Walk This Way (Aerosmith)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Walk This Way
ArtistaAerosmith
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1975
Durata3:40
Album di provenienzaToys in the Attic
GenereFunk rock
Hard rock
EtichettaColumbia Records
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroItalia Italia[2]
(vendite: 25 000+)
Aerosmith - cronologia
Singolo precedente
(1975)
Singolo successivo
(1976)

Walk This Way è un brano musicale del gruppo musicale rock statunitense Aerosmith, forse tra i più celebri del quintetto di Boston. La canzone si ispira a una scena di Frankenstein Junior in cui Igor dice «segua i miei passi» (in originale "walk this way")[3] ed è il secondo singolo estratto dall'album Toys in the Attic del 1975; raggiunse il decimo posto di Billboard nel 1977.

Composto da Steven Tyler e Joe Perry, il brano fu riproposto nel 1986 dal gruppo rap Run DMC con la collaborazione degli stessi Aerosmith. Questa versione raggiunse la quarta posizione di Billboard e permise agli Aerosmith di ritornare in auge. Inoltre, questa collaborazione tra un gruppo hard & heavy ed uno hip hop, pose le basi per il genere ibrido rap metal, che in seguito si sviluppò per poi esplodere negli anni novanta.[4]

Nel 1999 MTV include Walk This Way tra i 100 più grandi video mai realizzati (esattamente al quinto posto). L'ormai famosissimo riff di Joe era venuto fuori per caso durante un soundcheck, con Joey che gli suonava sopra con la batteria[senza fonte].

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 il gruppo musicale rock statunitense Bon Jovi cantò questa canzone con Steven Tyler e Joe Perry a Milton Keynes.

Versione delle Sugababes con le Girls Aloud[modifica | modifica wikitesto]

Walk This Way
Uolcdisuei.png
Screenshot del video
ArtistaGirls Aloud, Sugababes
FeaturingT.I.
Tipo albumSingolo
Pubblicazione12 marzo 2007
Durata2:54
GenereRap rock
Hip hop
EtichettaFascination Records, Island
ProduttoreDallas Austin
Registrazione2007
FormatiCD, singolo digitale
Girls Aloud - cronologia
Singolo precedente
(2006)
Singolo successivo
(2007)
Sugababes - cronologia
Singolo precedente
(2006)
Singolo successivo
(2007)

Il 12 marzo 2007 è stata pubblicata una cover in chiave pop del brano, incisa dalle Sugababes insieme alle Girls Aloud in onore del Red Nose Day, giornata organizzata dalla Comic Relief, organizzazione fondata dallo scrittore comico Richard Curtis nel 1985 per sensibilizzare le persone alla fame in Etiopia.

La canzone ha riscosso un ottimo successo in Regno Unito, dove ha raggiunto la prima posizione della classifica.

Tracce e formati[modifica | modifica wikitesto]

UK CD single (1724331)
  1. Walk This Way – 2:52
  2. Walk This Way (Yoad Mix) – 3:01
  3. Walk This Way (video) – 3:07
  4. Behind the Scenes Footage (video) – 3:15

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2007) Posizione raggiunta
Regno Unito[5] 1
Irlanda[6] 14

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli artisti che hanno interpretato la canzone c'è Macy Gray, che ne ha registrato una versione per The Very Best of Macy Gray del 2004.

Il 25 novembre 2013 una nuova versione remix del brano, realizzato dalla produttrice discografica italiana EVO-K è stata pubblicata all'interno di un album discografico con le hits di Tiësto e Afrojack (due fra i DJ producer più noti nell'ambito dell'electronic dance music internazionale).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  2. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Readers' Poll: The 10 Best Aerosmith Songs of All Time, rollingstone.com. URL consultato il 20 dicembre 2014.
  4. ^ Rap-Metal Music Genre Overview | AllMusic, su AllMusic. URL consultato il 5 giugno 2017.
  5. ^ Walk This Way (Girls Aloud) su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 13-01-2010.
  6. ^ Si cerchi Walk This Way su irishcharts.ie, su irishcharts.ie. URL consultato il 13-01-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]