Jet Propulsion Laboratory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il complesso del JPL dall'alto. Fonte:NASA/JPL-Caltech.

Il Jet Propulsion Laboratory (JPL) del California Institute of Technology è un laboratorio statunitense, nei pressi di Pasadena, in California, attualmente dedicato al progetto, allo sviluppo e alla costruzione delle sonde spaziali senza equipaggio della NASA, che hanno visto i prodotti del JPL raggiungere tutti i pianeti del sistema solare, con la sola eccezione di Plutone (che effettivamente non è più considerato un pianeta, ma è stato riclassificato nel 2006 come pianeta nano).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il JPL fu fondato negli anni trenta, quando il professor Theodore von Kármán (del California Institute of Technology), iniziò i suoi esperimenti sulla propulsione a razzo. Durante la seconda guerra mondiale, l'Army Air Corps degli Stati Uniti, chiesero al JPL di analizzare i razzi V2 sviluppati dalla Germania nazista, e di occuparsi di altri progetti con scopi bellici. Da questi studi, il JPL sviluppò il razzo Corporal, che fu utilizzato nella Guerra di Corea. Da questo progetto, più tardi fu sviluppato il razzo Sergeant fino alla sua interruzione avvenuta nel 1958.

Proprio nel 1958, l'affiliazione governativa del JPL è stata trasferita alla neocostituita National Aeronautics and Space Administration (NASA) ed ebbero così inizio le missioni di esplorazione planetaria senza equipaggio. Il JPL ha mantenuto il nome originale dopo la transizione, anche se tutta la ricerca sulla propulsione a getto cessò dopo il 1958.

Ubicazione[modifica | modifica wikitesto]

Quasi tutti i 177 acri (72 ettari) del campus del JPL si trovano nella città di La Canada Flintridge (California), ma il quartier generale e altri importanti edifici sono a Pasadena (il cui indirizzo è 4800 Oak Grove Drive, Pasadena, CA 91109). Ci sono circa 5.000 impiegati a tempo pieno e almeno un migliaio di appaltatori supplementari lavorano lì ogni giorno. Inoltre sono presenti molti studenti universitari. Il laboratorio è aperto al pubblico una volta all'anno (solitamente il primo week-end di maggio), giorno in cui i visitatori sono invitati a fare un giro nelle strutture e a vedere con i propri occhi il livello di scienza e tecnologia raggiunti dal JPL. Sono inoltre possibili giri limitati durante l'anno, ma è necessaria una prenotazione parecchio in anticipo. Sono migliaia gli scolari provenienti dalla California del sud e altrove che visitano il laboratorio ogni anno.

Progetti e missioni[modifica | modifica wikitesto]

I progetti più recenti che hanno visto coinvolto il JPL sono la Sonda Galileo (che ha raggiunto Giove), e i rover marziani (tra cui Mars Pathfinder del 1997 e i Mars Exploration Rovers del 2003). Finora, il JPL ha mandato sonde spaziali a esplorare tutti i pianeti del sistema solare, con la sola eccezione di Plutone. Inoltre ha promosso molte missioni per la mappatura del pianeta Terra. Il JPL controlla anche il Deep Space Network (rete dello spazio profondo), che ha infrastrutture nel deserto californiano, a Madrid (Spagna) e a Canberra (Australia).

Missioni spaziali[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue una lista cronologica delle missioni spaziali più significative a cui ha preso parte il JPL. Per una lista completa vedi questa pagina.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica