Across the Universe (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Across the Universe
Across the Universe.jpg
Evan Rachel Wood e Jim Sturgess in una scena del film
Titolo originale Across the Universe
Paese di produzione USA
Anno 2007
Durata 131 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere musicale
Regia Julie Taymor
Soggetto Julie Taymor
Dick Clement
Ian La Frenais
Sceneggiatura Dick Clement
Ian La Frenais
Produttore Richard Baratta, David Brown, Derek Dauchy, Matthew Gross, Ben Haber, Geoffrey Hansen, Charles Newirth, Rudd Simmons, Jennifer Todd, Suzanne Todd
Distribuzione (Italia) Sony Pictures
Fotografia Bruno Delbonnel
Montaggio Françoise Bonnot
Musiche Elliot Goldenthal
Scenografia Mark Friedberg
Interpreti e personaggi
Premi

Across the Universe è un film musicale del 2007. Opera di Julie Taymor, regista e cosceneggiatrice insieme agli scrittori Dick Clement e Ian La Frenais. È un musical colorato, bizzarro, psichedelico e onirico, realizzato su 33 componimenti dei Beatles.

Il film è uscito in Italia il 23 novembre 2007, distribuito dalla Sony Pictures.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« "È quello che fai che determina quello che sei!"
"No, zio Ted! È quello che sei che determina quello che fai, ho ragione Jude?"
"Mmm... diciamo che non è importante quello che fai, ma il modo in cui lo fai." »

La storia inizia nel 1960. Un giovane costruttore nave da Liverpool di nome Jude viaggia in nave verso gli Stati Uniti in cerca di suo padre americano di nome Wes. Non si sono mai incontrati ed il padre non sa dell'esistenza di Jude. Mentre cerca di suo padre a Princeton, Jude fa amicizia con un ragazzo chiamato Max, un giovane ribelle di un ricco background, e la sorella di Max Lucy. Quando Max lascia il college e si trasferisce a New York City, Jude va con lui. Max lavora come tassista, mentre Jude cerca di trovare lavoro come artista indipendente. I due diventano compagni di stanza in una zona bohémien della città, dove condividono un appartamento con altre persone, tra cui una donna di nome Sadie, che è la loro padrona di casa e che sta anche cercando di diventare cantante. Altre persone che vivono nella stessa casa sono Jojo, un chitarrista che arriva da Detroit dopo la morte del fratello minore; e Prudence, una giovane lesbica che arriva a New York City tramite autostop da Dayton, Ohio. Lucy si unisce a loro in New York dopo che il suo fidanzato viene ucciso nella guerra del Vietnam.

Lucy e Jude iniziano datazione, così come Sadie e Jojo, che lascia Prudence depresso. Quando Max viene inviato in Vietnam, Lucy viene coinvolto in un gruppo anti-guerra, estremo, che porta a tensioni con il Jude non politico. Egli è infelice con la quantità di tempo che trascorre con il gruppo politico, sospettare che il suo leader, Paco (Logan Marshall-Green), è un uomo che seduce e inganna ossessivamente le donne. L'arte di Jude e il suo rapporto con Lucy entrambi iniziano a rompersi. Nel frattempo, Sadie ha formato una band chiamata Sadie e il Po ragazzi, con Jojo come suo chitarrista. Si guadagna l'attenzione di un manager (James Urbaniak) che la firma di una casa discografica, ma lui vuole che lei cadere la sua band di supporto. Questo porta ad una rottura tra Sadie e Jojo, sia musicalmente che romanticamente.

Le differenze tra Jude e Lucy crescere. Un giorno, Jude entra negli uffici del gruppo politico in cui Lucy funziona e viene espulso dopo punzonatura Paco. Questo provoca una lotta tra la coppia, con conseguente Lucy lasciando Jude. Jude la trova in una manifestazione contro la guerra alla Columbia University, durante il quale molti manifestanti, tra cui Lucy, vengono arrestati. Quando si cerca di aiutarla, Jude è anche arrestato. Anche se Wes (padre di Giuda) convince la polizia di non intraprendere ulteriori azioni per l'attività alla protesta, non si può provare che Jude è suo figlio, e Jude viene inviato in Inghilterra.

Max è ferito in Vietnam ed è emotivamente e mentalmente turbato dalla sua esperienza di guerra, mentre Lucy rimane coinvolto nel suo gruppo anti-guerra che sta diventando sempre più violento. Dopo Lucy va alla vecchia sede del suo gruppo contro la guerra, scopre Paco e alcuni dei suoi seguaci fanno bombe. Poi decide di lasciare il gruppo. Una delle bombe esplode di Paco, distruggendo l'edificio. Jude legge circa l'esplosione in un giornale di Liverpool ed è preoccupato del fatto che Lucy è morto. Poi sente da Max che lei è viva, e si organizza per tornare negli Stati Uniti correttamente e senza infrangere la legge. Incontra Max, che lo spinge a sede musica di Sadie, dove un concerto sul tetto Beatles in stile è detenuto da Jojo, Sadie, e la loro band cantando una canzone contro la guerra (Non lasciarmi andare). Lucy dovrebbe essere lì per incontrare di nuovo Jude, ma nessuno riesce a trovarla, e il gruppo è costretto a lasciare quando arriva la polizia. Ma Jude riesce a sgattaiolare di nuovo sul tetto e comincia a cantare "All You Need Is Love", con gli occhi a cercare la folla per Lucy. Il resto della band si insinua di nuovo sul tetto, troppo e lo uniscono con le loro voci e strumenti. Jude sorride tristemente e si gira a lasciare il tetto, ma Max fa improvvisamente come cantano, e Jude si gira per vedere Lucy in piedi sul tetto di fronte alla strada, cantando insieme. Sorridono l'un l'altro con le lacrime agli occhi, e lo schermo sfuma verso nuvole bianche e cielo blu.

Riferimenti ai Beatles e alla loro opera[modifica | modifica wikitesto]

Seppure i Beatles non vengano mai menzionati esplicitamente nel film, sono numerose le citazioni e i riferimenti:

  • Il nome di ogni personaggio è preso da un brano dei Beatles:
  • Quando Jude ritira lo stipendio prima di partire per l'America scambia un breve dialogo con l'addetto alla consegna degli stipendi il quale rivela che da giovane pensava che a 64 anni non avrebbe più lavorato lì. Si riferisce alla canzone When I'm Sixty-Four dei Beatles che si trova nell'album Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band.
  • La casa discografica "Strawberry", corrisponde nella realtà alla Apple Corps, citata anche da una fragola che Jude tenta di disegnare, e cita la canzone Strawberry Fields Forever.
  • Il concerto sul tetto cita lo storico ultimo live dei Beatles tenutosi, come nel film è per Sadie, sul tetto della loro etichetta.
  • Il pullman colorato è un chiaro riferimento a quello usato per il Magical Mystery Tour.
  • New York, città in cui è ambientato per la quasi totale durata del film l'azione, è la città in cui ha abitato John Lennon nei suoi anni negli States.
  • Liverpool, città natale del protagonista, è anche la città da cui provengono i Fab Four.
  • In una breve sequenza di un concerto, all'inizio del film, è impossibile non riconoscere nei quattro giovanotti con i giubbotti di pelle che cantano in una nicchia di mattoni i Beatles che si esibiscono nel Cavern Club.
  • Nella sequenza in cui Jude è a cena da Max, la zia di questo ad un tratto interrompe il discorso con una frase, che può facilmente passare inosservata, contenente un chiaro riferimento a Strawberry Fields Forever: la donna dice La salsa di cranberry è meno aspra dell'anno scorso, riferimento alla famosa e discussa frase Cranberry sauce nel reprise della suddetta canzone, che molti interpretano come I buried Paul (Ho sepolto Paul), secondo i sostenitori della leggenda della morte di Paul McCartney.
  • I pupazzi blu che circondano Mr. Kite durante la sua sequenza canora sono un chiaro riferimento ai "Biechi Blu" (Blue Meanies) del film d'animazione Yellow Submarine.
  • Prudence entra nella vita dei ragazzi attraverso la finestra di un bagno, proprio come un'altra canzone dei Beatles She Came In Through the Bathroom Window
  • Jude possiede un innato talento per l'arte come aveva John Lennon, e come lui esegue una serie di schizzi erotici aventi Lucy come soggetto (John li aveva realizzati durante la luna di miele con Yoko Ono).
  • Il bus dal quale Lucy scende mentre canta It Won't Be Long è di numero 909, preso ad ispirazione dalla canzone, contenuta nell'album Let It Be, One After 909
  • Al suo primo incontro con Jude e Max, Sadie afferma che i due "sarebbero capaci di prendere la nonna a martellate", richiamando così la canzone Maxwell's Silver Hammer
  • Nell'appartamento newyorkese, Max armeggia con un martello, chiaro richiamo alla canzone da cui prende il nome Maxwell's Silver Hammer
  • Il personaggio di Jude sembra essere un chiaro riferimento a Stuart Sutcliffe, pittore e primo bassista dei Beatles e amico di John Lennon che ha accompagnato la band nelle prime esibizioni di Amburgo prima di lasciare il gruppo per tornare alla pittura quando si innamora della fotografa Astrid Kirchherr. Muore poco tempo dopo a causa di un aneurisma cerebrale, nel 1994 gli viene dedicato il film Backbeat.
  • Mentre viene suonata una versione strumentale di "A Day in the Life", Jude legge su un giornale la notizia della morte del suo rivale in amore, riecheggiando il primo verso della canzone stessa: "I read the news today oh boy".
  • Poco prima di iniziare a cantare "I Am the Walrus", il Dr. Robert poggia la mano sul libro scritto da lui, intitolato "I Am the Walrus".
  • Nel DVD il titolo del fim è scritto con il carattere della scritta "The Beatles"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Il film è costellato di celebri cameo come Bono e Eddie Izzard, rispettivamente nei ruoli del Dr. Robert e di Mr. Kite, inoltre appaiono Joe Cocker (nei ruoli di un barbone, un pappone e un anziano hippie), Daniel Ezralow,Coreografo del film, e piccola parte nei panni di un prete preso dal furore della canzone Happiness is a warm gun e Salma Hayek, nel ruolo di una sexy infermiera quintuplicata al computer.
  • Bono per il personaggio del Dr. Robert si è ispirato a Neal Cassady.
  • Il personaggio di Jojo è ispirato alla figura di Jimi Hendrix, lo si nota facilmente nella scena in cui Sadie lo veste con una fascia viola e altri abiti tipici del cantante. A sua volta, Sadie sembra parzialmente ispirata a Janis Joplin.
  • Le fragole che colano sangue inchiodate al quadro da Jude sono anche un esplicito riferimento e un tributo al famoso film Fragole e sangue, girato nel 1970 da Stuart Hagmann, che racconta la vicenda di due ragazzi coinvolti negli scontri degli studenti con la Guardia Nazionale ai tempi della protesta contro la guerra nel Vietnam.
  • All'inizio del film, quando Jude è ancora a Liverpool, tra gli oggetti presenti nella sua camera è ben visibile sullo sfondo un gagliardetto del Liverpool.
  • Tutti i brani dei Beatles che fanno parte della pellicola sono stati riarrangiati da Elliot Goldenthal ed eseguiti dai vari attori del film.
  • La scena girata all'interno del bowling quando Jude scivola supino sul parquet cantando I've Just Seen a Face è ripresa da The Big Lebowski, quando Drugo collassa nella villa di Treehorn.
  • Il film è stato presentato al CINEMA. Festa Internazionale di Roma 2007, manifestazione scelta per l'anteprima europea.
  • In occasione dell'uscita del film in DVD e Blu-ray Disc, la Sony Pictures Home Entertainment Italia ha realizzato un blog che ripercorre l’epopea musicale, sociale e culturale raccontata nel film.
  • Nei giorni 31 maggio e 1º giugno 2011 è andato in scena presso l'aula magna dell'Università Commerciale L.Bocconi, un rifacimento teatrale con musiche suonate dal vivo del film dal titolo "Across the University".

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è composta da canzoni dei Beatles, per la maggior parte interpretate dagli attori stessi in nuove versioni, riarrangiate da Elliott Goldenthal. Ecco un elenco delle tracce:

  1. Girl - eseguita da Jim Sturgess
  2. Helter Skelter - eseguita da Dana Fuchs
  3. Hold Me Tight - eseguita da Evan Rachel Wood
  4. All My Loving - eseguita da Jim Sturgess
  5. I Wanna Hold Your Hand - eseguita da T.V. Carpio
  6. With A Little Help From My Friends - eseguita da Jim Sturgess & Joe Anderson
  7. It Won't Be Long - eseguita da Evan Rachel Wood
  8. I've Just Seen a Face - eseguita da Jim Sturgess
  9. Let It Be - eseguita da Carol Woods & Timothy T. Mitchum
  10. Come Together - eseguita da Joe Cocker
  11. Why Don't We Do It in the Road? - eseguita da Dana Fuchs
  12. If I Fell - eseguita da Evan Rachel Wood
  13. I Want You (She's So Heavy) - eseguita da Joe Anderson, Dana Fuchs & T.V. Carpio
  14. Dear Prudence - eseguita da Dana Fuchs, Evan Rachel Wood, Jim Sturgess & Joe Anderson
  15. Flying - eseguita da Secret Machines
  16. Blue Jay Way - eseguita da Secret Machines
  17. I Am The Walrus - eseguita da Bono & Secret Machines
  18. Being for the Benefit of Mr. Kite! - eseguita da Eddie Izzard
  19. Because - eseguita da Dana Fuchs, Evan Rachel Wood, Jim Sturgess, Joe Anderson, Martin Luther McCoy & T.V. Carpio
  20. Something - eseguita da Jim Sturgess
  21. Oh! Darling - eseguita da Dana Fuchs & Martin Luther McCoy
  22. Strawberry Fields Forever - eseguita da Jim Sturgess & Joe Anderson
  23. Revolution - eseguita da Jim Sturgess
  24. While My Guitar Gently Weeps - eseguita da Martin Luther McCoy (con la partecipazione di Jim Sturgess in un verso)
  25. Across The Universe - eseguita da Jim Sturgess
  26. Helter Skelter - eseguita da Dana Fuchs
  27. Happiness is a Warm Gun - eseguita da Joe Anderson & Salma Hayek
  28. A Day in the Life - eseguita da Jeff Beck (tratta dal disco di George Martin, In My Life)
  29. Blackbird - eseguita da Evan Rachel Wood
  30. Hey Jude - eseguita da Joe Anderson & Angela Mounsey
  31. Don't Let Me Down - eseguita da Dana Fuchs & Martin Luther McCoy
  32. All You Need Is Love - eseguita da Jim Sturgess, Dana Fuchs, T.V. Carpio & Martin Luther McCoy
  33. Lucy in the Sky with Diamonds - eseguita da Bono feat. The Edge

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema