What Will the Neighbours Say?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
What Will the Neighbours Say?
ArtistaGirls Aloud
Tipo albumStudio
Pubblicazione29 novembre 2004Regno Unito
26 giugno 2007 Stati Uniti (Digitale)
Durata51:15
Dischi1
Tracce14
GenerePop
EtichettaPolydor Records
ProduttoreBrian Higgins Xenomania
Girls Aloud - cronologia
Album successivo
(2005)

What Will the Neighbours Say? è il secondo album del gruppo musicale pop britannico Girls Aloud, pubblicato il 29 novembre 2004 dall'etichetta discografica Polydor nel Regno Unito.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato anticipato dal singolo Jump, colonna sonora del film Love Actually e già contenuto nella ristampa dall'album precedente, Sound of the Underground, che ha raggiunto la seconda posizione della classifica dei singoli britannica[1] ed è entrato nelle classifiche di diversi stati europei, dove il gruppo risultava sconosciuto.[2]

L'album raggiunse la sesta posizione della classifica in Gran Bretagna[3] e fu pubblicato anche in alcuni stati europei. Il titolo dell'album è tratto da una frase di una delle canzoni, Love Machine, che a sua volta ha tratto spunto da una frase del primo singolo del gruppo, Sound of the Underground.

L'album è stato promosso, oltre che da Jump, anche dai singoli The Show, Love Machine, I'll Stand by You e Wake Me Up. I primi due hanno raggiunto la seconda posizione della classifica britannica[4][5] mentre il terzo, cover dell'omonimo brano dei Pretenders, ha raggiunto la prima posizione, abbinato alla campagna di beneficenza Children in Need.[6] Buon successo è stato ottenuto anche da Wake Me Up, che ha raggiunto la quarta posizione[7] e ha vinto il Popjustice £20 Music Prize nel 2005, premio assegnato al miglior singolo pop britannico dell'anno.

L'album è stato diffuso legalmente negli Stati Uniti solo nel 2007, quando è stata resa disponibile la vendita dell'album in versione digitale.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione del disco è stata interamente curata da Brian Higgins e dagli Xenomania, che hanno anche collaborato alla scrittura delle tracce. Ad alcuni testi hanno collaborato anche le Girls Aloud stesse.

Le canzoni Deadlines & Diets e Here We Go erano state originariamente incise e pubblicate, seppure con scarsissimo successo, da Miranda Cooper, già componente degli Xenomania, con lo pseudonimo Moonbaby.[8] Here We Go era già stata ripresa nel 2003 da Lene Nystrøm, cantante degli Aqua, che ne ha inserita una cover del suo album di debutto Play with Me.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Show – 3:36 (Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Lisa Cowling, Jon Shave)
  2. Love Machine – 3:25 (Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Lisa Cowling, Nick Coler, Myra Boyle, Shawn Lee)
  3. I'll Stand by You – 3:43 (Chrissie Hynde, Tom Kelly, Billy Steinberg)
  4. Jump – 3:39 (Steve Mitchell, Marti Sharron, Gary Skardina)
  5. Wake Me Up – 3:27 (Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Shawn Lee, Paul Woods, Yusra Maru'e)
  6. Deadlines & Diets – 3:57 (Miranda Cooper, Brian Higgins, Matt Gray)
  7. Big Brother – 4:13 (Girls Aloud, Miranda Cooper, Brian Higgins, Lisa Cowling, Tim "Rolf" Larcombe)
  8. Hear Me Out – 3:47 (Girls Aloud, Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Lisa Cowling)
  9. Graffiti My Soul – 3:14 (Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Lisa Cowling, Peplab)
  10. Real Life – 3:41 (Miranda Cooper, Brian Higgins, Lisa Cowling, Tim "Rolf" Larcombe)
  11. Here We Go – 3:22 (Lene Nystrøm, Miranda Cooper, Brian Higgins, Matt Gray)
  12. Thank Me Daddy – 3:21 (Girls Aloud, Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Lisa Cowling, Paul Woods, Tim "Rolf" Larcombe)
  13. I Say a Prayer for You – 3:06 (Girls Aloud, Miranda Cooper, Brian Higgins, Tim Powell, Lisa Cowling) – (Bonus track)
  14. 100 Different Ways – 3:04 (Girls Aloud, Miranda Cooper, Brian Higgins, Nick Coler, Lisa Cowling) – (Bonus track)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Posizione
Regno Unito[3] 6
Irlanda[9] 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jump su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 12-01-2010.
  2. ^ Jump su hitparade.ch, su hitparade.ch. URL consultato il 12-01-2010.
  3. ^ a b What Will the Neighbours Say? su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 12-01-2010.
  4. ^ The Show su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 12-01-2010.
  5. ^ Love Machine su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 12-01-2010.
  6. ^ I'll Stand by You su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 12-01-2010.
  7. ^ Wake Me Up su chartstats.com, su chartstats.com. URL consultato il 12-01-2010.
  8. ^ La scheda del singolo "Here We Go" di Moonbaby su amazon.com, su amazon.co.uk. URL consultato il 12-01-2010.
  9. ^ What Will the Neighbours Say? su acharts.us, su acharts.us. URL consultato il 18-01-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica