Christian Heinrich Friedrich Peters

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Heinrich Friedrich Peters

Christian Heinrich Friedrich Peters (o Christian Henry Frederick Peters), detto anche Cristiano Peters de Flensburg (Coldenbiittel, 19 gennaio 1813Clinton, 1890) è stato un astronomo tedesco.

Note biografiche[modifica | modifica sorgente]

Peters studiò alla Università di Berlino, dove si laureò nel 1836.

Nel 1838 accompagnò Wolfgang Sartorius, barone di Waltershausen, in un viaggio in Sicilia dove rimase fino al 1843. Risalgono a questo periodo alcune importanti realizzazioni tecniche, quali la meridiana della cattedrale di Acireale (1843), un orologio solare (tipo dodecaedro) nel giardino Bellini di Catania, ed una meridiana nella chiesa catanese di San Nicolò l'Arena (1841). Peters esegui inoltre rilevamenti topografici sull'Etna.

Nel 1848 fu chiamato a Napoli per eseguire uno studio di geodetica sul Vesuvio.

Per via di alcune supposizioni fu considerato una guida dei moti rivoluzionari del 1848 a Catania e Messina, e dovette pertanto fuggire in Francia al rientro dei Borbone.

Nel 1850 gli venne conferita la carica di socio corrispondente da parte dell'Accademia degli Zelanti di Acireale.

Nel 1853 Peters lasciò per sempre l'Europa, trasferendosi negli Stati Uniti, richiamato da George Marsh. Compirà studi sulle coste degli Stati Uniti, lavorando inizialmente presso l'Osservatorio di Cambridge, quindi in quello di Dudley. Nel 1859 fu assunto come direttore dell'osservatorio astronomico dell'Hamilton college di Clinton.

Nel 1867 Peters ottenne un incarico di professore in astronomia. Effettuò studi scientifici sulla osservazione delle comete, scoprendo la cometa C/1857 O1 Peters e coscoprendo la cometa periodica 80P/Peters-Hartley, sulla luce solare, sulle eclissi; scoprì ben 48 asteroidi e varie galassie e nebulose. Fra le sue imprese si annovera una spedizione in Nuova Zelanda nel 1874 per eseguire uno studio sul transito di Venere davanti al disco solare. Nell'occasione ottenne l'associazione alle Scientific Societies. Nel 1876 fu eletto alla National academy of sciences.

Morì nel 1890 a Clinton. Nel 1887 ricevette la croce della Legion d'Onore dal governo francese.

Asteroidi scoperti[modifica | modifica sorgente]

Segue un prospetto dei 48 asteroidi scoperti da Peters.

Asteroide Data della scoperta
72 Feronia 29 maggio 1861
75 Eurydike 22 settembre 1862
77 Frigga 12 novembre 1862
85 Io 19 settembre 1865
88 Thisbe 15 giugno 1866
92 Undina 7 luglio 1867
98 Ianthe 18 aprile 1868
102 Miriam 22 agosto 1868
109 Felicitas 9 ottobre 1869
111 Ate 14 agosto 1870
112 Iphigenia 19 settembre 1870
114 Kassandra 23 luglio 1871
116 Sirona 8 settembre 1871
122 Gerda 31 luglio 1872
123 Brunhild 31 luglio 1872
124 Alkeste 23 agosto 1872
129 Antigone 5 febbraio 1873
130 Elektra 17 febbraio 1873
131 Vala 24 maggio 1873
135 Hertha 18 febbraio 1874
144 Vibilia 3 giugno 1875
145 Adeona 3 giugno 1875
160 Una 20 febbraio 1876
165 Loreley 9 agosto 1876
166 Rhodope 15 agosto 1876
167 Urda 28 agosto 1876
176 Iduna 14 ottobre 1877
185 Eunike 1º marzo 1878
188 Menippe 18 giugno 1878
189 Phthia 9 settembre 1878
190 Ismene 22 settembre 1878
191 Kolga 30 settembre 1878
194 Prokne 21 marzo 1879
196 Philomela 14 maggio 1879
199 Byblis 9 luglio 1879
200 Dynamene 27 luglio 1879
202 Chryseïs 11 settembre 1879
203 Pompeja 25 settembre 1879
206 Hersilia 13 ottobre 1879
209 Dido 22 ottobre 1879
213 Lilaea 16 febbraio 1880
234 Barbara 12 agosto 1883
249 Ilse 16 agosto 1885
259 Aletheia 28 giugno 1886
261 Prymno 31 ottobre 1886
264 Libussa 22 dicembre 1886
270 Anahita 8 ottobre 1887
287 Nephthys 25 agosto 1889

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2000 lo scrittore Vanni Ronsisvalle ha preso spunto dalla realizzazione della meridiana di Acireale per scrivere un romanzo intitolato Gli astronomi, da cui è stato tratto il film Gli Astronomi (2003).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 122168944