Vitaliano Visconti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vitaliano Visconti
cardinale di Santa Romana Chiesa
VitalianoVisconti.jpg
CardinalCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Arcivescovo titolare di Efeso
Arcivescovo di Monreale
Nato 1618 a Milano
Creato cardinale 15 febbraio 1666 da papa Alessandro VII
Pubblicato cardinale 7 marzo 1667 da papa Alessandro VII
Deceduto 7 settembre 1671 a Monreale

Vitaliano Visconti (Milano, 1618Monreale, 7 settembre 1671) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vitaliano Visconti nacque a Milano nel 1618, figlio del conte Fabio e della nobildonna genovese Bianca Spinola. Si addottorò in legge presso l'Università di Bologna. Membro del collegio dei giureconsulti di Milano dal 1644, decidendo di intraprendere la carriera ecclesiastica si spostò di residenza a Roma ove venne onorato dei titoli di governatore delle città di Fano, Spoleto, Viterbo e Perugia. In quegli anni venne inviato da papa Alessandro VII in sua rappresentanza a rendere omaggio all'Infante di Spagna, figlio primogenito di re Filippo IV.

Uditore del tribunale della Sacra Rota dal 1660, divenne anche uditore delle cause del Palazzo Apostolico ed accompagnò il cardinale Flavio Chigi nella sua legazione a latere a Parigi col ruolo di datario nella missione.

Eletto arcivescovo titolare di Efeso l'11 agosto 1664, ricevette una dispensa per non aver ancora ricevuto il presbiterato e dal 16 agosto di quello stesso anno venne nominato nunzio apostolico in Spagna.

Fu creato cardinale in pectore da papa Alessandro VII nel concistoro del 15 febbraio 1666 e pubblicato dallo stesso pontefice nel concistoro del 7 marzo 1667. Non riuscì a prendere parte al conclave del 1667 che elesse papa Clemente IX, ma il 18 marzo 1669 ricevette la berretta cardinalizia ed il titolo di Sant'Agnese fuori le mura. Prese parte al conclave del 1669-1670 che elesse papa Clemente X e venne trasferito alla sede metropolitana di Monreale dal 2 giugno 1670.

Morì a Monreale il 7 settembre 1671. La salma venne esposta alla pubblica venerazione e poi sepolta nella medesima cattedrale cittadina.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo titolare di Efeso Successore Archbishop CoA PioM.svg
Giacomo della Torre 11 agosto 1664 - 7 marzo 1667 Opizio Pallavicini
Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Agnese fuori le mura Successore CardinalCoA PioM.svg
Girolamo Farnese 1669 - 7 settembre 1671 Federico Borromeo
Predecessore Arcivescovo di Monreale Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Ludovico Alfonso de Los Cameros 2 giugno 1670 - 7 settembre 1671 Giovanni Roano e Corrionero