Love in an Elevator

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Love in an Elevator
Love in an Elevator.png
Screenshot del video
Artista Aerosmith
Tipo album Singolo
Pubblicazione 15 agosto 1989
Durata 5 min : 23 s (singolo)
Album di provenienza Pump
Genere Hard rock
Pop metal
Etichetta Geffen Records
Produttore Bruce Fairbairn
Registrazione 1989
Formati LP, MC, CD
Certificazioni
Dischi d'oro Stati Uniti Stati Uniti[1]
(Vendite: 500.000+)
Aerosmith - cronologia
Singolo precedente
(1988)
Singolo successivo
(1989)

Love in an Elevator è una canzone della rock band statunitense Aerosmith, scritta dal cantante Steven Tyler e dal chitarrista Joe Perry. È stata pubblicata nell'agosto del 1989 come singolo di lancio del terzo album del gruppo con la Geffen Records, Pump, pubblicato nel settembre dello stesso anno[2]. Ha raggiunto la posizione #1 della Hot Mainstream Rock Tracks e la #5 della Billboard Hot 100 negli Stati Uniti[3].

Nel 1990, la canzone ha ricevuto una nomina per il Grammy Award alla miglior performance rock di un duo o un gruppo, perdendo in favore del supergrupppo The Traveling Wilburys.[senza fonte]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

7" 45 RPM
  1. Love in an Elevator (Steven Tyler, Joe Perry)Lato A
  2. Young Lust (Tyler, Perry, Jim Vallance)Lato B
CD
  1. Love in an Elevator (editata) – 3:42 (Tyler, Perry)
  2. Ain't Enough – 5:03 (Tyler, Perry)
  3. Young Lust (versione album) – 4:18 (Tyler, Perry, Vallance)

Storia[modifica | modifica sorgente]

Love in an Elevator, come le altre tracce di Pump, è stata registrata nella prima metà del 1989 ai Little Mountain Sound Studios di Vancouver, Canada. Durante il processo di composizione, Steven Tyler ha affermato che l'idea per il testo della canzone gli è stata ispirata da un'esperienza che aveva avuto in un hotel, in cui stava facendo sesso con una ragazza in un ascensore.[senza fonte]

Il brano è stato prodotto da Bruce Fairbairn, che nel pezzo suona anche la tromba ed è presente nei cori. La versione dell'album è introdotta da un dialogo di pochi secondi dal titolo Going Down tra Steven Tyler e una donna operatrice di un ascensore di un grande magazzino, che dice: "2nd floor...hardware, children's wear, lady's lingerie. Oh, good morning Mr. Tyler, going down?" ("Secondo piano...hardware, abbigliamento per bambini, biancheria intima da donna. Oh, buongiorno signor Tyler, scende?"), seguito da una risata di Tyler. La scena è stata ripresa all'inizio del video musicale del brano.

Posizioni in classifica[modifica | modifica sorgente]

Classifica Posizione
Australia[4] 33
Canada[5] 13
Germania 14
Nuova Zelanda 15
Polonia[6] 15
Regno Unito (UK Singles Chart) 13
Billboard Hot 100 (Stati Uniti[3] 5
Hot Mainstream Rock Tracks[3] 1

Video musicale[modifica | modifica sorgente]

Il videoclip di Love in an Elevator, considerato da molti come il video 'definitivo' degli Aerosmith, inizia con la band che raggiunge un ascensore di un grande magazzino.

Il video alterna scene della band che suona dal vivo ad altre del grande magazzino. Le scene del grande magazzino includono Brad Whitford ipnotizzato da alcuni manichini di un negozio, che prendono vita mentre lui è girato di spalla e non le può vedere, Joey Kramer vestito da donna, Joe Perry e sua moglie (entrambi in topless) mentre fanno l'amore in ascensore, Steven Tyler che bacia una commessa di un reparto e Tom Hamilton suonare il suo basso, in aggiunta alle prestazioni dispari di altri caratteri casuali, tra cui un macellaio, una signora grassa, nani, l'uomo di latta e Dorothy Gale de Il Mago di Oz, e un modello maschile.

Alla fine della canzone, tutti i membri della band si riuniscono intorno al microfono per cantare "Love in an Elevator ... lovin' it up when i'm going down" ("Amore in ascensore ... amarlo fino a quando non scendo"). Vengono poi mostrate le porte dell'ascensore mentre si chiudono definitivamente.

Il video è stato diretto da Marty Callner, che ha prodotto la maggior parte dei clip degli Aerosmith nel loro periodo alla Geffen.

In concerto[modifica | modifica sorgente]

Love in an Elevator ha sempre rappresentato un punto fermo nelle scalette dei concerti degli Aerosmith. Questo perché sii tratta di una delle canzoni preferite dai fans del gruppo, nonché una delle più note.

In concerto, Steven Tyler è solisto cambiarne il testo, rendendolo per certi versi più controverso e carico di profanità. Un esempio è la versione contenuta nell'album live A Little South of Sanity, in cui dice "lecca il tuo culo funky" invece di "bacia i tuoi sassofrassi" contenuta nella canzone originale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RIAA Gold and Platinum Searchable Database - "Love in an Elevator". RIAA.com.
  2. ^ Martin Strong, The Great Rock Discography, Sixth, United Kingdom, Canongate Books [First published in 1994], 2002. ISBN 1-84195-312-1.
  3. ^ a b c Aerosmith - Billboard Singles in Allmusic, Rovi Corporation. URL consultato il 21 novembre 2010.
  4. ^ australian-charts.com - Aerosmith - Love In An Elevator
  5. ^ RPM - Item Display: Top Singles - Volume 51, No. 2, November 11 1989 (.Php) in Library and Archives Canada, 31 marzo 2004.
  6. ^ Polish Singles Chart |.
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock