. Sembra essere il mentore di Kei e di Ryu e pretende di conservare la nazione dai burocrati corrotti e inutili. Presto diventerà evidente, tuttavia, che Nezu cerca di prendere il potere solo per se stesso. Il suo nome, Nezu, rievoca una parola giapponese, nezumi, che significa topo o ratto.
  • Ryu, camerata di Kei nel movimento di resistenza, che sostiene di essere il fratello di Kei, in realtà i due hanno una relazione. In seguito alla seconda distruzione di Neo-Tokyo Ryu cade in depressione e diventa alcolizzato, perdendo Kei. Aiuta George Yamagata ma quando scopre i suoi intenti lo ferma. Quando i poteri di Akira si stanno risvegliando a causa di Tetstuo, Ryu spara un proiettile al bambino e poco dopo muore schiacciato da una struttura cadente.
  • Chiyoko, sostiene di essere la zia di Kei, è una donna robusta, coinvolta nella resistenza, per poi trasformarsi in un personaggio di supporto chiave.
  • Il Dottore, conosciuto in altri modi come Dottore Onishi, è lo scienziato a capo del segreto progetto di ricerca, e inoltre serve da consigliere scientifico al colonnello Shikishima.
  • Lady Miyako, ex-soggetto dei test governativi conosciuta come "Numero 19", è l'alta sacerdotessa di un tempio a Neo-Tokyo, ed è la maggior alleata di Kaneda e Kei man mano che la storia progredisce. All’inizio era inoltre un’alleata di Nezu.
  • Kaori, una giovane ragazza reclutata come una delle schiave sessuali di Tetsuo e procedendo nella storia trasforma nell’oggetto di profondi sentimenti di Tetsuo. Inoltre serve come babysitter ad Akira.
  • Aiutante di Tetsuo, non si conosce il suo nome, è un devoto fanatico di Tetsuo che lo serve come aiutante di campo in seguito nella storia.
  • George Yamada, un soldato americano che viene spedito a Neo-Tokyo in una missione top secret.
  • Project "Juvenile A", un team di scienziati che si sono riuniti per studiare gli eventi psichici che si sono verificati a Neo-Tokyo a metà della storia. I membri del progetto sono Dr. Dubrovsky, Dr. Simmons, Dr. Jorris, Dr. Hock, Professor Bernardi e Karma Tangi.

Potere[modifica | modifica wikitesto]

Akira, come l'altra opera di Otomo (Domu), ruota intorno all'idea di base di individui con poteri soprannaturali, in particolare abilità psicocinetiche, tuttavia la maggior parte della storia non è focalizzata sulle abilità di questi individui. Motivi comuni nel manga includono l'alienazione della gioventù, la corruzione e l'inefficienza del governo, e un esercito fondato sull'antico onore giapponese, offeso dai compromessi con la società moderna.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

L'indicazione dei volumi italiani si riferisce alla ristampa Panini Comics in sei volumi.

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 Akira 1
「アキラ 1」
14 settembre 1984[1]
ISBN 978-4-06-103711-3
22 settembre 2005[2]
Capitoli
  • Capitoli 1-5
Trama
Il 6 dicembre 1982, un'apparente esplosione nucleare distrugge Tokyo, dando inizio alla Terza Guerra Mondiale. Durante il 2019, una nuova città, Neo-Tokyo, viene costruita su un'isola artificiale nella Baia di Tokyo, soggiogata però dal terrorismo anti-governativo e da bande di teppisti. Mentre si aggirava fra le rovine della vecchia Tokyo, Tetsuo Shima rimane ferito. La moto di Tetsuo, un membro della banda "Capsule" guidata da Shotaro Kaneda, esplode davanti all'esper Takashi - un bimbo con poteri psichici, ma dalle fattezze di anziano - che gli blocca la strada. L'incidente risveglia i poteri psichici di Tetsuo, attirando così l'attenzione del progetto governativo segreto, diretto dal Colonnello Shikishima. Questi poteri in rapida crescita scardinano la mente di Tetsuo, esacerbando il suo complesso d'inferiorità nei confronti del capobanda Kaneda, e portano Tetsuo ad assumere il controllo della banda rivale, i Clowns.

Nel frattempo, Kaneda rimane coinvolto da Kei, una ragazza membro della Resistenza. Quest'ultima è un'organizzazione che pianifica attacchi terroristici contro il Governo ed è guidata da Ryu (fratello di Kei) e Nezu, un parlamentare a capo dell'opposizione. La Resistenza viene a conoscenza del progetto del Colonnello Shikishima e di una misteriosa figura a esso collegato, conosciuta col nome di Akira. La Resistenza cerca di usare le informazioni trapelate e limita i movimenti di Kaneda, divenuto ormai troppo coinvolto con le loro attività.

Ciò nonostante, quando Tetsuo e i Clowns iniziano una violenta disputa per il controllo della città, Kaneda fomenta un contrattacco, aizzandogli contro tutte le bande di motociclisti dell'intera Neo-Tokyo. I Clowns vengono sconfitti facilmente ma Tetsuo è quasi invincibile per via dei suoi poteri. Tetsuo uccide Yamagata, membro di alto rango dei Capsule; riesce perfino a sopravvivere al colpo di pistola inferto da Kaneda. Il Volume 1 termina con l'arrivo del Colonnello, che porta con sé delle potenti droghe per sopprimere i violenti mal di testa di Tetsuo e gli offre la possibilità di unirsi al progetto.
2 Akira 2
「アキラ 2」
27 agosto 1985[3]
ISBN 978-4-06-103712-0
13 ottobre 2005[4]
Capitoli
  • Capitoli 6-10
Trama
Kaneda, Kei e Tetsuo vengono presi in custodia dalle forze militari dopo il climax di avvenimenti del Volume 1. I tre sono tenuti in un grattacielo di massima sicurezza a Neo-Tokyo, ma presto Kei riesce a fuggire dopo essere stata posseduta (ed essere quindi "medium") da un altro "Esper", Kiyoko. Kei/Kiyoko affrontano Tetsuo e liberano Kaneda. Dopo essere rapidamente guarito dalle ferite, Tetsuo cerca informazioni su Akira e obbliga il Dottor Onishi, uno scienziato del progetto a portarlo nella stanza dei giochi degli Esper. Lì prende piede un aspro confronto fra Tetsuo, Kaneda, Kei e gli Esper. È durante questo scontro che il Dottor Onishi decide di lasciare che Tetsuo sfruttasse il potere di Akira - la cavia del progetto che distrusse Tokyo - nonostante la personalità disturbata di Tetsuo. Dopo aver appreso che Akira è stato rinchiuso in una camera criogenica sotto lo Stadio Olimpico di Neo-Tokyo, Tetsuo fugge dal grattacielo con l'intento di liberare Akira. Il giorno seguente, Tetsuo entra nella base militare segreta, generando il panico fra i soldati che incontra e uccide. Il Colonnello arriva alla base e cerca di persuadere Tetsuo dai suoi piani; Kaneda e Kei entrano nella base di nascosto attraverso le fogne e assistono alla situazione. Tetsuo apre con forza la camera criogenica nel sottosuolo e libera Akira, che si rivela essere un normale bambino. Uno degli uomini del Colonnello, terrorizzato nel vedere Akira, dichiara lo stato d'emergenza e causa così il panico in tutta Neo-Tokyo. Lo stesso Colonnello prova a usare un satellite laser - chiamato SOL - per uccidere Tetsuo e Akira, ma riesce soltanto a tagliare via di netto il braccio di Tetsuo, il quale risulta poi disperso nell'esplosione, mentre Kaneda e Kei si imbattono in Akira fuori dalla base. Non completamente consapevoli di chi fosse in realtà, i due lo portano con sé a Neo-Tokyo.
3 Akira 3
「アキラ 3」
21 agosto 1986[5]
ISBN 978-4-06-103713-7
17 novembre 2005[6]
Capitoli
  • Capitoli 11-14
Trama
Dopo la liberazione di Akira nel Volume 2, sia i soldati del Colonnello Shikishima che i seguaci di un ex Esper, Lady Miyako, scandagliano Neo-Tokyo in lungo e in largo alla ricerca di Akira. Kaneda, Kei e un terzo membro della Resistenza Chiyoko, trovano rifugio sullo yacht di Nezu, insieme ad Akira. Tuttavia Nezu li tradisce, rapisce Akira per farne la sua arma personale e tenta di uccidere gli altri, che riescono però a sopravvivere e a riprendersi Akira dalla villa del parlamentare corrotto.

Il Colonnello, alla disperata ricerca di Akira e seccato della debole risposta del Governo alla crisi in corso, lancia un colpo di stato e impone alla città la legge marziale. Così gli uomini del Colonnello si uniscono agli accoliti di Lady Miyako e all'armata privata di Nezu per inseguire Kaneda, Kei, Chiyoko e Akira per tutta la città.

L'inseguimento si conclude al canale, dove il gruppo di Kaneda si ritrova circondato dalle truppe del Colonnello. Proprio quando Akira è sotto la custodia del Colonnello, Nezu, piuttosto che lasciare Akira nelle mani del Governo, spara al bambino; gli uomini del Colonnello rispondono immediatamente al fuoco e Nezu resta ucciso. Tuttavia, lo sparo inflitto da Nezu manca Akira e colpisce invece Takashi, dritto in testa, uccidendolo all'istante. Il trauma della morte di Takashi scuote profondamente Akira, tanto da provocare una seconda esplosione psichica che distrugge Neo-Tokyo. Kei, Ryu, Chiyoko, il Colonnello Shikishima e altri due Esper sopravvivono alla catastrofe; Kaneda, tuttavia, scompare avvolto da quella raffica psichica. Dopo la distruzione della città, Tetsuo - completamente assente durante l'intero volume - si avvicina ad Akira.
4 Akira 4
「アキラ 4」
1º luglio 1987[7]
ISBN 978-4-06-103714-4
9 dicembre 2005[8]
Capitoli
  • Capitoli 15-19
Trama
Qualche tempo dopo gli avvenimenti del Volume 3, una squadra di ricognizione americana guidata da George Yamada arriva segretamente alle rovine di Neo-Tokyo. Yamada allora scopre che la città è divisa in due fazioni: il culto di Lady Miyako, che fornisce cibo e medicinali ai rifugiati bisognosi; e il Grande Impero di Tokyo, un gruppo di fanatici guidati da Tetsuo e Akira come prestanome (cioè leader solo di nome, ma non di fatto), venerati entrambi come divinità in quanto fautori di miracoli. L'Impero esercita una pressione costante sul gruppo di Miyako e uccide qualsiasi intruso grazie alle truppe di shock psichico di Tetsuo. Kiyoko e Masaru, i due Esper rimanenti, diventano gli obiettivi principali dei soldati fanatici dell'Impero; Kei, Chiyoko, il Colonnello ed un ex membro della banda Capsule, Kaisuke (chiamato Kai), si alleano con Lady Miyako per proteggerli. Yamada incontra Ryu che lo aggiorna su come il mondo ha reagito agli eventi di Neo-Tokyo; entrambi scopriranno in seguito che una flotta navale americana è stanziata nelle vicinanze. Tetsuo diventa pesantemente dipendente dalle pillole prodotte dal Governo per placare i suoi terribili mal di testa. Cercando risposte, va a far visita a Lady Miyako, al tempio, e gli viene spiegato nel dettaglio l'intero progetto del Governo e del perché abbia lasciato Akira libero. Miyako inoltre consiglia a Tetsuo di non fare più uso delle pillole, per diventare più potente e Tetsuo inizia così una dolorosa e lancinante astinenza. Nel frattempo, l'Assistente di Tetsuo lancia un infruttuoso assalto al tempio di Miyaki. Dopo che il Colonnello usa il SOL per attaccare l'armata imperiale, un misterioso evento apre un'increspatura nel cielo, facendo piovere un ammasso di detriti causati dalla seconda esplosione di Akira. Oltre ai detriti, piove dal cielo anche Kaneda.
5 Akira 5
「アキラ 5」
26 novembre 1990[9]
ISBN 978-4-06-313166-6
12 gennaio 2006[10]
Capitoli

Dopo il ritorno alla fine del Volume 4, Kaneda si ricongiunge a Kei e si unisce a Kaisuke e Joker, l'ex leader dei Clowns, per pianificare un assalto al Grande Impero di Tokyo. Intanto, una squadra internazionale di scienziati si stabilisce sulla portaerei americana per studiare da vicino i recenti eventi psichici a Neo-Tokyo e formano così il Projet Juvenile "A".

Ryu è in disaccordo con Yamada, quando scopre dei suoi piani di usare armi biologiche per assassinare Tetsuo e Akira; Yamada riesce in seguito a fuggire e a congiungersi alla squadra di commando. Akira e Tetsuo guidano un raduno allo Stadio Olimpico, per sfoggiare i loro poteri ai fedeli dell'Impero e rafforzarne la fede, la dimostrazione culmina con Tetsuo che perfora la superficie della Luna e circonda il buco con un anello di detriti.

Dopo il raduno, il potere di Tetsuo comincia a perdere il controllo del suo stesso corpo, che inizia ad assorbire gli oggetti che lo circondano; in seguito scoprirà che l'aver abusato dei suoi poteri ha espanso i confini del suo corpo dandogli l'abilità di trasformare in carne la materia inerte e integrarla poi nel suo corpo fisico. Tetsuo fa una serie di apparizioni sulla portaerei per attaccare gli scienziati e dare battaglia ai jet americani. A un certo punto però, Tetsuo conquista la nave e lancia un'arma nucleare nell'oceano. Kei - che intanto ha accettato il ruolo di medium controllato da Lady Miyako e dagli altri Esper - arriva sulla nave per sfidare Tetsuo. Intanto, Kaneda, Kaisuke e la loro piccola armata di motociclisti arrivano allo Stadio Olimpico per dare inizio al loro assalto totale al Grande Impero di Tokyo.

  • Capitoli 20-25
6 Akira 6
「アキラ 6」
23 marzo 1993[11]
ISBN 978-4-06-319339-8
9 febbraio 2006[12]
Capitoli
  • Capitoli 26-31
Trama
Kaneda e la sua nuova banda continua l'assalto allo Stadio, iniziato nel Volume 5. Tetsuo ritorna dalla sua battaglia con Kei e inizia involontariamente a mutare in una forma simile a un feto per tutto il Volume 6, perde il braccio artificiale e quello originale ricresce. Tetsuo affronta poi la squadra di Yamada, ma assorbe i loro attacchi biologici e torna momentaneamente a controllare i suoi poteri, uccide Yamada e i commando, sfugge inoltre al tentativo del Colonnello Shikishima di ucciderlo con il SOL (questa volta munito di telemetro laser). Finalmente Kaneda si confronta con Tetsuo: i due iniziano una battaglia epica; sono poi raggiunti da Kei. Purtroppo il confronto viene interrotto quando la Marina Militare americana - sconvolta dal precedente attacco di Tetsuo - lancia un bombardamento a tappeto su tutta Neo-Tokyo, per poi infliggere il colpo di grazia con il proprio satellite laser, FLOYD. Tetsuo vola però nello spazio e distrugge FLOYD facendolo precipitare sulla portaerei, uccidendo l'ammiraglio e alcuni scienziati.

Dopo la battaglia, Tetsuo prova inutilmente a resuscitare Kaori, una ragazza con cui era entrato in confidenza e che aveva ucciso in battaglia. Si dirige alla vecchia camera criogenica di Akira, sotto lo Stadio, portando con sé il corpo senza vita della ragazza. Kaneda e i suoi amici appaiono ancora una volta per sfidare Tetsuo, ma di nuovo il suo potere lo trasforma in una mostruosa massa informe che assomiglia a un feto, assorbendo qualsiasi cosa vicino lui e uccidendolo lentamente. Tetsuo sradica la camera criogenica e la lascia cadere sopra il tempio di Lady Miyako, che muore nel tentativo di sfidarlo. Prima però riesce a guidare Kei nello spazio per sparare su Tetsuo con il SOL ancora una volta. Questa volta però l'attacco di Kei sveglia i pieni poteri di Tetsuo, che provoca una reazione psichica simile a quella di Akira.

Con l'aiuto di Kiyoko, Masaru e un Takashi resuscitato, Akira è in grado di neutralizzare l'esplosione di Tetsuo con una delle proprie. Riescono inoltre a liberare Kaneda, intrappolato nella massa informe di Tetsuo, e di assistere così al vero potere.

Kaneda e Kei corrono in moto attraverso Neo-Tokyo e hanno delle pallide visioni di Tetsuo e Yamagata. Vedono inoltre la città, ormai completamente distrutta, tornare lentamente al suo antico splendore.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione italiana risale al 1990, composta da 38 volumi a cura della Glénat Italia che scomparve prima di concludere la serie; gli ultimi due episodi, infatti, vennero pubblicati a due anni e mezzo di distanza dalla Planet Manga. Questa prima edizione riproponeva la colorazione eseguita da Steve Oliff per l'edizione americana, mentre l'edizione originale giapponese era in bianco e nero.

Nel novembre del 1998 la Planet Manga curò una nuova edizione in bianco e nero composta da 13 volumi conclusasi nel novembre del 2000. Sempre la Planet Manga realizzò una terza edizione con la stessa divisione in 6 volumi di diversa lunghezza dell'edizione giapponese. Questa versione, anch'essa in bianco e nero, aveva il nome di Akira Collection e fu edita con cadenza mensile dal settembre 2005 al febbraio 2006. Tutte e tre le edizioni italiane non conservano l'ordine di lettura giapponese.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha vinto moltissimi riconoscimenti, compreso il premio Kodansha Manga Award nel 1984 per il migliore manga.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) AKIRA(1), Kodansha. URL consultato il 2 giugno 2014.
  2. ^ Volumetto 1 di Akira, AnimeClick.it. URL consultato il 2 giugno 2014.
  3. ^ (JA) AKIRA(2), Kodansha. URL consultato il 2 giugno 2014.
  4. ^ Volumetto 2 di Akira, AnimeClick.it. URL consultato il 2 giugno 2014.
  5. ^ (JA) AKIRA(3), Kodansha. URL consultato il 2 giugno 2014.
  6. ^ Volumetto 3 di Akira, AnimeClick.it. URL consultato il 2 giugno 2014.
  7. ^ (JA) AKIRA(4), Kodansha. URL consultato il 2 giugno 2014.
  8. ^ Volumetto 4 di Akira, AnimeClick.it. URL consultato il 2 giugno 2014.
  9. ^ (JA) AKIRA(5), Kodansha. URL consultato il 2 giugno 2014.
  10. ^ Volumetto 5 di Akira, AnimeClick.it. URL consultato il 2 giugno 2014.
  11. ^ (JA) AKIRA(6), Kodansha. URL consultato il 2 giugno 2014.
  12. ^ Volumetto 6 di Akira, AnimeClick.it. URL consultato il 2 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]