166 Rhodope

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rodope
(166 Rhodope)
Scoperta 15 agosto 1876
Scopritore Christian Peters
Classificazione Fascia principale
Famiglia Adeona
Classe spettrale GC:
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2453600,5)
Semiasse maggiore 401 614 000 km
2,685 UA
Perielio 316 322 000 km
2,114 UA
Afelio 486 906 000 km
3,255 UA
Periodo orbitale 4,399 anni
Velocità orbitale

17,97 km/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
12,012°
Eccentricità 0,212
Longitudine del
nodo ascendente
129,121°
Argom. del perielio 264,027°
Anomalia media 60,173°
Par. Tisserand (TJ) 3,311 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni 59,9 km
Massa
2,25 × 1017 kg
Densità media ~2,0 × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0167 m/s²
Velocità di fuga 31,7 m/s
Periodo di rotazione 0,1965 giorni
(4,715 ore)
Temperatura
superficiale
~172 K (media)
Albedo 0,054
Dati osservativi
Magnitudine ass. 9,89

Rodope (166 Rhodope) è un piccolo asteroide della fascia principale del sistema solare. Venne scoperto il 15 agosto 1876 da Christian Heinrich Friedrich Peters, dall'osservatorio dell'Hamilton College di Clinton (New York). Fu battezzato così in onore di Rodope, la regina di Tracia che, secondo la mitologia greca, venne trasformata in una montagna.

La superficie dell'asteroide è di colore scuro.

Per i suoi parametri orbitali, Rodope è comunemente considerato membro della famiglia di asteroidi Adeona.

Occultazione del 19 ottobre 2005[modifica | modifica sorgente]

Orbita di 166 Rhodope
Rhodope occulta la stella Regolo: tracciato al suolo delle zone interessate

Alle ore 06:24:30 del 19 ottobre 2005 è stata visibile da Terra un'occultazione da parte di Rhodope di Regolo, la stella più brillante della costellazione del Leone. Data la bassa magnitudine apparente di Regolo - appena 1,36 - l'evento è stato visibile a occhio nudo. L'occultazione ha avuto una durata massima di circa 2 secondi; l'ombra proiettata da Rhodope ha attraversato l'Europa meridionale, in particolare Portogallo, Spagna, Italia, Grecia e Turchia. In Italia, il cilindro d'ombra[1] ha sorvolato la Sardegna meridionale, le isole siciliane (Ustica, Isole Eolie e Stromboli) e la Calabria all'altezza di Vibo Valentia (Capo Vaticano).

Nonostante le cattive condizioni atmosferiche, che hanno impedito ogni osservazione dalla costa ionica, riscontri positivi si sono registrati sul versante tirrenico e in Spagna e Grecia. I risultati preliminari delle analisi sembrano confermare un diametro di Rhodope pari a circa 59 chilometri.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A differenza delle eclissi di Sole nelle quali quest'ultimo si trova a breve distanza dalla Terra, per le occultazioni i raggi provenienti dalle stelle, a causa delle distanze, giungono paralleli e generano un cilindro d'ombra

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 165 Loreley      Successivo: 167 Urda


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare